#gruppo di lettura,

GDL Leggendo Serialmente: Il prigioniero del cielo - settima tappa

martedì, febbraio 14, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 20 Comments

Buongiorno lettori come state? Ma ma ma...oggi è San Valentino! Siete personcine tutte cuore e amore oppure le smancerie vi irritano come il sale sulle ferite aperte? Beh, noi per non sbagliare, invece di parlare di libricini romantici e a lieto fine ci dedichiamo a colui che negli ultimi mesi è diventato il nostro amico del cuore fidato: C. L. Zafòn. Bene, siamo già al terzo capitolo della serie ragazzi!

L'OMBRA DEL VENTO
03 gennaio 2017 - Desperate Bookswife: commento da pag. 0 a pag. 196 (i primi 25 capitoli) - Link qui
10 gennaio 2017 - Un libro per amico: commento da pag. 197 a pag. 310 (vi dovrete fermare al capitolo che inizia riportando queste date: 1933-1954). Link qui
17 gennaio 2017 - Desperate Bookswife: commento da pag. 311 ( Parte intitolata: Nuria Monfort: Memorie di spettri 1933 - 1954) a pag. 471, ovvero fino al termine del romanzo. Link qui




IL GIOCO DELL'ANGELO
Ci comportiamo come se la quadrilogia fosse raccolta in un unico volume, quindi abbiamo appena terminato il volume uno ma senza ulteriori presentazioni iniziamo a leggere il secondo.
24 gennaio 2017 - Un libro per amico: commento da pag. 11 a pag. 138, ovvero tutto l'Atto Primo. Link qui
31 gennaio 2017 - Desperate Bookswife: commenteremo insieme il Secondo Atto, da pag. 141 a pag 336.
7 febbraio 2017 - Un libro per amico: parleremo del Terzo Atto + l'Epilogo, ovvero da pag. 339 a pag. 466. Link qui.



IL PRIGIONIERO DEL CIELO
E come iniziamo San Valentino? In compagnia di Zafòn
14 febbraio 2017- Desperate Bookswife prima tappa del libro, che divideremo solo in due parti








COSA E' SUCCESSO: ...................................Attenzione Spoiler.....................................................
Siamo ovviamente a Barcellona nel 1957 e come per magia torniamo in compagnia di Daniel e Bea, Sempere padre (quanto mi è mancato) e il loro pargoletto. Fermin dovrebbe sposarsi ma agli occhi di Daniel sembra inquieto, poco felice e decisamente triste, cosa che noi non siamo abituati a sopportare, poichè da questo personaggio ci aspettiamo tutt'altro comportamento.
Un giorno in libreria Daniel si imbatte in un cliente decisamente particolare, non è un appassionato di libri e si percepisce subito, ma punta immediatamente il dito verso la bacheca all'interno della quale sono custoditi i libri più costosi e rari dell'intera bottega. Vuole comprare un'edizione costosissima e non batte ciglio dopo aver appreso il prezzo. Decide di regalarlo ma sarà proprio Daniel a doverlo consegnare a...Fermin, proprio il suo assistente. La dedica scritta dallo sconosciuto parla di un ritorno dai morti. Inquietante - come sempre d'altronde - .
Fermin inizierà a raccontare la sua storia, senza bugie e magicamente faremo un salto temporale non indifferente, quando nel 1939 lui stesso era imprigionato sulla collina del Montjuic, insieme a David Martin.

