Salvia,

Recensione in Anteprima!!!: "Piccola Dea" di Rufi Thorpe

giovedì, maggio 07, 2015 Baba Desperate Bookswife 24 Comments

Buongiorno!! Oggi come avrete capito dal titolo, sarà a vostra  disposizione il mio commento in anteprima: gentilmente la Casa Editrice Sonzogno mi ha dato la possibilità di leggere questo romanzo che uscirà proprio oggi. Vi anticipo solo questo: la storia ha lasciato il segno e spero che l'autrice scriverà ancora e ancora e ancora.






Titolo: Piccola Dea
Autore: Rufi Thorpe
Casa Editrice: Sonzogno
Pagine: 272
Prezzo: 16,50€
Pubblicazione: 7 maggio 2015

SINOSSI: Qui Sito Sonzogno

Notizie sull'autrice:  Rufi Thorpe è nata in California e vive a Washington d.c. Questo è il suo primo romanzo, finalista del prestigioso premio letterario Dylan Thomas Prize 2014 e del Flaherty-Dunnan. Il debutto è stato acclamato dalla critica americana come una delle rivelazioni dell'anno.

VOTO


COMMENTO
Avete presente cosa significhi iniziare una storia e capire immediatamente che ti piacerà? Nonostante siano state sfogliate solo poche pagine, nonostante ancora non si sia capito nulla?
Piccola dea
è un romanzo bellissimo, scritto perfettamente, nonostante l'esordio, con una capacità tale da sembrare che l'autrice non abbia fatto altro nella vita se non questo.

Mia e Lorrie Anne sono amiche da sempre, abitano in California e non potrebbero essere più diverse: la prima ha il cuore di pietra, una madre con tendenze alcoliste, due fratellastri adorabili ma un padre che vede solo una volta all'anno, è quella senza principi che vuole levarsi il peso della verginità con il primo che capita, in modo da non fare una figuraccia; la seconda invece è bella, dolce, proveniente dalla famiglia perfetta, stile "Mulino Bianco" , non nega mai gentilezze a nessuno e sogna il grande amore per una finale ....e vissero felici e contenti.
La vita però è strana, come può concedere tutto...può togliere alla velocità di un battito di ciglia e sopratutto senza una ragione plausibile. Com'è possibile che il mondo caschi addosso a Lola? 
La situazione si è ribaltata,  la ragazza sulla cattiva strada e con la famiglia assente,colei che probabilmente avrebbe dovuto fare una fine ingloriosa è diventata un'importante studiosa, mentre a Lola non è rimasto nulla e anzi, sembra che tutto quello che tocchi sia destinato a rompersi, sembra la protagonista del film: "Una serie di sfortunati eventi".

E' Mia la voce narrante e piano piano ci racconta le vicissitudini che hanno portato la sua amica ad essere quasi una sbandata. Incredibile in effetti, perchè più leggiamo frasi sul suo conto e più non riusciamo a capire come mai il fato si sia tanto accanito. 
L'amicizia, quella che supera tutte le distanze  e le scelte, dura davvero per sempre? I cambiamenti sono innegabili, sopratutto dall'adolescenza all'età adulta e spesso è difficile capire una persona se non l'abbiamo costantemente sotto al naso. Quanto proiettiamo sull'altra persona quello che vorremmo essere, oppure quanto speriamo che l'altro faccia delle scelte in base ai nostri desideri? Se le risposte che riceviamo ci deludono perchè inaspettate, il sentimento che proviamo cambia, oppure l'amore per un amico è incondizionato e gli vogliamo bene per quello che è?

Un romanzo duro, che spesso provoca il lettore proprio a causa delle scelte prese dalle protagoniste, che riescono a stupirci durante tutta la lettura. Non c'è niente di scontato o prevedibile, tutto accade per una ragione, non tutto è spiegabile razionalmente, ma la vita vera è così. Onestamente non mi sarei aspettata un romanzo di questo tipo e sono rimasta estasiata durante tutta la lettura. Credevo si trattasse di una storia più semplice, morbida, senza troppi spigoli.
Lo consiglio? Senza ombra di dubbio, ma sopratutto a chi ha conservato l'amicizia di una vita o chi non c'è riuscito ma comunque ci ha provato, perchè nonostante la mia vita sia totalmente diversa da quella narrata, c'è stata comunque empatia e determinati sentimenti li compresi e condivisi.

