Bosco,

Signore e Signori...vi dico solo: Manzini, Genovesi, Tilli, Caboni, Bosco, Scali. Presto in libreria

lunedì, luglio 31, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 6 Comments

Buongiorno e buon lunedì a tutti. Questo post per dirvi che sono disperatamente felice: tra agosto,  settembre ed ottobre usciranno dei libri pazzeschi, che non posso proprio perdere. Quali? Eh...vedrete che anche voi non potrete fare a meno di segnare le date in agenda!


Titolo: Pulvis et umbra
Autore: Antonio Manzini
Casa Editrice: Sellerio
Pagine: 416
Prezzo:15,00€

In libreria dal: 31 agosto 2017, prenotatile cliccando qui

Sinossi:Lei uccisa per errore da chi pensava di colpire Schiavone, quell'Enzo Baiocchi che ritorna ad agitare la mente e i sogni del vicequestore. E mentre Rocco è ancora oggetto di insinuanti sospetti da parte dei vertici della polizia, e reagisce disinteressandosi a ogni attività della questura di Aosta, il cadavere di un transessuale affiora nelle acque della Dora; per prima cosa si procede a perquisire la casa del morto, ed ecco la prima sorpresa: l'appartamento risulta totalmente vuoto, né un mobile, né un vestito, e neanche un foglio di carta, come fosse passato al setaccio fitto. Nessuno dei vicini si è accorto del trasloco, tutti fingono di non sapere; ma cosa c'è dietro la facciata di quella rispettabile palazzina di Aosta che appartiene per intero a un unico inquietante proprietario? Quando anche il giudice Baldi decide di glissare sul caso del transessuale, l'odore dei servizi segreti arriva alle narici di Schiavone più forte di quello dell'erba. Su quel caso che molti vogliono far apparire un omicidio senza importanza Schiavone può fare luce solo ignorando le procedure e agendo a modo suo; ma ha anche altro per la testa, trovare Enzo Baiocchi in fuga per scampare alla vendetta di Sebastiano, una corsa contro il tempo all'inseguimento dell'amico e dell'assassino...


6 commenti:

#Rubrica,

Ti racconto di un pomeriggio afoso #9 - Recensione La soffitta sul lago

mercoledì, luglio 26, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 2 Comments

B                                                                                                                                                                               uongiorno lettori, vi state chiedendo il significato di questo strano titolo? Lo immaginavo. Io e la signorina Lucrezia (sì proprio lei, Lucrezia Scali, quella famosa), abbiamo iniziato una nuova collaborazione. A chi non piacciono le lettere? Abitiamo non troppo distanti, ma vedersi è comunque difficile, allora abbiamo pensato, viste le nostre passioni comuni, di raccontarci una nostra giornata, immerse nella lettura e avvolte dal profumo di una buona torta appena sfornata.
Carissima Lucrezia,

2 commenti:

#Nadia,

Keep Calm and Read Nadia #5 - Gli autori scandinavi

martedì, luglio 25, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 12 Comments

Buongiorno bella gente, oggi è nuovamente martedì, quindi lascio la parola a Nadia, che ci intratterrà parlandoci dei suoi autori nordici preferiti, voi ne leggete? 


Tre autori al prezzo di uno, ovvero: il thriller scandinavo che piace a me!
Ciao a tutti amici lettori!
Oggi, visto che è tempo di saldi, anche il mio post si adegua e vi presenta tre autori di gialli/thriller che a me piacciono molto. Chissà se li conoscete già o se qualcuno di questi vi farà l’occhiolino e vi incuriosirà!
Andiamo per cominciare in Svezia, terra di origine di quella che è forse l’autrice di thriller scandinava più

12 commenti:

#gruppo di lettura,

GDL Leggendo Serialmente #3 - Quarta Tappa - A Wonder Story, Il Libro di Christopher

giovedì, luglio 20, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 10 Comments


Buongiorno carissimi! Eccoci giunti a questo terzo Gruppo di Lettura seriale che ci porterà tra le pagine della serie Wonder Story di R.J. Palacio edito da Giunti.Chiunque può partecipare a questo gruppo di lettura, unica regola: voglia di spoilerare con noi su questa serie per ragazzi tanto famosa e di cui si è tanto parlato in rete. 
Prima di cominciare vi ricordo le tappe relative ai diversi volumi.