Cosa vi posso dire? Oggi sono un po' sottotono e temo che questo post rispecchi vagamente il mio stato d'animo. Perdonatemi ma San Valentino a me innervosisce, e per quanto cerchi di non pensarci, il solo fatto di immaginare coppie con gli occhi a forma di cuore che si scambiano cioccolatini a forma di cuore accompagnati da un biglietto a forma di cuore...ecco avete capito? Argh! Non è che io sia anaffettiva, solo che sono più pratica, e  mi piacerebbe magari ricevere un libro horror o un buono Amazon! Ok scusate.
Veniamo al dunque, cosa dire dell'inizio di questo libro? Innanzi tutto mi ha fatto immensamente piacere incontrare nuovamente i protagonisti del primo volume: li ho amati e non vedevo l'ora di scambiare quattro chiacchiere con loro. Anche se...l'inizio mi è sembrato, non so, un po' strano, quasi freddo. A voi ha dato la stessa impressione? Daniel però oltre a ricevere una strana visita, da un signore inquietante ( a questo punto mi stupirei tremendamente se scrivesse un libro senza inserire dei personaggi del genere), scopre una strana corrispondenza tra sua moglie e il suo ex fidanzato, che sembrerebbe alquanto innamorato.
Parallelamente la storia di Fermin, uomo dal passato oscuro nonostante il suo carattere solare e i modi bizzarri, conditi da parecchia comicità. Scopriamo però che tutto torna, il volume che abbiamo terminato di leggere è collegato a questo proprio perchè Fermin e David Martin si sono conosciuti in prigione. Personalmente non vedevo l'ora di approfondire la storia del personaggio che ha contribuito maggiormente a farmi innamorare de L'Ombra del Vento.
Adesso vi chiederei di giocare alla lotteria: forza, andiamo! Chi è secondo voi Lo sconosciuto che si è presentato in libreria e cosa vuole adesso da Fermìn, quasi pronto a convolare a nozze?
Lui sostiene di aver paura, perchè all'anagrafe il suo nome risulta...deceduto. Come è possibile? Uno scambio di persona, di nome o proprio andiamo sul fantasy vero e proprio? E poi, non vi sembra che questo libro scorra molto di più? Va bene ho terminato le domande, adesso scatenate lo Spoiler qui sotto!!!
Dimenticavo, ho trovato queste cover! Quale vi piace di più?



 Questa è la mia preferita















La seconda classificata

E infine la terza, più simile alla nostra.

You Might Also Like

20 commenti:

  1. Ciao Baba bella! Innanzitutto, un mio pensiero su san Valentino: neanch’io sono particolarmente romantica e le manifestazioni d’affetto troppo melense mi irritano… però sì, perché non ci si può far regalare un buono libri, un ebook o qualsiasi altra cosa rispecchi la nostra passione? Dove sta scritto che san Valentino debba essere solo cioccolatini/fiori/completini sexy? :-D io lo “uso” come un’altra occasione per coccolare e farmi coccolare, poco importa il tenore del regalo se è pensato apposta per l’altra persona, io almeno la vedo così!
    Per quanto riguarda questo nuovo inizio, anche io sono molto contenta di aver ritrovato Firmin ma sono ancora più confusa, invece, per quanto riguarda David Martin… diciamo che alcune cose non mi tornano rispetto a come si era concluso Il gioco dell’angelo, e spero che si possa fare più chiarezza con l’avanzare della storia, anche se questo capitolo, per come è cominciato, mi sembra più interlocutorio e meno denso di avvenimenti rispetto ai primi due volumi. Vedremo come proseguirà e soprattutto se ci sarà qualche risposta! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia! Allora devo dire che mio marito mi ha fatto una bella sorpresa regalandomi una candela profumata che tanto amo :-) è stato un gesto carino! Per quanto riguarda il libro beh...felice di Fermin, un po' meno che il titolo sia il nome in codice di Martin...ma sono certa che Zafon tirerà fuori un bel mazzo di fiori dal cappello! Per ora sono curiosa e intrigata. Un bacione a te

      Elimina
  2. Ciao Baba!
    Finalmente tornano i personaggi che ho (anzi, direi abbiamo!) tanto amato ne L'ombra del vento! Anche questo libro si candida ad essere estremamente misterioso e ricco di colpi di scena, ma ormai con Zafon ci siamo abituate!
    Sono contenta che questo volume sia dedicato alla storia di Fermin, è uno dei personaggio più simpatici e particolari e sicuramente ha tanti segreti da svelarci. Inoltre, visto che il "prigioniero del cielo" del titolo è David Martin, mi aspetto (e spero) dei chiarimenti sulla sua vicenda che mi ha lasciata con tantissimi dubbi.
    Mauricio Valls è un "cattivo" particolare, non mi è sembrato "terrificante" come Fumero ma ho l'impressione che si rivelerà peggio di quest'ultimo...
    La copertina che mi piace di più tra le tre che hai scovato è la prima, lo sfondo scuro, Barcellona e il personaggio in fuga racchiudono bene l'essenza di tutta la vicenda!
    P.S. Per San Valentino il mio compagno mi ha regalato un buono Amazon! Anche noi siamo pratici :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fede, mio marito una Yankee Candle, mi ha sorpresa piacevolmente! Per il libro sono intrigata, curiosa e ricca di speranza. Per il momento mi sento di affermare che il secondo è quello che mi è piaciuto meno. Anche se ho un dubbio su Isabella, non mi è chiaro quello che è accaduto. Vedremo, sono certa che avremo risposte plausibili!

