Blog Tour #4 - Generazione Bataclan di Laura Caroniti - Ambientazione

venerdì, novembre 30, 2018 Baba Desperate Bookswife 2 Comments

Buongiorno lettori come state? E' con grande piacere che oggi vi presento la tappa dedicata alla scoperta dei luoghi protagonisti di questo romanzo. 

Trama:
Tre storie, le cui traiettorie si incrociano a Parigi alla vigilia dell'attentato al Bataclan. sono tre donne che hanno in comune il nome e le origini siciliane. Appartengono a generazioni diverse e stanno facendo i conti con i rimpianti del passato, le disillusioni del presente e le scelte per il futuro, ma tutte verranno investite dalla violenza terroristica che cambia e travolge ogni cosa. vita e morte si fronteggiano in questo romanzo intimo e delicato dove è l'amore a guidare, in modo imprevedibile, i destini.


Vi ricordo che un giveaway è in corso (iniziato il 21 novembre con termine il 5 dicembre). Cosa vuol dire amici lettori? Che una copia cartacea è in palio e l'autrice sorteggerà il vincitore il giorno 6 dicembre che lei stessa provvederà a contattare. Cosa dite? Non è un'occasione allettante? Alla fine di questo post vi ricorderò le poche semplici regole da seguire. Ma adesso veniamo alla tappa!

Blog Tour “Generazione Bataclan” di M. Laura Caroniti, edito da Ugo Mursia editore.

Quarta tappa - ambientazione del romanzo:


“Generazione Bataclan” è ambientato a Parigi, nei giorni precedenti agli attentati del 13 novembre 2015.

Tra le pagine del romanzo scopriremo l’XI arrondissement, dove vive una delle protagoniste e un’altra si recherà, ospite del fidanzato:

“Era un quartiere vivo, popolare, dove convivevano bobos e donne velate, con locali all’ultima moda, macellerie halal, negozi orientali e librerie musulmane. Quel giorno, però, gli sguardi fuggivano, i visi erano scuri; i pochi che si attardavano davanti agli esercizi commerciali parlavano sottovoce.
Una Parigi irriconoscibile.
Anna si era chiesta che fine avesse fatto il vociare e dove fossero le donne che facevano la fila davanti all’istituto di bellezza etnico e i ragazzi dalle braccia inchiostrate del negozio di tatuaggi orientali.”






******

Poi andremo in giro per Montmartre, nel XVIII arrondissement:

“La metro la portò a Montmartre. Camminò senza sosta per il quartiere, infilandosi nei vicoli, lasciandosi alle spalle le stradine pavimentate man mano che si inerpicava sulla collina, la Butte, e alzando gli occhi dalle viuzze acciottolate perché la bellezza la sorprendesse a ogni angolo di tetti e cielo. La Butte non era sempre stata Parigi e per Anna non c’era pezzo di città che sentisse più autentica; un musicista di strada suonava per dei turisti un brano per fisarmonica di Yann Tiersen, una sonata struggente e festosa. Anna alzò lo sguardo, le lacrime le pizzicarono gli occhi, ma gli angoli delle labbra si sollevarono in un sorriso cauto, i passi dopo le sembrarono più leggeri. La scalinata la portò alla Basilica del Sacré-Cœur, col suo bianco sontuoso che sembrava irradiarsi dalle cupole verso la piazza; si sedette sul bordo della vasca in pietra per riposarsi, allungò le gambe, ruotò le caviglie. La rosa rossa sul cinturino delle ballerine blu compì un cerchio; il crepuscolo accese il cielo di rosa e le prime luci illuminarono la città.”





*****
Per, poi, arrivare nel XX arrondissement, dove vive la terza protagonista:

“Una sirena sfrecciò da qualche parte, non lontano. Anna sussultò, il cuore si accanì in battiti forti e veloci. I due lampioni arancioni sopra l’edicola Guimard illuminavano in maniera sinistra l’accesso alla stazione, in stile Art Nouveau. Non c’era un’anima in giro, un’auto per le vie, nulla. Le strade erano deserte.
Anna si lisciò la fronte, una, due volte, come faceva sempre, quando non sapeva cosa fare. Non soltanto non conosceva il quartiere, ma non era mai stata nel XXe arrondissement. Decise di togliersi da lì, attraversò la strada, lasciandosi il viale alberato alle spalle.”
Siete pronti per conoscere Anna? On air:











Vi aspetta ancora una tappa sul blog di Feel the Book.












Per partecipare al giveaway vi ricordo le seguenti regole:

- compilare il form, accedendo al link di rafflecopter.com, qui sotto riportato, e facendo login con i
dati del proprio account Facebook oppure inserendo il proprio indirizzo e-mail.

Condizioni:
1) Like alla pagina autrice ( https://www.facebook.com/m.laura.caroniti.author/);
2) Like alle pagine dei blog ospitanti la tappa;
3) Condivisione in modalità pubblica della tappa e tag a due persone (opzione facoltativa).


You Might Also Like

2 commenti:

  1. Ciao socia! Non partecipo al Giveaway ma ci tenevo a farvi i complimenti per il post e per le foto... io adoro Parigi e rievocarla attraverso le tue parole e queste immagini meravigliose è bellissimo!

    RispondiElimina
  2. Grazie per la tappa. Sono curioso di vedere come Parigi è stata dipinta in un contesto tanto inusuale. ;)
    Luigi Dinardo

    RispondiElimina