AAA...Autori Emergenti

AAA...Autori Emergenti #5: Una carrellata di novità

mercoledì, maggio 20, 2015 Baba_Books Desperate Bookswife 1 Comments

Buongiorno people! Ben tornati. Oggi vi comunico qualche novità, mi hanno contattato degli autori e io diffondo la notizia, chissà che non ci sia qualche genere di vostro gradimento :-)





Titolo: Lo stivale d'oro di Istambul
Autore: Elsa Zambonini Durul
Casa Editrice: Self Publishing
Pagine: 189
Prezzo: 2,99€

Link per l'acquisto: Amazon

SINOSSI: Sullo sfondo di una città esotica e accattivante, Lo stivale d’oro di Istanbul mette in scena un intreccio di colpi di scena, amore e avventura, ma soprattutto il percorso di crescita di una donna che deve imparare a fare i conti con il passato, tragico, della sua famiglia. Il genere tende al giallo, anche se non risponde tanto alla domanda: ”Chi è il colpevole?”, quanto piuttosto: ”Qual è veramente l’entità della sua colpa ?”.

È il retaggio famigliare a spingere Lisa ad accettare un posto come insegnante di lettere nel prestigioso liceo italiano di Istanbul, sfidando l’opposizione del padre che ha sempre cercato di tenerla lontana da quella città. 
Lì arrivata, diventa amica di Melisa, la psicologa della scuola, e di Giulia, una vicina di mezz’età. Entrambe sembrano avere qualcosa in comune con sua madre, sulle cui tracce Lisa ha deciso di andare a Istanbul. Il padre non le ha mai parlato di lei e Lisa ha finito per idealizzarla. 
Dalle informazioni che raccoglie, Lisa scopre una madre molto più fragile di quella che ha immaginato per tanti anni, così fragile da aver bisogno di un supporto psicologico. Suzan, la mamma di Melisa, psicanalista, oppone alla sua richiesta di informazioni e di aiuto una fredda ostilità. Con uno stratagemma Lisa riesce comunque a recuperare la documentazione sulla madre. Facendosi aiutare da Giulia decifra la cartella clinica, e così si delinea davanti a lei l`immagine di una madre succube di un marito geloso e violento che, per anni, l’ha costretta a rinunciare alla sua personalità (e al pianoforte, la sua vera passione). 
Lisa è scossa dal ritratto del padre, tanto più che un uomo spregevole la informa di aver condiviso con lui un’esperienza vergognosa. L`immagine ideale del genitore è in pezzi. E Melisa si ammala seriamente. Quando viene a scoprire la verità sulla vicenda del padre - Lisa ne parla con lui per telefono. Lui non le dà spiegazioni e sparisce. Lisa lo intravvederà, per caso e senza potergli parlare, nella vecchia casa dei nonni materni in restauro. Dei lavori si occupa Emre, il fratello architetto di Melisa, che da qui in poi accompagnerà Lisa nelle sue indagini. 
Il bandolo del mistero sembra essere un prezioso manufatto chiamato Lo stivale del sultano, nel cui nome sono riassunti simboli italiani e turchi. Lisa ed Emre si mettono alla sua ricerca, sperando così di intercettare il padre di Lisa. Melisa, intanto, deve sottoporsi a pesanti terapie che coinvolgeranno Lisa al di là di ogni sua aspettativa. Quando, durante un viaggio in Italia, nella vecchia casa di Treviso trova il frammento di una lettera, incomincia a intuire la sconvolgente verità. Dopo altri colpi di scena, fatti i conti col passato, Lisa resterà a Istanbul città magica che si è indelebilmente insinuata nel suo cuore e nel suo destino.



 Titolo: I dissidenti
Autore: Sara Zelda Mazzini
Casa Editrice: Self publishing
Pagine: 470
Prezzo: 3,99€

Link per l'acquisto: Amazon

SINOSSI: In un presente parallelo il mondo che conosciamo è agitato da una guerra tanto invisibile quanto spietata. Madena, detta Mad, è una giovane donna che vive sospesa tra la ricerca di risposte a continue e pressanti domande e i bisogni di una famiglia ingombrante, composta dalla madre, la zia e il fratellino di sei anni. È un’era di anticonformismo a tutti i costi, in cui il nemico da combattere si identifica inevitabilmente con una comunità di individui ordinari che vive secondo valori tradizionali come il lavoro manuale, e rifiutando la celebrità. La ricerca di Mad la condurrà tra le rovine di un vecchio manicomio, da cui i Dissidenti si oppongono allo spirito del tempo con le loro stesse vite. Ma il destino ha già installato in questo luogo anche un oscuro personaggio, e l’inevitabile approfondirsi del rapporto con Mad farà emergere incubi ancestrali dal fondo della loro coscienza, portando alla luce un antico mistero. 

