#Recensione,

Recensione - Nessuno come noi di L. Bianchini

giovedì, gennaio 19, 2017 Baba Desperate Bookswife 22 Comments

Il libro
Nessuno come noi di Luca Bianchini
Editore: Mondadori| Pagine: 252| Pubblicazione gennaio 2017|Prezzo 18,00€| Trama Qui
Genere: Romanzo
               

Notizie sull'autore

Luca Bianchini è nato a Torino nel 1970 e ha frequentato il liceo Majorana di Moncalieri. Con Mondadori ha pubblicato Instant love (2003), Ti seguo ogni notte (2004), la biografia di Eros Ramazzotti, Eros - Lo giuro (2005), Se domani farà bel tempo (2007), Siamo solo amici (2011) e Dimmi che credi al destino (2015). Nel 2013 le storie pugliesi di Io che amo solo te e La cena di Natale di Io che amo solo te hanno conquistato le classifiche e il cuore dei lettori. Da questi romanzi sono stati tratti due film di grande successo nel 2015 e nel 2016. Collabora con "la Repubblica" e "Vanity Fair" per cui tiene il blog "Pop up".



Recensione

C'era una volta, nella seconda metà degli anni ottanta, un ragazzo di nome Vince, che nella vita era un liceale un po' secchione, abitava a Nichelino e aveva due migliori amiche: Cate, ovvero la bionda che pareva avercela solo lei e Spagna, una dark un po' grezza e pettegola ma dal cuore grande. I tre erano inseparabili, tra alti e bassi in classe venivano soprannominati "i tre cuori in affitto". Tra un grande amore di Cate e una nuova sparata di Spagna tutto filava liscio ( oddio proprio tutto no perchè Vince sarebbe un po' innamorato della biondina egoista, ma si era abituato ad essere lo schiavetto) finchè in classe non è arrivato Romeo, un ganzissimo ripetente dal fascino sfuggente e dal portafoglio farcito come un panettone gastronomico a Natale. Gli equilibri diventano precari...

Avevo aspettative da questo romanzo? Sarebbe poco corretto negarlo, a me lo stile di Bianchini piace, quasi tutte le storie che ho letto, anche. Il bisogno di leggere un romanzo leggero e divertente era tanto, avevo il desiderio di tuffarmi tra le pagine scritte da uno che in fatto di personaggi ne sa. Bianchini ha la rara capacità di mettere il lettore a proprio agio, dopo poche righe gli abitanti del libro diventano persone note e amiche e si entra facilmente in sintonia con loro. Anche questa volta è successo proprio questo: Vince potrebbe essere il mio migliore amico, Cate quella che prenderei a sberle dopo cinque minuti di condivisione di uno spazio e Spagna boh, forse potrebbe anche piacermi. Romeo è intrigante, bello ma tendenzialmente irraggiungibile ( se non per una paracula come Cenerentola ) e la Betty Bottone? La prof ballerina ultracinquantenne che crede alle fiabe e all'amore romantico? Non saprei, in effetti non ha toccato le corde del mio cuore, nonostante la sua sensibilità e il senso del dovere.

Io sono nata nel lontano 1982 e mentre Vince pensava al Boccaccio io non frequentavo nemmeno le scuole elementari, però ricordo il Drive-in su Italia 1 , Bim Bum Bam con Bonolis, Enzo Braschi, Simon le Bon, le Timberland, i capelli sparati e tanto altro. Sono una giovane signora vintage e anche se non mi vestirei come Madonna o Ivana Spagna e non apprezzi la musica italiana di quegli anni, in qualche modo mi ci sento legata. Sono una terribile nostalgica.
Mister Luca mi ha permesso di trascorrere qualche ora in allegria, insieme ad una storia che non sarà memorabile ma che mi è piaciuta, perchè sta in piedi e si respira un'aria di romanticismo nei confronti di tempi che furono e non torneranno. Ho aperto questo libro con la voglia di rilassarmi senza pensare ai massimi sistemi, perchè in fondo non mi aspetto questo quando leggo un libro firmato dal padre di Io che amo solo te e la missione è stata portata a termine positivamente.
Una storia di studenti, di ansie legate alle interrogazioni, di primi amori corrisposti per metà, di amicizie che segnano il percorso, di genitori che detengono lo scettro del potere, o quasi, di sbagli umani e correzioni divine.