Cosa ho maggiormente apprezzato:
  • La storia per nulla scontata e sempre accattivante, dall'inizio alla fine.
  • Gli argomenti trattati: duri, cattivi, che fanno riflettere, ma buttati sulla carta con una semplicità disarmante.
Cosa mi è piaciuto meno:
  • Mi sarebbe piaciuto un finale un po' più articolato, forse è per questo che non sono riuscita a dare un 5.

You Might Also Like

24 commenti:

  1. Che bella recensione, non conosco questa autrice, ma se a te è piaciuta vuol dire che merita di essere letta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nunzia! questo è il suo esordio e secondo me è stata bravissima. Spero che possa piacere tanto anche a te!

      Elimina
  2. L'avevo adocchiato in libreria..e aspettavo che qualcuno lo recensisse! lo metto in WL, mi hai convinta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai...in teoria esce nelle librerie oggi che strano O__O , però indipendentemente da tutto leggilo perchè se ho capito un po' i tuoi gusti...credo che ti potrà piacere, mi raccomando dimmi se ci ho preso eh :-) Un abbraccio grande

      Elimina
    2. ..adesso mi fai venire il dubbio... dove ho visto il libro!?! forse un'anteprima in qualche store on line? mamma mia, mi serve del fosforo!
      Sono curiosa di leggerlo, poi ti faccio sapere!

      Elimina
    3. Secondo me hai magari visto qualche presentazione in anteprima. Ma che fosforo??!!! Dovresti parlare un po' con me...capiresti chi davvero delle due ha dei problemi di memoria ;-)

      Elimina
    4. Secondo me hai magari visto qualche presentazione in anteprima. Ma che fosforo??!!! Dovresti parlare un po' con me...capiresti chi davvero delle due ha dei problemi di memoria ;-)

      Elimina
  3. Bellissima recensione :) avevo visto questo titolo sul web tra le molteplici anteprime e subito mi aveva colpito tanto da pubblicarlo nel mio blog e da quanto leggo il mio istinto ultimamente ci vede giusto!
    Scopro il tuo blog solo ora ( complimenti!! ) ma da adesso non mi scappa più : lettrice fissa xD
    Alla prossima incursione.
    Se ti va di fare un salto da me sei la benvenuta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, grazie mille per i complimenti e benvenuta!!! Sono felice che il mio angolo ti piaccia. Ho avuto l'onore di leggere questo romanzo in anteprima e lo consiglio a tutti perchè è scritto divinamente, spero che possa piacerti come successo a me!!
      Alla prossima <3

      Elimina
  4. non conoscevo questo titolo,ma mi hai proprio incuriosita. Io ho sia conservato che perso amicizie negli anni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara Leggiloooòo!! Proprio perché come hai scritto tu, alcune amicizie le hai conservate e altre no!

      Elimina
    2. Chiara Leggiloooòo!! Proprio perché come hai scritto tu, alcune amicizie le hai conservate e altre no!

      Elimina
  5. Ok, devo metterlo in una delle prossime liste? È questo che mi stai dicendo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì! ! Dovresti proprio...ma con le tue liste mi sa che slittetemo al prossimo anno!!!!

      Elimina
  6. Ultimamente la Sonzogno ha delle cover bellissime e delle storie molto interessanti. Già in WL!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cecilia hai ragione, infatti ultimamente ne ho comprati un po'!! baci

      Elimina
  7. Ecco, l'avevo già in WL ma ora sono ancora più convinta perché voglio leggere una storia di amicizia forte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene!! Spero proprio che ti piacerà!! :-) un abbraccio

      Elimina
  8. bellissima recensione e adesso non vedo l'ora di iniziare la lettura!!! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefy, sono curiosissima di conoscere il tuo pensiero a riguardo, ultimamente leggiamo gli tessi libri :-). Un bacione

      Elimina
  9. Bella recensione.. le tue parole mi hanno incuriosita, ci farò un pensierino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Spero davvero che se il genere ti ispira, deciderai di dargli una possibilità :-) un abbraccio

      Elimina