#Nadia,

Keep Calm and Read Nadia #12 - Il Chirurgo

martedì, ottobre 31, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 4 Comments

Buonasera signori! Questa sera vi lascio in compagnia di Nadia, un po' in ritardo, ma non provo nemmeno a spiegarvi il delirio...scappo al lavoro, ciau ne!!



Recensione Il chirurgo di Tess Gerritsen (Rizzoli e Isle I)

Trama:
A Boston vengono scoperti i cadaveri di due giovani donne orrendamente mutilate. Scattano immediatamente le indagini, affidate alla detective Jane Rizzoli, donna determinata e tenace, ma frustrata per le discriminazioni di cui è oggetto nell'ambiente lavorativo. Jane individua ben presto un nesso tra l'orripilante rituale del serial killer, denominato "il chirurgo" per la sua conoscenza delle

4 commenti:

#Recensione,

Recensione - Basta un attimo di Michela Tilli

venerdì, ottobre 27, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 6 Comments


Il libro
Basta un attimo di Michela Tilli
Editore: Garzanti| Pagine: 292| Pubblicazione: 2017 | Prezzo 16,90€| Trama Qui
Genere: narrativa italiana
Notizie sull'autrice
Michela Tilli è nata a Savona e vive a Monza con il marito e i due figli. Dopo gli studi in filosofia ha intrapreso la carriera di giornalista che ha poi lasciato per dedicarsi alla scrittura narrativa. È stata autrice per la TV e attualmente lavora per il teatro.
Recensione

Questa è la storia di Miriam, una madre che ha problemi con sua figlia adolescente, ma anche con il suo passato, che non le regala una tregua, a causa di una scelta che ha fatto anni prima e ancora adesso le provoca gli incubi. E' la storia di Elena, che da quindici anni madre non lo è più e da allora non si è più ripresa. E' la storia di Lucia, diciassettenne testarda e orgogliosa, che non sa in quale porto attraccare, ma non sa nemmeno bene quale barca preferisca usare.

6 commenti:

#Rubrica,

If I say #12 - Bosco

venerdì, ottobre 27, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 2 Comments

If I say è una rubrica che io e Daniela abbiamo adottato nella quale vi parleremo di uno o più libri che ci vengono in mente grazie ad una determinata parola. Un'associazione di idee per farla breve!

LA PAROLA DEL GIORNO: BOSCO
Buongiorno!! Eccoci ad una nuova parola. Non so se sia colpa dell'autunno, delle foglie ingiallite, del vento che ogni tanto si alza, dei rumori della natura, ma sono proprio felice che sia BOSCO. Se una volta l'estate era la mia stagione preferita, perchè si stava a casa da scuola, perchè si poteva giocare in

2 commenti:

#Giveaway,

Scatta la foto e vinci #l'amoremichiededite

lunedì, ottobre 23, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 2 Comments


Buongiorno amici lettori come state?E' arrivato finalmente il 23 settembre. Come che giorno è?? E' il grande giorno, oggi in tutte le librerie troverete "L'amore mi chiede di te" di Lucrezia Scali. E quindi come potevamo far finta di nulla?

Ecco il libro.

2 commenti:

#Recensione,

Recensione - Gli anni della leggerezza di E. J. Howard

lunedì, ottobre 23, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 2 Comments

Il libro
Gli anni della leggerezza di Elizabeth Jane Howard
Editore: Fazi| Pagine: 606| Pubblicazione: 2015 | Prezzo 18,50€| Trama Qui
Genere: narrativa straniera, saghe familiari 
Notizie sull'autrice
Elizabeth Jane Howard
(Londra, 1923 – Bungay, 2014). Figlia di un ricco mercante di legname e di una ballerina del balletto russo, ebbe un’infanzia infelice a causa della depressione della madre e delle molestie subite da parte del padre. Donna bellissima e inquieta, ha vissuto al centro della vita culturale londinese della seconda metà del Novecento e ha avuto una vita privata burrascosa, costellata di una schiera di amanti e mariti, fra i quali lo scrittore Kingsley Amis. Da sempre amata dal pubblico, solo di recente Howard ha ricevuto il plauso della critica. Scrittrice prolifica, è autrice di quindici romanzi. La saga dei Cazalet è la sua opera di maggior successo. Fazi Editore ha pubblicato il romanzo Il lungo sguardo e i primi quattro capitoli della saga: Gli anni della leggerezza, Il tempo dell’attesa, Confusione e Allontanarsi.
Recensione

Ci siamo, eccomi giunta allo scoglio della prima recensione. Come ormai saprete impiego molto tempo a scrivere una recensione di un libro appartenente ad una serie, poichè appartiene ad un mondo, e scrivere qualcosa è complicato, maggiormente complicato rispetto ai romanzi autoconclusivi. A complicare le cose il fatto che questo sia un gran bel libro, complesso e articolato. Mi sono fatto coraggio e mi sono messa davanti alla tastiera.