      Elimina
  3. ciao Baba! io sono una romantica mi piacciono i libri d'amore i film d'amore insomma cuore e dolcezze fanno per me. Però ho anche un'anima nera infatti oltre ai libri romantici adoro i thriller quelli sanguinosi :) un miscuglio di tutto insomma.
    di Zafon ho letto solo l'ombra del vento che mi era piaciuto tantissimo poi più nulla. ancora a distanza di tempo mi chiedo perché mai. non so forse mi sono lasciata andare e ho optato per altro genere di letture comunque sia spero prima o poi di riuscire a riprenderlo.
    un bacio e buona festa degli innamorati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao! Eh meno male che c'è qualcuno di romantico e cuoricioso perché altrimenti il mondo sarebbe brutto assai! I film d'amore però piacciono anche a me e piango sempre tantissimo. Ma nooooo ti sei fermata? Devi proseguire perché ne vale la pena ( te lo dice una che per finire le serie ci mette una vita) ma questa volta sono felice di riuscire a portarla a termine! Un bacione

      Elimina
  4. Ciao Baba!
    Per quanto riguarda la copertina Io voto la numero uno.
    La lettura di questo terzo libro mi ha molto coinvolto.
    Dite che finalmente potremmo sapere Il Vero Nome di Fermin e Il suo misterioso passato?
    Per quanto riguarda l identitá del misterioso acquirente del costoso esemplare de Il Conte di montecristo, credo potrebbe essere Il secondo occupante Della cella del tetro castello sulla Collina di Montjuic.
    Cmq rispetto al precedents libro trovo che questo sia molto più scorrevole ed intrigante ed é stato molto difficile interrompere la lettura.
    Zafon non si smentisce anche se personalmente ho apprezzato Il primo ed Il secondo di questa gdl e "le luci di settembre" che era stato selezionato come consiglio di lettura da daniela.
    Buon San Valentino a tutte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma buongiorno! Allora anche io lo trovo molto più scorrevole del precedente, che per quanto bello...pesantino. Sarà che non ho amato i personaggi...boh. Questo è scritto più grosso, si legge più velocemente e la storia fila, sopratutto verso la fine della tappa, da quando si evade dalla cella via! Ciao bella gioia

      Elimina
  5. Come cover devo dire che la terza mi piace molto. E' simile alla nostra ma più poetica.
    Ho letto anch'io fino alla seconda parte. Allora.. Ecco, a me "Il gioco dell'angelo" è paciuto e questo libro invece non mi attira troppo. Sì, mi piace lo stile, si fa "bere", ma non mi coinvolge.
    Innanzitutto non facciamo in tempo ad abituarci a ritrovare Daniel e Bea che subito partono le preoccupazioni per Fermìn e il salto nel passato. Sto trovando tutto frettoloso anche se alla fin fine sarà l'occasione per scoprire il passato di Fermìn. Non so, ma in questo momento non ne sentivo il bisogno di venirne a capo anche se mi stuzzica il collegamento con Martìn che mi ha sconcertato e sorpresa. E' stato però un punto di riflessione ipotizzare con più pragmatismo che Martìn è stato coinvolto da eventi sovrannaturali, però anche che effettivamente possa essere pazzo. Io non lo credo, ma uno che parla da solo...
    Bè, il personaggio che cerca Fermìn secondo me è Salgado , ex compagno di cella, con quel moncherino. Ma un candidato, meno forte, forse è Valls, il direttore crudele del carcere.
    Per ora sono curiosa di sapere come tirerà la fila degli intrecci di questo volume.
    Perdonatemi, ma ho pensato "adesso le lettrici ammazzano Zafòn" perchè solo in questo volume dice che i volumi sono collegati, ma che non è necessario leggerli di fila, ma a piacere!!!! Almeno per la confusione generata in alcune di noi dal secondo capitolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sorairo, mi dispiace che questo libro non ti abbia coinvolto, a me sicuramente più del secondo, che per quanto bello ho fatto un po' fatica a portare avanti. Questo scorre che è un piacere! Io credo che a parte Il gioco dell'angelo, gli altri sia necessario leggerli in ordine (secondo me), io non credo che riuscirei a capire molto leggendoli sparpagliati.

