Newton,

Recensione - "Il mio splendido migliore amico" di A.G. Howard

mercoledì, marzo 16, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 15 Comments





Titolo: Il mio splendido migliore amico
Autore: A. G. Howard
Casa Editrice: Newton
Pagine: 406
Prezzo: 9,90€
Pubblicazione:  2015


  VOTO



Notizie sull'autore: Anita Grace Howard vive nel Nord del Texas. Adora nella scrittura mescolare la malinconia e il macabro e rovesciare l'atteso nell'inatteso; trae ispirazione per le sue storie  da tutte le cose imperfette. Cerca sempre di dar vita a personaggi che raccontino ogni sfumatura  degli esseri umani e poi, per dare un brivido in più ai lettori, si diverte a mettere sottosopra il loro mondo. E' sposata e madre di due figli. Potete seguirla su Facebook, Twitter e sul sito www.aghoward.com . La Newton Compton ha pubblicato anche Tra le braccia di Morfeo.






Carissimi voi, la lettura di questo libro è stata un vero e proprio parto. Non perché il libro non fosse all'altezza delle aspettative, ma semplicemente perchè motivi di forza maggiore mi hanno "obbligata"  a interrompere la lettura per
ben tre volte. Ragazzi, l'ho finito e quasi non ci credo, dopo averlo tanto desiderato, grazie ancora a Laura de "La biblioteca di Eliza" per avermelo consigliato.
Ma passiamo a questa particolare storia, ovvero la rivisitazione di Alice nel Paese delle Meraviglie. 
Alyssa Gardner è la bisnipote di Alice, proprio la protagonista del libro scritto da Carroll, alla quale si è ispirato. 
La madre di Alyssa è rinchiusa in un manicomio da anni, perché dopo un episodio violento, il suo comportamento è peggiorato a vista d'occhio: il dialogo con fiori e insetti nel mondo reale non è considerato un buon sintomo. Ma se anche Alyssa non fosse del tutto immune? Se la "pazzia" fosse ereditaria e questa stramba famiglia non si smentisse? Solo un viaggio nel Paese delle Meraviglie potrà darci le risposte che attendiamo.

Non c'è dubbio, la Howard ha scritto un'Alice versione dark, con sfumature horror: ha rivisitato i personaggi e li ha resi davvero d'impatto, il Bianconiglio trasformato in un Corniglio: creatura scheletrica con le corna che somigliano a delle orecchie giganti, piante carnivore, serpenti, teste messe nella formaldeide, insomma gli ingredienti giusti per tenere viva l'attenzione del lettore.

Mi è piaciuto molto il carattere della protagonista, il suo combattere tra il bene e il male, la consapevolezza delle sue scelte, insomma una ragazza combattuta, perchè il suo Io è diviso a metà, tra il richiamo di un mondo parallelo, dove sarebbe libera di essere se stessa, libera di seguire i suoi impulsi, accompagnata da Morpheus, un sosia del caro Brandon Lee ma con i capelli blu e un paio d'ali da far invidia ad un rapace. Il mondo dove è cresciuta però la obbliga a tenere i piedi per terra, c'è Jeb, il suo migliore amico, che non riuscirebbe ad abbandonare per sempre, suo papà, che fa di tutto per renderla felice, sopperendo alle mancanze della madre e infine Allison, la donna che l'ha generata, ma che adesso è rinchiusa e sedata come una pazza criminale.
Lo consiglio agli amanti del genere, ma anche alle persone disposte a sperimentare storie nuove, magari incuriosite da un grande classico ridipinto e restaurato.

Cosa ho maggiormente apprezzato:
  • L'ambientazione molto molto particolare, che può ricordare lo stile di Tim Burton.
  • Mi è piaciuto il triangolo che si crea involontariamente tra i tre personaggi principali: Morpheo, Jeb e Alyssa.
Cosa mi è piaciuto meno:
  • Niente di particolare, io non amo particolarmente il genere Fantasy, quindi le parti legate a combattimenti e scontri decisamente surreali non le ho apprezzate moltissimo, non perchè non siano scritte dignitosamente, ma perchè proprio non piace a me!


