#gruppo di lettura,

GDL Leggendo Serialmente #4 - La saga dei Cazalet - Settima Tappa

giovedì, novembre 30, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 6 Comments


Buongiorno a tutti, come state?Abbiamo letto 2046 pagine, fino ad ora. Vi rendete conto? Come le lumachine procediamo a piccoli step e portiamo a casa il risultato. Ma ricapitoliamo,

6 commenti:

#Nadia,

Keap Calm and read Nadia #12 - Fangirlando Marco Malvaldi

martedì, novembre 28, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 4 Comments

Buon martedì cari lettori. Anche quest'oggi vi lascio nelle mani di Nadia, mia fidata collaboratrice. Oggi vi parla di uno dei miei giallisti preferiti, ovvero Marco Malvaldi. Ancora non sono riuscita a leggere questo volume, e voi?

Ciao amici lettori, come state? Io tutto a posto, una volta tanto sono riuscita a leggere subito i due ultimi libri che ho acquistato (e di cui vi avevo accennato la scorsa volta) e mi sono piaciuti entrambi molto, al punto che oggi vi parlo di uno dei due, ovvero Negli occhi di chi guarda di Malvaldi.
Vi dico subito che non verrà fuori una vera e propria recensione, per quelle lascio il campo alle blogger “vere”. Io parlo da fangirl, è diverso!

4 commenti:

#Recensione,

Recensione - Arabesque di A. Gazzola

giovedì, novembre 23, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 12 Comments

Il libro
Arabesque di Alessia Gazzola
Editore: Fazi| Pagine: 349| Pubblicazione: novembre 2017 | Prezzo 17,60€| Trama Qui
Genere: narrativa italiana/giallo/Chick-lit
Notizie sull'autrice

Alessia Gazzola, medico chirurgo specialista in medicina legale, è nata nel 1982 a Messina. Ha scritto il suo primo racconto all’età di cinque anni e da quel momento non ha più smesso di scrivere, ma L’allieva è stato il primo suo romanzo a essere letto da qualcuno che non fosse la madre. Dai romanzi di Alessia Gazzola è stata tratta la serie tv L’allieva, seguita da milioni di spettatori, con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale, di cui è già in produzione la seconda stagione.

12 commenti:

#Recensione,

Recensione - Confusione di E. J. Howard

lunedì, novembre 20, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 12 Comments

Ma buongiorno carissimi e affezionati lettori, oggi è lunedì e la settimana non poteva iniziare senza la recensione del terzo capitolo della saga dei Cazalet. Quindi, anche se siete stanchi perchè il bookcity vi ha stremato...mettetevi comodi e leggete il perchè questa serie mi sta creando dipendenza.
Il libro
Confusione di Elizabeth Jane Howard
Editore: Fazi| Pagine: 526| Pubblicazione: 2016 | Prezzo 18,50€| Trama Qui
Genere: narrativa straniera, saghe familiari 
Notizie sull'autrice
Elizabeth Jane Howard
(Londra, 1923 – Bungay, 2014). Figlia di un ricco mercante di legname e di una ballerina del balletto russo, ebbe un’infanzia infelice a causa della depressione della madre e delle molestie subite da parte del padre. Donna bellissima e inquieta, ha vissuto al centro della vita culturale londinese della seconda metà del Novecento e ha avuto una vita privata burrascosa, costellata di una schiera di amanti e mariti, fra i quali lo scrittore Kingsley Amis. Da sempre amata dal pubblico, solo di recente Howard ha ricevuto il plauso della critica. Scrittrice prolifica, è autrice di quindici romanzi. La saga dei Cazalet è la sua opera di maggior successo. Fazi Editore ha pubblicato il romanzo Il lungo sguardo e i cinque capitoli della saga: Gli anni della leggerezza, Il tempo dell’attesa, Confusione,

12 commenti:

#Recensione,

Recensione - Che palle Natale di Rossella Calabrò

mercoledì, novembre 15, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 14 Comments

Il libro
Che palle il Natale di Rossella Calabrò
Editore: Sperling & Kupfer| Pagine: 180| Pubblicazione: novembre 2017 | Prezzo 14,90€| Trama Qui
Genere: saggio ironico
Notizie sull'autrice
Rossella Calabrò, di fede pandorista ortodossa, ama leggere, dormire, ridere, ballare. Parla fluentemente il gattese e traduce il clorofilliano a occhi chiusi. Di mestiere scrive libri e insegna scrittura creativa, perché a fare l'assaggiatrice di pandori o la ballerina non c'è riuscita. Per Sperling & Kupfer ha pubblicato i bestseller Cinquanta sbavature di Gigio, Cinquanta smagliature di Gina, Cinquanta sbavature di Gigio - il film e Il tasto G. Per Sonzogno Di matrigna ce n'è una sola, e per EmmaBooks Perché le donne sposano gli opossum?, Facebook per romantiche, La bambina-fiore, Danza d'amore per principianti, Farfalle sullo stomaco. Facebook: rossella.calabro.71
Recensione

Qualche tempo fa ho letto "Il tasto G", un romanzo scritto da Rossella Calabrò che aveva come protagonista un gentil ascensore d'altri tempi. Fu un colpo di fulmine: la comicità colta di Rossella mi

14 commenti:

#Nadia,

Keep Calm and Read Nadia #13 -Il detective Kim Stone di Angela Marsons

martedì, novembre 14, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 6 Comments

Buongiorno! Vi lascio in compagnia di Nadia e si parlerà di thriller :-) buona lettura!

Buongiorno amici lettori, come state? Io sto attraversando un periodo un po’ faticoso, ma cerco di darci dentro pensando che in fondo le vacanze di Natale non sono così lontane… d’altronde i supermercati sono già pieni di addobbi e panettoni, qualcosa vorrà pur dire!
Ma bando alle chiacchiere e parliamo di libri: innanzitutto volevo comunicarvi che la mia ultima sortita in libreria mi ha reso la felice proprietaria dell’ultimo libro di Malvaldi, Negli occhi di chi guarda, e di quello di Bussi, Mai dimenticare (felice io!). Dopodiché, vorrei parlarvi di una delle mie

6 commenti:

#gruppo di lettura,

GDL Leggendo Serialmente #4 - La Saga dei Cazalet - Quinta Tappa

venerdì, novembre 10, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 7 Comments


Buongiorno a tutti, come state?Abbiamo letto 1560 pagine, fino ad ora. Direi che il nostro obiettivo procede a gonfie vele senza intoppi. Abbiamo iniziato il terzo libro e siamo arrivati a metà, forza ragazzi, avanti tutta.

7 commenti:

#Recensione,

Recensione - Il tempo dell'attesa di E. J. Howard

mercoledì, novembre 08, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 0 Comments


Il libro
Il tempo dell'attesa di Elizabeth Jane Howard
Editore: Fazi| Pagine: 638| Pubblicazione: 2016 | Prezzo 18,50€| Trama Qui
Genere: narrativa straniera, saghe familiari 
Notizie sull'autrice
Elizabeth Jane Howard
(Londra, 1923 – Bungay, 2014). Figlia di un ricco mercante di legname e di una ballerina del balletto russo, ebbe un’infanzia infelice a causa della depressione della madre e delle molestie subite da parte del padre. Donna bellissima e inquieta, ha vissuto al centro della vita culturale londinese della seconda metà del Novecento e ha avuto una vita privata burrascosa, costellata di una schiera di amanti e mariti, fra i quali lo scrittore Kingsley Amis. Da sempre amata dal pubblico, solo di recente Howard ha ricevuto il plauso della critica. Scrittrice prolifica, è autrice di quindici romanzi. La saga dei Cazalet è la sua opera di maggior successo. Fazi Editore ha pubblicato il romanzo Il lungo sguardo e i primi quattro capitoli della saga: Gli anni della leggerezza, Il tempo dell’attesa, Confusione e Allontanarsi.
Recensione

Ed eccoci giunti al secondo capitolo di questa saga. Se la recensione del primo è stata apparentemente più semplice, con questo volume gli ostacoli si fanno notare.

0 commenti:

#Intervista,

Oggi intervisto... Michela Tilli

lunedì, novembre 06, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 2 Comments

Carissimi lettori, buonasera! Dopo aver letto questo libro non ho potuto trattenermi, dovevo sapere qualcosa in più, avevo bisogno di scavare più a fondo. Ringrazio la casa editrice Garzanti per l'opportunità e ovviamente l'autrice per la disponibilità. 
Se non lo avete ancora fatto, beh leggete questa intervista ed andate a comprare il romanzo di Michela, poichè è un'autrice italiana che ha tanto da dare al suo pubblico. 
A proposito, qui trovate la mia recensione: Recensione.

1- Ciao Michela, grazie per avermi concesso questa intervista, con piacere ho letto questo tuo nuovo romanzo, che ho apprezzato molto e subito mi sono chiesta: quanto è impegnativo scrivere storie dure, dolorose, e sopratutto malinconiche? 
Quando scrivo mi immergo in un mondo, mi lascio trascinare e coinvolgere fino in fondo. È chiaro che scrivere un romanzo, che richiede un tempo lungo, una concentrazione costante, comporti un impegno pesante dal punto di vista emotivo. Questo avviene soprattutto se la storia da raccontare è triste. Però l'orizzonte che ho di fronte è sempre quello della speranza, della catarsi delle emozioni, della luce che penetra attraverso le crepe. Piangere fa bene se si va oltre e scrivere e leggere servono proprio ad andare oltre. La cosa più difficile da affrontare, quando scrivi di dolore, è il giudizio altrui,

2 commenti: