#Rubrica,

Ti racconto di un pomeriggio primaverile #5

mercoledì, marzo 22, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 7 Comments

Buongiorno lettori, vi state chiedendo il significato di questo strano titolo? Lo immaginavo. Io e la signorina Lucrezia (sì proprio lei, Lucrezia Scali, quella famosa), abbiamo iniziato una nuova collaborazione. A chi non piacciono le lettere? Abitiamo non troppo distanti, ma vedersi è comunque difficile, allora abbiamo pensato, viste le nostre passioni comuni, di raccontarci una nostra giornata, immerse nella lettura e avvolte dal profumo di una buona torta appena sfornata.

Carissima Lucrezia, 
come stai? So che sei impegnatissima, sia per quanto riguarda il tuo lavoro sia per quanto riguarda la vita privata, ma so che riesci sempre a trovare del tempo da dedicarmi, per questo ti ringrazio. 
Io sono incasinata, non ho altre parole per descrivere meglio la mia situazione attuale. Vivo sommersa da scatolini e sacchetti, un pezzo di vita da una parte e un pezzo dall'altra senza nemmeno capire dove io sia realmente. La mia pupa è malata un giorno sì e uno no, la febbre e la tosse si sono coalizzate e non le lasciano trascorrere delle notti serene, ma passerà, confido nella primavera. 

Anche questo mese le letture non sono moltissime, ma tra i libri che ho letto, quello di cui ti parlerò oggi mi ha colpita, anche se la Bosco...la adoro e questo tu lo sai già, quindi non è una grande novità.
Non tutti gli uomini vengono per nuocere lo comprai in un mercatino dell'usato un paio d'anni fa, ma ho aspettato per leggerlo, come mi capita abbastanza spesso. 
Questa è la storia di Cristina, una donna che non ha familiarizzato con la fortuna: in pochi giorni riesce a perdere il lavoro, il fidanzato e l'appartamento. Le rimane il suo gatto un po' cicciotto, Supplì, che però si lascia comprare con qualche coccola. 
La protagonista è abbastanza frustrata perchè lavora in televisione (l'hanno riassunta incastrandola un po') ma lei odia essere al centro dell'attenzione; dopo essere stata scaricata dal fidanzato si innamora, ma il cuore in questione non è per nulla disponibile, infine deve tornare a casa di mamma e papà, ovvero una coppia stile Mulino Bianco, ma lei non è disposta a sopportare le angherie di Luca, il suo gemello diverso. La sua migliore amica però riesce sempre a tranquillizzarla, o quasi, essendo una maestra di yoga. 
Questo libro ci voleva proprio: ben scritto, curato e assolutamente ironico, anzi, addirittura comico. Talmente comico che verso la fine sono anche riuscita a piangere (e non per il finale). Scherzi a parte, la Bosco intrattiene magistralmente il lettore, donandogli dei momenti magici e piacevoli, grazie ai quali riesce a staccare i pensieri e godersi una lettura leggera ma mai banale. Ho adorato la sfiga di Cristina che mi ha ricordato tanto la mia, in effetti ho pensato di telefonarle per chiederle se vuole venire a tenerle compagnia...poi mi sono innamorata un pochino anche io di MM, ovvero il cuore occupato, nonostante sia l'uomo troppo perfetto per essere vero, almeno nei sogni ho goduto parecchio delle sue attenzioni poco reali ma tanto fiabesche. Infine ho odiato il pedante Alberto, ovvero lo spasimante che Cristina usa per arrivare inutilmente a MM, l'uomo più noioso che possa esistere, ma al fianco di Cri è stato spassoso. Se non lo hai letto Lucrezia, non lasciartelo scappare, il tempo volerà.
Io per non farmi mancare nulla ho acceso la candela che vedi in fotografia, non è un Yankee ma si chiama appunto Price's. Sono le candele ufficiali che usano i reali d'Inghilterra, molto intense e il profumo non se ne va nemmeno dopo aver spento lo stoppino, la pecca però è che le profumazioni sono limitate e per il momento non sembrano rinnovarsi. Questa che vedi è una delle mie preferite appartenenti questo marchio. 
Ti stai chiedendo se ho smangiucchiato qualcosa vero? Eh amica, non ho saputo resistere, così mi
sono fatta preparare dal maritino il pane e ci ho spalmato sopra...NOCCIOLATA! Scusa pane tiepido e crema alla nocciola è o non è una libidine? La foto? Eh lo so non rende moltissimo ma ti assicuro che ho fatto del mio meglio :-) .
Comunque se volessi leggere la tua lettera? Ah si, clicco QUI.
E voi? come state trascorrendo i primi pomeriggi primaverili? Tante persone saranno addolorate di abbandonare l'inverno, ma altrettante invece non vedevano l'ora di entrare ufficialmente in modalità "Spring Time". Io penso solo che mi mancherà il caminetto, ma sono felice di poter leggere sul gradino del mio balcone, scaldandomi un po' la pelle alla luce del sole.

You Might Also Like

7 commenti:

  1. OOOOHHH la nocciolata con il pane caldo fatto in casa dev'essere il paradiso dei sensi! Io sono super felice che sia arrivata la primavera, oggi festeggio il compleanno a più riprese con le persone a cui voglio bene che mi sono vicine e sono molto contenta anche se comincio a diventare vecchietta! Buona primavera Baba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh siiiii Nadia, tantissima roba :-)Oh ma allora tantissimi auguri!! Ti abbraccio forte ma prometto di non tirarti le orecchie! A presto

      Elimina
  2. Pane caldo e nocciolata? potrei svenire sbavando, qui e subito (che brutta immagine, scusa, ma in questo periodo devo evitare i dolci e sono in pura astinenza). Buona primavera, Baba, disfa i pacchetti, sistemati con calma e goditi il sole e (spero) un po' di serenità. Ci vuole :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roby! Eh si...pane e nocciolata è una discreta droga! Ti abbraccio!

      Elimina
  3. Eh sì Baba conosciamo tutte il tuo amore incondizionato per Bosco. E sono contenta che ti abbia fatto compagnia in un periodo così caotico.
    L'arrivo della bella stagione fa felice anche me, solo pensare ai colori, al sole, al cielo azzurro oh sì! Infatti domenica scorsa, per la prima volta dopo tanto tempo che non lo facevamo più, io, nonno e mio fratello siamo andati a fare una passeggiata sul lungomare. Bellissimo. Solo che devo aver esagerato un po' ... visto che le gambe per i due giorni seguenti mi reggevano a fatica! Cavoli, mi sono sentita una vecchina! E' normale a (quasi) 24 anni?
    Un bacio e in bocca al lupo con il trasloco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow Rosa ma che fortuna, abiti vicino al mare allora, ecco un po' ti invidio, anche se non amo il caos per niente, l'aria salmastra mi attira. Grazie, spero di finire presto tutto. Smack

      Elimina
  4. molto carina questa rubrica. L'idea è semplice ma molto bella quindi complimenti ad entrambe

    RispondiElimina