Salvia

You Might Also Like

15 commenti:

  1. A me era piaciuto molto, soprattutto per la capacità dell'autrice di presentarci i personaggi del classico di Carroll in maniera assolutamente nuova! *_*
    E ho adorato anche l'incertezza e i numerosi colpi di scena della vicenda, tanto che appena ho potuto ho letto anche il secondo volume, che ho recensito nel blog proprio la settimana scorsa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alenixedda, leggerò presto il secondo, anche perchè il terzo uscirà a maggio, ho mille serie iniziate e voglio cercare d'ora in poi a finire quelle che inizio :-)
      Baciotti

      Elimina
  2. l'ambientazione stile Tim Burton era piaciuta molto anche a me, ma è l'unica cosa positiva che posso dire di questo libro. Non mi è piaciuto per niente, nè il modo di scrivere, nè i personaggi, non mi è venuta voglia di sapere come prosegue, detto tutto. Ora, è piaciuta a tutti quelli che conosco che l'hanno letta, quindi credo che il problema sia mio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, eh...quando di un libro non ti frega niente...è grave e non conviene perdere tempo!! No, non è un problema tuo, io ho una cara amica che adora comunque il fantasy e lo ha detestato, si è annoiata, quindi vedi che proprio...va a gusti!! Un abbraccio!

      Elimina
  3. Cara Salvia, ho il tuo stesso problema con i fantasy. Questo libro l'ho letto e mi è anche piaciuto...ma non abbastanza da leggerne il seguito.
    Gli unici fantasy che ho amato sono stati Harry Potter e L'ultimo elfo.
    un saluto da lea
    P.S. Comunque le atmosfere alla Tim Burton sono sempre pregevoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Lea allora mi capisci!! Anche io, di fantasy ho amato Harry Potter e Il Signore degli anelli. Leggerò il seguito, anche se ammetto, è stata una lettura piacevole, ma nemmeno un libro che attendo con ansia. Diciamo che sono curiosa di vedere come si evolve tutta la faccenda!! Baci

      Elimina
  4. L''ho appena inserito nel www wednesdays come una delle possibili letture future e il tuo parere mi conforta molto. Ho questo libro da più di un anno e mi era completamente passata la voglia di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhhh Beth, sai io quanti libri ho li da un sacco di tempo, -anni vuol dire - ma grazie alla challenge di Lucrezia Scali sto smaltendo!!! Baciotti

      Elimina
  5. Uh finalmente sei riuscita! Hai ragione, è una bella versione dark del classico dei Carroll grazie a te presto continuerò la storia... Brava Salvia, bella recensione! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lallina!! Ma tu il secondo non o hai ancora letto? Magari lo leggiamo insieme? Dai dai dai così facciamo un po' di Gossip :-)
      Bacio

      Elimina
  6. Beh ... direi che se hai avuto modo di apprezzare un libro che pure non rientra fra i tuoi generi favoriti, direi che le premesse sono buone.
    Però hai ragione, è bruttissimo quando certe volte, per cause esterne, una lettura si trascina per più di qualche giorno. Insomma, a un libro o dai la tua anima o niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa!! Giuro che per questo libro ho usato un segnalibro vero ;-) . Si ammetto che mi è piaciuto, quindi credo che l'autrice sia in gamba, vedremo come si evolverà questa vicenda!
      Ma sopratutto spero di riuscire a leggere il seguito tutto in una volta!!!!
      Un abbraccio grande :-)

      Elimina
  7. Ciao Salvia!! Io lo sto leggendo proprio in questo periodo... e diciamo che è un "parto" anche per me!!
    Avendolo sull'ebook lo tengo per i momenti fuori casa, mentre a casa proseguo con i cartacei... così è circa un mese che l'ho cominciato e non so quando lo finirò!!
    però devo dire che per non essere un'amante del fantasy mi piace molto! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erin, mamma mia, un mese non ti invidio proprio :-( Sono contenta che ti piaccia, nonostante le tempistiche :-)
      Ti abbraccio

      Elimina
  8. io AMO in una maniera quasi ridicola la storia di Alice nel paese delle meraviglie.
    Questo libro è stato amore puro anche se non è perfetto. Mi spiace che tu abbia dovuto interromperlo per così tanto tempo ma hai visto la luce in fondo al tunnel.... leggerai i seguiti?

    RispondiElimina