2 commenti:

#gruppo di lettura,

GDL Leggendo serialmente #4 - Il tempo dell'attesa - Terza tappa

venerdì, ottobre 20, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 14 Comments

Buongiorno a tutti, come state? Eccoci nuovamente schierati sulla linea di partenza, i Cazalet sono arrivati nelle nostre mani, siamo entrati nel loro salotto della casa di campagna e abbiamo conosciuto quasi tutti i membri della famiglia. Abbiamo letto 892 pagine, fino ad ora!!! Ci stiamo addentrando insieme in quello che è il gruppo di lettura seriale più impegnativo dell'anno e lo abbiamo lasciato proprio alla fine, quando forse vi aspettavate un epilogo più leggero. 

14 commenti:

#oggisonoio,

Museo della scrittura meccanica presso la Bra Servizi

giovedì, ottobre 19, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 2 Comments


Buongiorno amici, come state?

Oggi vi parlerò di un argomento a me caro, ovvero la scrittura meccanica. Come ben sapete prima dei nostri carissimi e ormai indispensabili computer, si sopravviveva ugualmente: si utilizzavano la carta e la penna, oppure si prendeva un foglio, lo si infilava accuratamente nella fessura situata nella parte superiore della macchina per scrivere, si scricchiolano le dita dopo averle rigorosamente asciugate sui pantaloni e si iniziava a battere con energia sui tasti. Ogni lettera produceva un ticchettio che unito ai successivi creava una melodia, che sapeva di parole, di concentrazione, di magia. Immaginate uno scrittore, concentrato sulle parole, gli occhiali che scivolano sul naso, la sua mente impegnata ad immaginare scenari ancora non descritti, un sigaro dalle note di caffè e legno di banano ormai spento nel posacenere e un bicchiere di Rum appoggiato accanto alle decine di fogli già scritti, pronti per essere riletti con cura quando la notte si faceva più inoltrata.
Un tempo accadeva tutto questo e i giovani d'oggi non possono che immaginare la magia che una semplice Macchina per Scrivere creava. Ma come ogni cosa, finché non diventa retrò o vintage, non è particolarmente affascinante. 
Io sono una blogger che usa il pc, e l'ho sempre usato, ma proprio per questo mi lascio incantare dalla storia. C'è un Museo che al suo interno racchiude ben trecento esemplari di Macchine per Scrivere restaurate e funzionanti.

Chi se ne occupa? L'azienda Bra Servizi, che al suo interno ospita il Museo. La Bra Servizi è un'azienda che opera nella fornitura e gestione di servizi ecologici. L’Azienda, grazie alle moderne tecnologie di cui dispone sui 150.000 mq. dello stabilimento di Bra, effettua trasporto, stoccaggio, cernita, trattamento e smaltimento di qualsiasi rifiuto sia industriale che urbano, pericoloso e non pericoloso. Il tutto con particolare attenzione all'ambiente e all'ecologia. All'interno dell'azienda sono presenti e visitabili alcuni Musei, quello della bicicletta (che raccoglie una importante e variegata collezione, unica nel suo genere, messa insieme grazie alle donazioni di atleti e privati) e quello della scrittura meccanica.

L'azienda ha recentemente ricevuto un premio, ideato e organizzato da "Transpotec Logitec" e da "Trasportare Oggi in Europa", intitolato al noto e apprezzato giornalista di settore, scomparso recentemente, che stato conferito alla Bra Servizi per professionalità, carriera e operato all’interno del mondo del trasporto.
Ha inoltre avuto altri riconoscimenti come il premio della Fondazione Bellisario sulla valorizzazione delle donne.

Non mi resta che invitarvi ad andare a visitare il sito, e sopratutto, se vi trovate in provincia di Cuneo in vacanza o perché magari ci abitate, fate un salto al museo, sono certa che ne varrà la pena!

#braservizi

#museodellascrittura

Buzzoole

2 commenti:

#Nadia,

Keep Calm and Read Nadia #11 - L'anonimato nella letteratura

martedì, ottobre 17, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 0 Comments

Buongiorno lettori e buon martedì, Nadia ci aspetta e io non vi farò perdere troppo tempo, ma volevo dirvi che anche questa volta la mia fidata collaboratrice ha tirato fuori dal cappello un argomento molto interessante: vogliamo sapere l'identità degli autori oppure non ce ne frega un tubo? Leggiamo insieme cosa ne pensa il mio braccio destro.