      Elimina
  6. Eccomiii! Allora, come sai ho passato San Valentino al pronto soccorso ed ora mi ritrovo con un Piede che ha più le sembianze di uno zampone... Mancano le lenticchie e festeggiamo capodanno ahahahahahah.
    Ma parliamo del libro. Io lo sto amando! Mi sembra molto più simile all'ombra del vento e nonostante sembri meno pieno di misteri per quanto mi riguarda mi sta regalando non poche sorprese: chi l'avrebbe mai detto che Fermin avesse promesso a David di prendersi cura di Isabella e Daniel? Chi lo avrebbe detto di trovare David in prigione insieme a Fermin e quindi di trovare un collegamento tra i due?
    L'uomo misterioso potrebbe essere il compagno di cella di Fermin? O il direttore del carcere? Tutto è possibile ed io non vedo l'ora di scoprirlo. Il fatto che dicano che Martin parli in cella con la sua voce e con quella di Corelli mi fa credere che Martin sia veramente un po'pazzo e che abbia una doppia personalità ma come si spiega il fatto che non dovrebbe invecchiare? Niente, torno a leggere perché sono troppo curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve! direi che durante la tua degenza ci siamo tenute una buona compagnia! Questa tappa ci ha rivelato un sacco di cose sulla vita di Fermin, e anche su quella di Martin. Il direttore del carcere è un vero "Stronzo" e non ho ancora capito se MArtin sia pazzo o riposseduto, ma questo non credo lo capirò mai!

      Elimina
  7. Per quanto riguarda la copertina, mi piace di più l'ultima, quella simile alla nostra.

    Per quanto riguarda la storia fino ad ora, il libro mi sta piacendo di più de Il Gioco Dell'Angelo. Alla fine David è davvero pazzo xD Tanto che Fermin lo sente con la voce sia sua sia di Corelli.
    Sono contenta di ritrovare Daniel e Bea ma... Io avevo capito che Bea fosse incinta alla fine di L'ombra del Vento... A quanto pare mi sono sbagliata, perché il pargolo è nato due anni dopo LOL
    Finalmente scopriamo di più su Fermin, e i due libri precedenti si intrecciano per dar vita ad una storia ancora più intricata. Ma non capisco chi possa essere quell'individuo che regala il libro a Fermin. Il suo compagno di cella dai tempi della prigione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, ah ah ah anche io avevo capito che Bea fosse in dolce attesa, ma credo che in questo caso Zafòn abbia fatto male i conti!

      Elimina
  8. ecco!!! questo è Zafon che adoro!!! finalmente è tornato al massimo!!!!! mi ha già conquistata e ammaliata!!! è tornato Daniel!!! è tornato Fermin (soprattutto lui!) ed è tornato David! e molte domande che non hanno ancora trovato risposta, forse le troveranno in questo terzo romanzo! Mi sta comunque predendo tanto tanto, non vedo l'ora di arrivare alla fine..anche se un po' mi mette tristezza pensare che finito il prigioniero del cielo poi rimarrà un solo volume e il nostro gdl sarà concluso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia! Felice che stia piacendo tutto, e davvero, quasi non ci credo, abbiamo quasi concluso questo nostro primo GDL seriale!! Non riesco quasi a credere che abbiamo letto già tre libri. Lo ricorderemo nel tempo!