Punti forti:
-I personaggi, ma in fondo con lui è sempre così, per me sono il suo pezzo forte, quando li azzecca potrebbe narrare qualsiasi cosa.
- La situazione è retrò, ma ci sarà sempre il Romeo della situazione, il secchione innamorato e non corrisposto come dovrebbe, la tizia convinta di essere la numero uno e l'amica cuscinetto. Gli anni passano, gli scenari cambiano ma i rapporti interpersonali sono sempre gli stessi.
-Leggere qualcosa che non contenesse sms e tecnologia galoppante è stato piacevole.

Punti deboli:
- Beh, io devo ancora comprendere come facciano a scegliere le copertine dei romanzi. si riuniscono a tavolino? Decide l'autore? Si chiede al primo che passeggia al parco in pausa pranzo? Non saprei, se non avessi letto per bene la sinossi prima ancora di scoprire la cover sarei stata tratta in inganno. Anche se nel finale...un po' di mare c'è.
- Ecco è proprio il finale che mi ha lasciato un po' di amaro in bocca. Mi aspettavo qualcosa di più, invece ho girato pagina, sperando di trovare ancora qualche risposta eh...niente i ringraziamenti, che come li scrive lui nessuno mai, per carità! 

You Might Also Like

22 commenti:

  1. Ciao Baba :)
    Confesso...non ho mai letto nulla di Bianchini, ma...visto che uno dei buoni propositi per il 2017 è quello di leggere almeno 10 autori italiani...direi che è giunta l'ora! Daquale libro consigli di iniziare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeria, scusami per il ritardo! Ti posso dire qual è il più bello, secondo me. "Io che amo solo te". altrimenti potresti andare in ordine cronologico e iniziare da Instant Love.
      Ma per il momento, il primo che ti ho consigliato è quello ineguagliabile :-)

      Elimina
    2. Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno 16:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.

      1) incantesimi d'amore
      2) Incantesimi amore perduto
      3) Incantesimi Divorzio
      4) Incantesimi di matrimonio
      5) incantesimo.
      6) Incantesimi Breakup
      7) Bandire un amante passato
      8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio / incantesimo lotteria
      9) vogliono soddisfare il vostro amante
      Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
      attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

      Elimina
  2. prima o poi devo dare una chance a bianchini, mi sa che sono rimasta l'unica a non aver mai letto nulla di suo ;-)
    un abbraccio
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Amri!eh si, secondo me dovresti proprio dargliela. Al momento, a parte "Dimmi che credi al destino" sono tutti molto interessanti quelli che ho letto. Un bacione

      Elimina
  3. L'ho sul comodino, questo romanzo. E mi aspetto esattamente quello che hai detto tu: un po' di evasione e un libro ben scritto. Io poi..essendo ben più anziana di te, mi troverò a mio agio a rivivere un po' di adolescenza negli anni '80!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta! Adesso ascolta...ben più vecchia, parliamone! Comunque, sono molto curiosa di conoscere il tuo pensiero. Di questo libro ho già letto pareri discordanti. Ma alla fine queste storie sono soggettive, dipende da quello che ognuno di noi si aspetta. Un bacio e a presto

      Elimina
  4. Un libro ambientato negli anni'80, in Italia, mi piacerebbe leggerlo!
    xoxo Connor

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Connor, dai, che sia arrivato il suo momento? Se dovessi leggerlo fammi sapere, anche nel caso non ti piacesse proprio, mi raccomando :-)

      Elimina
  5. Bianchini non ha mai destato il mio interesse..e poi il formato floscio non mi piace.
    Chissà magari proverò a leggere Io che amo solo te, è l'unico che potrebbe ispirarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Guarda, io l'ho letto perchè una cara amica mi avrebbe tolto il saluto se io non avessi letto "io che amo solo te" . Sono felice di averlo scoperto, perchè si è rivelato nelle mie corde. Continuo a pensare che il famoso libro ambientato a Polignano sia il suo pezzo forte, ma lo stile è quello e mi ritengo soddisfatta. A presto!