Buongiorno a tutti, amici lettori! Come state? Qui è cominciata la stagione degli sbalzi di
temperatura, così da circa una settimana ho un simpatico mal di gola con tosse annessa che sembra essersi affezionato a me e non ha nessuna intenzione di abbandonarmi… ma questa è un’altra storia!

0 commenti:

#Recensione,

Recensione - Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne

lunedì, ottobre 16, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 4 Comments

Il libro
Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne
Editore: Il Battello a Vapore| Pagine: 449| Pubblicazione:1873 e rivisto nel 2011| Prezzo 12,00€| Trama Qui
Genere: classici per ragazzi
Notizie sull'autore
Jules Verne, nato nel 1828, agli albori della rivoluzione industriale, immortala la fede nel progresso attraverso i suoi sogni futuristici e la creazione di veri miti scientifici e letterari. La sua opera può essere definita la più insolita e la più visionaria del XIX secolo. Morì nel 1905.
Recensione

Lo ammetto, faccio sempre più fatica ad assegnare i voti ai romanzi "normali", figuriamoci ad un classico. La questione non è legata al fatto che si tratti di un romanzo antico e studiato nelle scuole, ma indubbiamente, non essendo io una professoressa di lettere e  mancandomi delle basi, sarebbe ipocrita giudicare approfonditamente una storia scritta nel 1800, poiché bisognerebbe indagare maggiormente circa la situazione storia e sociale di quell'epoca. Insomma, io mi limiterò a dirvi se mi è piaciuto nonostante l'età oppure no!

4 commenti:

#AAA Autori Emergenti,

AAA...Autori Emergenti - Francesca Lizzio

sabato, ottobre 14, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 0 Comments

Buongiorno lettori, come state oggi? Ecco a voi la rubrica dedicata alla presentazione di autori non ancora famosi. Avete visto quanto è giovane questa fanciulla? Si chiama Francesca ed è nata venticinque anni fa. Conosciamola insieme:

0 commenti:

#AAA Autori Emergenti,

AAA...Autori Emergenti - Megan Collins

lunedì, ottobre 09, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 4 Comments


Buongiorno amici, come state? Oggi è lunedì, un'altra settimana autunnale è davanti a noi e come iniziare se non parlando di autori italiani? 
Oggi  vi voglio parlare di un'autrice che si chiama Megan Collins, la conoscete? Il suo è un nome d'arte di un’autrice che si è approcciata al mondo della scrittura qualche anno fa. Si definisce una sognatrice, una ragazza che vorrebbe vivere mille vite diverse, per colorare il suo presente e futuro, ed è per questo che ha iniziato a scrivere per poter essere chi voleva. 
Decide di farsi conoscere tramite i social network e, infine, trova la sua strada pubblicando con il self publishing nella piattaforma Amazon.”

4 commenti:

Caboni,

If I say #11 - Occhi e Fiori

mercoledì, ottobre 04, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 4 Comments

If I say è una rubrica che io e Daniela abbiamo adottato nella quale vi parleremo di uno o più libri che ci vengono in mente grazie ad una determinata parola. Un'associazione di idee per farla breve!

LE PAROLE DEL GIORNO: OCCHI - FIORI
Eh già, avete letto bene, questa volta il sondaggio è finito con un bel pareggio, così ci tocca parlare di due argomenti diversi. Siete pronti?

4 commenti:

#Nadia,

Keep Calm and Read Nadia #10 - I coraggiosi saranno perdonati - Recensione

martedì, ottobre 03, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 12 Comments

Buongiorno lettori come state? Oggi Nadia ci racconterà qualcosa su di un libro che ha adorato. Curiosi?


Buongiorno lettrici e lettori! Come state? Oggi vorrei parlarvi di un libro che mi ha coinvolta e commossa come non mi capitava da tempo: sto parlando di “I coraggiosi saranno perdonati” di Chris Cleave.


Non avevo sentito parlare molto di questo libro nella blogosfera, avevo letto solo una recensione positiva, ma nonostante questo mi ispirava profondamente, mi “chiamava”, come dico sempre io, e ho deciso, contravvenendo alle mie abitudini che mi fanno acquistare un libro cartaceo solo se conosco e apprezzo l’autore, che doveva essere mio in versione “tradizionale”.

12 commenti: