Malvaldi,

Recensione: "La carta più alta" di Marco Malvaldi

mercoledì, aprile 22, 2015 Baba_Books Desperate Bookswife 5 Comments

Oggi è una giornata strana, gira tutto storto e non ne comprendo la ragione. Una cosa positiva c'è: la recensione del quarto libro di Malvaldi. Mi sono appassionata a questa serie da subito e ho centellinato le mie letture perchè durassero più a lungo possibile. Me ne manca solo più uno e poi spero vivamente che l'autore ce ne porga un altro sul piatto d'argento.











Titolo: La carta più alta
Autore: Marco Malvaldi
Casa Editrice: Sellerio Editore Palermo
Genere: Giallo
Pagine: 198
Prezzo: 13,00€

Sinossi: Qui Sito Sellerio

Notizie sull'autore: Marco Malvaldi (Pisa, 1974), di professione chimico, ha pubblicato con questa casa editrice i romanzi della serie dei vecchietti del BarLume (La briscola in cinque , 2007;  Il gioco delle tre carte, 2008;  Il re dei giochi, 2010;  La carta più alta, 2012), salutati da un grande successo di lettori. Ha pubblicato anche  Odore di chiuso  (2011, Premio Castiglioncello e Isola d’Elba-Raffaello Brignetti), giallo a sfondo storico, con il personaggio di Pellegrino Artusi,  Milioni di milioni  (2012) e  Argento vivo  (2013).

VOTO



RECENSIONE
Quarto episodio della Serie del Bar Lume. (La briscola in cinque, Il gioco delle tre carte, Il re dei giochi, La carta più alta).

In un paesello toscano affacciato sul mare, geograficamente situato tra Pisa e Livorno, si trova un Barre di tutto rispetto, che porta il nome di Bar Lume. Codesto Bar, situato per la precisione a Pineta, è gestito da un matematico, che dopo aver vinto al totocalcio ha deciso di mandare tutti (scusate il francesismo) a fare in culo e si è dato all'imprenditoria. Il personaggio in questione si chiama Massimo, famoso per le occhiate lanciate alle generose tette della sua barista Tiziana e odiato dai clienti che vorrebbero sorseggiare un cappuccino dopo pranzo e immancabilmente non viene loro servito perché dopo le 10.00 a.m. non si  può più bere e se lo ordini hai dei gusti di merda.
I protagonisti del romanzo e i veri padroni del bar però, sono quattro vecchietti strampalati: Nonno Ampelio, Aldo l'intellettuale ristoratore, il Rimediotti pensionato e il Del Tacca del comune. Aver a che fare con loro è come dover fare da baby sitter a quattro bambini...di ottant'anni, mangiano, bevono, si sbrodolano, fanno pipì ogni ora e parlano  al televisore.

Posso affermare che questo sia il migliore capitolo della serie scritta da Malvaldi. "La carta più alta" un giallo deduttivo, di impostazione classica, ma oltre alla ricerca ossessiva dell'assassino, c'è molto di più: l'ironia è un ingrediente fondamentale, in aggiunta alle perle che ogni tanto Marco tira fuori dal taschino come fossero zuccherini.

Io non sono toscana, sono un incrocio ben mescolato, sono un imbastardimento di più razze e paesi ma purtroppo della patria di Dante non ho nemmeno una goccia di sangue, però, quando sento quella cadenza, quell'accento...mi sento in pace con me stessa. Malvaldi fa proprio questo, mi permette di staccare la spina, e di catapultarmi con lui al bar, di giocare a briscola con gli ottuagenari e di vedere la faccia del Commissario Fusco ogni qual volta un componente del Bar gli "stracci i maroni". 

Cosa ho apprezzato maggiormente:

  • Un vecchio decesso, un caso riaperto, i consumatori abituali di caffè e gelati urlano: "omicidio, omicidio, omicidio!"
  • Massimo non si smentisce mai, è un ficcanaso e non riuscirebbe a star fuori dalle indagini nemmeno se volesse. Non perde il suo sarcasmo nemmeno sotto ricovero ospedaliero, un mito.
  • L'ironia che trasuda dalle piccole pagine edite da Sellerio, non si può non rimanere incantati tra un sogghigno e l'altro.
Cosa mi è piaciuto meno:
  • Ho paura a leggere l'ultimo pubblicato!! Questo mi è piaciuto troppo :-)

Se non avete mai sentito parlare di questa serie...procuratevela perchè merita! 
Alla prossima...
Salvia


You Might Also Like

5 commenti:

  1. Risposte
    1. Hai ragione :-) ho toppato. Ecco perché mi sento così bene in terra toscana ;-)

      Elimina
  2. Lo sai che ti voglio bene....il romanzo sono sicura che sia bellissimo,ma questa cover non si può proprio guardare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah Menta...non avevo dubbi!!!!!! però sei stata tanto carina a passare a trovarmi :-)

      Elimina
  3. Questa è la mia testimonianza del buon lavoro di un uomo che mi ha aiutato .... Il mio nome è Abey Kelly ... La mia vita è tornata !!! Dopo 8 anni di matrimonio, mio ​​marito mi ha lasciato e mi ha lasciato con i nostri due bambini. Mi sentivo come se la mia vita stava per finire, e stava cadendo a pezzi. Grazie ad un incantesimo caster chiamato Dodo papà che ho incontrato in linea. In un giorno fedele, come stavo navigando attraverso internet, ero alla ricerca di un buon mago in grado di risolvere i miei problemi. Mi sono imbattuto in una serie di testimonianze su questo particolare mago. Alcune persone hanno testimoniato che ha portato il loro amante ex indietro, un po 'testimoniato che egli restituisce grembo, alcuni testimoniato che egli può lanciare un incantesimo per fermare il divorzio e così via. C'era una particolare testimonianza che ho visto, si trattava di una donna di nome Erica, ha testimoniato di come papà dodo ha riportato il suo amante Ex in meno di 72 ore e al termine della sua testimonianza lei cadere papà dodo indirizzo e-mail. Dopo aver letto tutti questi, ho deciso di dare una prova papà. L'ho contattato via e-mail e spiegato il mio problema per lui. In soli 3 giorni, mio ​​marito è venuto verso di me. Abbiamo risolto i nostri problemi, e siamo ancora più felici di prima. papa dodo è davvero un uomo di talento e dotato e io non fermarlo pubblicazione perché è un uomo meraviglioso ... Se hai un problema e siete alla ricerca di una vera e genuina mago per risolvere il problema per voi. Prova il grande dodo papà di oggi, potrebbe essere la risposta al vostro problema. Ecco il suo contatto: dodoparkerspiritualhome@gmail.com o tramite + 2.348.054,680554 millions Grazie grande PAPA DODO

    RispondiElimina