      Elimina
  6. Ho letto un solo libri di questo autore e non mi è dispiaciuto per niente. Questo libro mi ispira molto e dalla tua recensione è evidente che è una bella lettura da fare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, quale hai letto? Spero che anche questo possa intrattenerti piacevolmente! Un abbraccio e a presto

      Elimina
  7. Ciao Baba!
    Questo è stato il primo libro di Bianchini che ho letto, e a quanto pare non è stato il peggiore, ma nemmeno il migliore. Conto di recuperare Siamo solo amici.
    Un bacio dalla Bacci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bacci! Io non l'ho letto siamo solo amici, ma mi piacerebbe. Io a casa ho instant love. Vediamo quando sarà il suo turno!!

      Elimina
  8. E io ero sicura che tra me e te ci sarebbe stata una "stellina" di differenza! Boh, a me non è dispiaciuto (diciamocelo, dopo lo gnomo e l'origano fare peggio sarebbe stato difficile!), ma non mi ha neanche fatto venire voglia di correre a comprare la versione cartacea! Mettiamola così: per stavolta non rischio che mi meni ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io e te indoviniamo i voti a vicenda! Ecco io la versione cartacea non la ho e aspetto l'economica :-) a me è piaciuto per la sua freschezza nonostante l'ambientazione vintage. Non ho riprovato le stesse emozioni di io che amo solo te, ma mi posso ritenere soddisfatta. No direi che...tranquilla non ti mena ah ah ah

      Elimina

  9. Dimmi che credi Mel destino e
    La cena di natale
    Sono I due libri che ho letti di Luca Bianchini.
    Personalmente non mi fa impazzire Il suo modo di scrivere, ma devo ammettere che mentre leggevo il primo libro mi sembrava di essere nella piccola biblioteca londinese ed affacciandomi sulla soglia del negozio di vedere Il negozio del parrucchiere con l siutante siciliano e la giovanissima fiorista con I suoi coloratissimi e costosissimi fiori sulla strada.
    la cena di natale, invece mi hanno
    deluso i personaggi e la trama farigginosa.m Insomma non mi ha proprio coinvolto.
    Forse dovrei dargli un altra possibilitá con Io che amo solo Te. Se Baba five che ne vale la oena....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! Allora dimmi che credi al destino proprio non mi era piaciuto. La cena di Natale è il seguito di "io che amo solo te", quindi forse ipotizzo che magari tu non ti sia appassionata perché ti mancava un pezzo. Ecco prova a leggere io che amo solo te ( che io adoro) e se proprio non ti piacerà allora potrai mettere Bianchini nel cassetto! Spero che gli darai un'altra possibilità :-)

      Elimina
  10. Ciao Baba, prima di chiudere Bianchini in un cassetto, leggerò Il libro Io che amo solo Te....ti farò sapere

    RispondiElimina
  11. Ciao carissima!
    Dopo il bel commento che hai lasciato alla mia recensione di Nessuno come noi, non potevo che venire a vedere cosa ne pensavi tu stessa. Sono d'accordo sul finale. Speravo che ci potesse essere qualcosa di più. Beh, a dir il vero è anche un finale che si lascia intendere da sè, e può darsi che Bianchini stia guardando ad un volume nr. 2 per questo romanzo, com'è successo a Io che amo solo te. Chissà!

    RispondiElimina