NOTE SULL'AUTRICE: Sara Zelda Mazzini è nata il 24 luglio 1980 nel Chianti fiorentino e vive a Monaco di Baviera. Il suo nome d’arte è un omaggio a Zelda Fitzgerald, scrittrice, pittrice e ballerina, nonché moglie del celebre scrittore Francis Scott Fitzgerald. Dopo una formazione in psicologia e pedagogia ha iniziato a interessarsi di storia, religione, mitologia ed esoterismo. Il suo principale campo di indagine rimangono tuttavia le cosiddette controculture — o underground — delle quali individua il motore primario nella Beat Generation americana e le più interessanti derive nella musica punk hardcore e metalcore. Tra il 2002 e il 2003 ha collaborato con il settimanale Metropoli e attualmente cura i blog La Baviera Corallina e A Room With A Review. Con Narcissus Self Publishing ha pubblicato la raccolta di racconti brevi Cronache Dalla Fine Del Mondo (2013) e il romanzo I Dissidenti (2014).


Titolo: La'more è un'altra cosa
Autore: Katia Anelli
Casa Editrice: Self Publishing
Pagine: 180
Prezzo: 0,99€

Link Per l'acquisto: Amazon

SINOSSI: 
Francesca Nardi è un’impiegata contabile alla Petrolker, un’azienda di prodotti petroliferi, appartenente da generazioni alla famiglia Riani. Bella, semplice e simpatica, Francesca, è innamorata da sempre di Luca, un suo vecchio amico, che sembra provare per lei niente di più di un’amicizia. La sua vita cambia dall’arrivo alla Petrolker del dott. Arvedi, un giovane, bello e misterioso, esperto di problem solving e assunto per scoprire chi sta sottraendo ingenti somme di denaro all’azienda. Ce la farà Francesca con la sua dolcezza e la sua ironia a scalfire la dura corazza del dott. Arvedi? E Luca? Si renderà conto di quanto effettivamente Francesca vale? Riuscirà Francesca a conquistare il vero amore? E perché l’amore è un’altra cosa? Una cosa è certa: la vita di qualcuno verrà sconvolta.
Un romanzo d’amore a tratti divertente, con una protagonista nella quale ognuna di noi non potrà che identificarsi.




 Titolo: 30 days to love
Autore: Eizabeth Grey
Casa Editrice: Self Publishing
Pagine: 246
Prezzo: 0,99€

Link per l'acquisto: Amazon

SINOSSI: 30 giorni è il tempo estremamente limitato che Sophie ha a disposizione per consegnare il suo secondo libro all'editore. Peccato che non abbia scritto ancora nemmeno una pagina! Lacrime dal passato, il suo romanzo d'esordio ha riscosso un successo senza precedenti, ma ora un semplice momento di leggerezza rischia di mandare tutto all'aria. Una soluzione, però, c'è: scrivere un romance. Sebbene negli ultimi anni la sua vita amorosa sia diventata estremamente squallida, Sophie non si perde d'animo e si convince che bastino i suoi trascorsi amorosi per trovare la giusta ispirazione. Quello che non sa è che la sorte ha in serbo una sorpresa che l'aiuterà nell'arduo compito che l'attende: Brian, l'uomo perfetto. Convinta di non aver nulla da temere da lui, protetta da un passato che le ha insegnato a caro prezzo le conseguenze che ogni sbaglio porta con se', Sophie comincia a frequentarlo più per gioco che per vero interesse, nell'assurda illusione di riuscire a tenere la realtà ben separata dalla fantasia, decisa a ispirarsi a lui solo per dare vita a un personaggio che possegga tutte le caratteristiche che il protagonista di un romance deve racchiudere: fascino, onestà, allegria, altruismo e ovviamente un aspetto strepitoso. Ma in questa partita, Sophie non gioca da sola e ben presto dovrà confrontarsi con i suoi fantasmi e con l'irresistibile attrazione che Brian riesce a suscitare in lei con un semplice sguardo. 
Un romanzo che coinvolge intensamente, che parla di romanticismo e di amore, di passione e complicità, ma anche di intrighi e avversità, in un perfetto connubio che vi saprà condurre per mano lungo un percorso accidentato ed emozionante.

You Might Also Like

1 commento:

  1. Alcuni li ho pubblicizzati anche io....l'ultimo non lo conosco ma mi ispira,carina anche la cover

    RispondiElimina