      Elimina
  9. Ciao Baba! ^_^
    Innanzitutto sono felicissima anch'io di scoprire che in questo terzo libro ritornino i personaggi la cui storia ci ha talmente incuriosite ed affascinate... e ti dirò anche che mi mancava farmi 4 risate ogni tot di pagine alle battute di Fermín e per quanto lui sia giù di morale, spaventato, ferito, denutrito e via dicendo, il suo spirito comico è innato e la sua ironia unica!! ;-)
    Ammetto che mi sono sentita più “a mio agio” iniziando a leggere “Il prigioniero del cielo” rispetto al “Il gioco dell’angelo” forse perché i personaggi mi erano più familiari, forse perché la storia mi era più congeniale, o forse perché il primo libro colpisce sempre più dei seguenti… ma ci sono stati più di un paio di momenti in cui io son rimasta con la bocca spalancata finche leggevo queste prime 2 parti del libro!! Tipo scoprire che uno dei preziosissimi libri della bacheca del negozio dei Sempere fosse venduto a qualcuno che apparentemente non ama per nulla i libri, la dedica scioccante scritta all’interno (che tuttavia non mi ha lasciata pienamente di stucco, visto che si sapeva già dal primo libro che Fermín Romero De Torres non sia il suo vero nome), ma soprattutto che… Fermín sia stato rinchiuso nella cella accanto a quella di David Martín!!! Questa cosa mi ha lasciata alquanto stupita e quindi ora sì che capisco i nessi coi libri precedenti, perché l’autore li intreccia tutti e tre!! ;-) Foooorte!! ;-)
    Oltretutto mi sta anche bene che l’autore approfondisca un po’ quella parte di vita misteriosa di Fermín che era rimasta misteriosa ne “L’ombra del vento”… al che mi chiedo… allora nell’ultimo libro appena uscito forse si sbroglieranno anche dei dubbi che mi son rimasti da “Il gioco dell’angelo”?? ;-) ma diamo tempo al tempo… lo scoprirò leggendolo!! ;-) )
    Pure per me questa prima metà di libro è stata scorrevolissima da leggere e non avrò la pazienza di attendere troppo prima di iniziare anche a leggere anche i capitoli seguenti!! ;-)
    Comunque di dubbi ce ne sono già, di personaggi antipatici e farabutti pure (oltre a rinominare quel farabutto di Fumero, noto con grande dispiacere che il direttore della prigione di Montjuic, Mauricio Valls, è un gran filibustiero!! Sarei andata di persona a prenderlo a cazzotti all’appuntamento che ha dato alla povera Isabella… speriamo che quel che le ha versato nella camomilla non sia dannoso!!! Grrr >:@ Ora non so come andrà avanti il libro, ma per ora è quello che mi sta più antipatico, più anche del ladro Salgado…
    Quanto a personaggi simpatici, oltre ai 2 Sempere e al comicissimo Fermín, ho riso molto anche durante l’inseguimento di Daniel a quel tipo misterioso col moncherino (che ho poi capito chi sia…) quando Daniel si è imbattuto nello scrivano Oswaldo Darío De Mortenssen xD ahahahaha
    Beh che dire… attendo con trepidazione di leggere e finire da seconda metà del libro!!! ^_^
    Ah, come cover io guarderei quelle spagnole piuttosto, visto che il libro è stato scritto originariamente in lingua spagnola… :P ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara, concordo, mi sono sentita a mio agio, di nuovo, con questo volume. E sono rimasta a bocca aperta quando ho scoperto di Fermin e Martin. E' bello leggere i tuoi commenti, così appassionati e approfonditi, Grazie, forse te l'ho già scritto un mucchio di volte ah ah ah la vecchiaia si fa sentire con me! Anche prematuramente. a presto!

      Elimina
  10. Ciao ragazze! In questi giorni ho letteralmente divorato questa prima parte (in realtà ho già sforato:)) comunque, finalmente si ritorna al presente e la storia di Fermin mi ha emozionato. Un sacco di cose mi quadrano e la mia teoria su Martin è stata confermata! Inoltre i momenti di prigionia di Fermin con Martin ma anche con gli altri sono stati molto ben raccontanti e mi hanno coinvolto molto, tanto da sognarmi di notte l'intera vicenda e alzarmi agitata per la sorte del buon Fermin!In sostanza ho ripreso in mano il libro perché dovevo assolutamente sapere cosa sarebbe accaduto. Inutile dire che il più sfortunato e triste è Sempere padre che prima era figlio, che ne ha subite di ogni e chissà cosa cova nella sua testolina. Daniel si ritrova con due belle gatte da pelare, ma Bea ce la fa a star ancora a sentire il suo ex? Bah non mi convinceva prima figurarsi ora. Comunque ho già elaborato altre teorie su Martin, e sull'uomo misterioso..proseguo e vediamo. spero di raggiungervi con la prossima tappa del nuovo libro! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saya! Addirittura hai sognato la storia! Grande, questo si chiama appassionarsi alla vicenda! A presto :-)

      Elimina