10 commenti:

#Recensione,

Recensione - La sottile armonia degli opposti di N. Bolaffi

martedì, luglio 18, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 8 Comments

Buongiorno lettori, oggi vi intratterrò parlandovi di un libro che avrò l'onore di presentare giovedì presso la libreria Mondadori di Chivasso, quindi, mi raccomando, se siete in zona, venite ad ascoltare questo autore, che ha pochi anni più di me ed è cresciuto ad un soffio da casa mia, ma io non lo conoscevo. Ah, il destino! Dimenticavo, ore 17.30!
Il libro
La sottile armonia degli opposti di Nicola Bolaffi
Editore:Garzanti| Pagine: 288| Pubblicazione: 2017|Prezzo 16,90€| Trama Qui
Genere: narrativa contemporanea
Notizie sull'autore
Nicola Bolaffi (1975) è nato a Torino e vive fra la campagna di Sciolze e New York. Lo sport ha fatto parte della sua vita sin da bambino: è un giocatore di tennis di seconda categoria ed è maestro nazionale della Federazione Italiana. Pittore da sempre, le sue opere sono state esposte a Torino, Roma, Ginevra, Londra e Tel Aviv.
Recensione
e 1/2
Greta e Otto, due anime quasi solitarie, due bambini nati con delle mancanze, la prima non ricorda il sorriso di suo padre e il tempo di sua madre è sempre troppo poco, il secondo i genitori li ha entrambi ma la depressione di mamma Elisabetta non le permette di amare senza riserve: si alternano periodi di pseudo felicità a momenti di buio totale, fino ad arrivare ad un punto dal quale è difficile ritornare.
Sono cresciuti Otto e Greta, non si conoscono ancora ma... hanno qualcosa in comune: la paura dell'abbandono, la difficoltà di amare, la passione per l'arte, ma affrontano la vita in maniera totalmente opposta, entrambi senza mezze misure, la via di mezzo non è contemplata.
Otto gioca a tennis, ha uno scopo e sfrutta parzialmente il suo talento; Greta fotografa mozziconi di sigaretta, si fa le canne e non si ama. Otto, così sicuro di quello che vuole, ambizioso, determinato. Greta invece è sfuggente, volutamente stronza, le trama il cemento da sotto i piedi. Opposti, che come tali si attraggono.
Questa è la storia di due persone provenienti da ambienti differenti, che hanno frequentato posti diversi, che hanno ambizioni opposte ma che il destino ha deciso di far incontrare e confrontare. Bolaffi ci racconta una storia ambientata a Torino e provincia, proprio dietro a casa mia, ma questo non ha nessuna importanza, i due protagonisti potrebbero risiedere in qualunque posto al mondo, le loro vite, raccontate dalla loro fanciullezza, sono piene di dolore, di amore e di mancanze. Li conosceremo bambini, ancora illusi da una vita che devono comprendere e li saluteremo adulti, scottati, maturi e con le spalle più larghe poiché proprio la vita li ha allenati per una partita a tennis dalla durata indeterminata.
Ho iniziato questo romanzo e ho pensato: "caspita come scrive quest'omino" (non perché sia piccolo o minuto o che ne so io, ma perché quando qualcuno a pelle mi piace...uso questo vezzeggiativo). Ho telefonato alla mia sister Daniela e le ho urlato "SISTERRRRRR, io devo presentarlo questo autore qua, è una persona seria, ha scritto un libro molto per bene, io come faccio? Ho anche i rasta in testa, insomma che domande gli pongo, dipinge anche, anzi espone i suoi quadri in posti famosi, io di arte non ne so niente, tu che sei architetta...aiutoooo". Come al solito Daniela, che è una fanciulla pacata e attenta, ma sopratutto ha la grande capacità di rassicurami, mi ha fatto bere una camomilla virtuale e ho ricominciato a respirare.
Questo per dirvi che Nicola Bolaffi, nonostante sia solo agli inizi della sua carriera come autore, ha delle grandissime doti narrative, la sua scrittura ricercata accompagna il lettore e lo pone davanti alle avversità della vita. Scrive di mancanze, di cuori infranti, di perdite, di nuovi inizi. Il destino ha posto importante, ma anche gli attimi non sono da meno.
Poi l'autore ci delizia con dei racconti, come quello di Babette e Romeo e del numero 8 e della lettera B. Le avventure di questi strani personaggi si svolgono tra un capitolo e l'altro e ovviamente non sono stati inseriti a caso.
Quante cose ci sarebbero da scrivere, ma non posso. Credo però che dobbiate leggere questo romanzo, che come uno scrigno racchiude al suo interno gemme preziose.  Si parla d'arte, e ad una come me, completamente ignorante in materia, viene la voglia di approfondire tanti argomenti; poi c'è il tennis e la passione per uno sport affrontato con impegno e sacrificio, ci sono i libri e infine, ma non ultimo, l'amore, inteso in senso lato. Preparate un evidenziatore, un taccuino e una matita. Anche i segna pagina ovviamente.              
Punti di forza
- Uno stile che non lascia indifferenti, una penna che scrive frasi da riportare sul proprio quadernino personale, perché sono delle chicche e su questo non si discute. Questa è la prima volta che mi approccio ad un autore che affronta il tema della vita con una certa schiettezza ( che alcune volte disarma il lettore), senza ironia, ma nemmeno da rendere a tutti i costi la situazione drammatica.  Allo stesso tempo però, sembra di vivere all'interno di una favola, di quelle strane, dove i cattivi esistono e non si sa se alla fine verranno sconfitti oppure no, in questa favola però albergano i sogni, le speranze e personaggi credono fortemente nel lieto fine, o almeno se lo auspicano.
- Una storia diversa dal solito, una di quelle che non è possibile classificare. Una storia d'amore? Sì. Un storia drammatica? Anche. Una favola? Certamente.
- La passione: che sia per la pittura, per uno sport, per l'amore o più semplicemente per la vita, ecco quella non manca mai.

8 commenti:

#Nadia,

Keep Clam, and Read Nadia #4 - Il condominio di J.B. Ballard

martedì, luglio 11, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 4 Comments

Buongiorno a tutti! E' martedì, quindi? C'è Nadia!! Oggi ci parlerà di un libro che proprio non conoscevo e nemmeno avevo mai sentito nominare, si tratta di "IL CONDOMINIO". Lo avete letto? Vediamo un po' cosa ci svelerà la mia fidata collaboratrice.

Buongiorno ragazzi!
Oggi vorrei parlarvi di un libro che ho letto la settimana scorsa in vacanza, ovvero Il condominio di J.G. Ballard. Si tratta di un romanzo “quasi distopico” (perché l’ambientazione è quella contemporanea all’autore, ma in realtà i personaggi creano una “società” molto particolare e scissa dal resto del mondo) che Ballard ha scritto nel 1975 ma che io trovo essere estremamente attuale.

4 commenti:

#Recensione,

Recensione - Wonder di R.J. Palacio

lunedì, luglio 10, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 2 Comments

Il libro
Wonder di R.J. Palacio
Editore:Giunti| Pagine: 285| Pubblicazione: 2013|Prezzo 12,00€| Trama Qui
Genere: narrativa rosa
Notizie sull'autrice
Nata nel 1964, R.J. Palacio ha lavorato per vent’anni in editoria come grafica e art director. Palacio è il suo pseudonimo, ispirato al nome della madre di origini colombiane. Il libro è il suo primo lavoro letterario.
Vive a New York con il marito, due figli e due cani.
Nei primi mesi dopo l’uscita di Wonder ricevuto numerosissimi riconoscimenti, tra cui:
-New York Times Notable Book for Children
-N.1 tra i Best per ragazzi di Amazon.com
-Best per libri per ragazzi di WASHINGTON POST, PUBLISHERS WEEKLY, KIRKUS, SCHOOL -LIBRARY JOURNAL e BOOKLIST

2 commenti:

Dahl,

Immagini d'inchiostro - Il GGG, Il Grande Gigante Gentile

sabato, luglio 08, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 7 Comments

Buongiorno amici, come state? Dopo tantissimo tempo torno a parlarvi di libri e film, o, per meglio dire, di libri che sono diventati film.
Chi sarà l'ospite d'onore di oggi? Il GGG di Roald Dahl. Allora, se proprio devo raccontarvi la verità, io questo libro l'ho comprato perché mia figlia ha visto il film e dato che io le ho spiegato che prima di diventare una pellicola è stato scritto sulla carta da un autore per ragazzi...lei da buona figlia di una Bookswife, mi ha chiesto il cartaceo, dal quale non si è separata per circa due settimane.
Poi, complice la challenge ideata da Lucrezia Scali, ho deciso li leggerlo anche io (non che mia figlia sappia leggere, ma lei lo apre e se lo racconta, ma di questo disquisiremo in un altro post più avanti).

7 commenti:

#gruppo di lettura,

GDL Leggendo Serialmente #3 Seconda Tappa - Wonder

giovedì, luglio 06, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 15 Comments


Buongiorno carissimi! Eccoci giunti a questo terzo Gruppo di Lettura seriale che ci porterà tra le pagine della serie Wonder Story di R.J. Palacio edito da Giunti.Chiunque può partecipare a questo gruppo di lettura, unica regola: voglia di spoilerare con noi su questa serie per ragazzi tanto famosa e di cui si è tanto parlato in rete. 
Prima di cominciare vi ricordo le tappe relative ai diversi volumi.

15 commenti:

#Recensione,

Recensione - Lo sapevi che I love You? di E. Maskame

martedì, luglio 04, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 2 Comments

Il libro
Lo sapevi che I love You? di Estelle Maskane
Editore:Salani| Pagine: 408| Pubblicazione: 2017|Prezzo 14,90€| Trama Qui
Genere: narrativa rosa
Notizie sull'autrice
Estelle Maskame ha ventʼanni, è nata a Peterhead, in Scozia, dove vive attualmente insieme alla sua famiglia. Ha iniziato a scrivere a tredici anni e ha completato la trilogia di DIMILY quando ne aveva sedici. Il suo successo è diventato virale fin dai primi capitoli postati dallʼautrice su Wattpad, la celebre piattaforma digitale per giovani scrittori e lettori. Ha firmato il primo contratto per pubblicare i suoi libri a diciassette anni e nel 2016 si è aggiudicata il prestigioso Young ScotAward. Ha lasciato la scuola e ora scrive a tempo pieno. Secondo lei, questo è il lavoro migliore al mondo.

2 commenti: