#gruppo di lettura,

Gruppo di lettura - Gli scomparsi di Chiardiluna -Tappa 1

lunedì, ottobre 07, 2019 Baba Desperate Bookswife 9 Comments

Buongiorno lettori e bentornati sul blog in occasione di questo secondo gruppo di lettura. Oggi discuteremo insieme le prime 134 pagine e la prossima settimana andremo tutti sul blog di Ombretta "Ombre di Carta" per chiacchierare e spoilerare! Vi lascio qualche dato qui sotto ma sopratutto NON LEGGETE SE NON PARTECIPATE AL GRUPPO DI LETTURA. 
Titolo: Gli scomprsi di Chiardiluna 
Serie: L'attraversaspecchi #2
Autore: Christelle Dabos
Casa Editrice: e/o
Pagine: 563
Genere: Letteratura fantastica francese
Prezzo:16,00 €
Link per l'acquisto: cartaceo QUI e Ebook QUI
TRAMA:
Secondo volume della saga dell’Attraversaspecchi (dopo il primo, Fidanzati dell’inverno), Gli scomparsi di Chiardiluna trascina il lettore in una girandola di emozioni lasciandolo, alla fine, con una voglia matta di leggere il terzo volume.

Sulla gelida arca del Polo, dove Ofelia è stata sbattuta dalle Decane perché sposi suo malgrado il nobile Thorn, il caldo è soffocante. Ma è soltanto una delle illusioni provocate dalla casta dominante dell’arca, i Miraggi, in grado di produrre giungle sospese in aria, mari sconfinati all’interno di palazzi e vestiti di farfalle svolazzanti. A Città-cielo, capitale del Polo, Ofelia viene presentata al sire Faruk, il gigantesco spirito di famiglia bianco come la neve e completamente privo di memoria, che spera nelle doti di lettrice di Ofelia per svelare i misteri contenuti nel Libro, un documento enigmatico che nei secoli ha causato la pazzia o la morte degli incauti che si sono cimentati a decifrarlo. Per Ofelia è l’inizio di una serie di avventure e disavventure in cui, con il solo aiuto di una guardia del corpo invisibile, dovrà difendersi dagli attacchi a tradimento dei decaduti e dalle trappole mortali dei Miraggi. È la prima a stupirsi quando si rende conto che sta rischiando la pelle e investendo tutte le sue energie nell’indagine solo per amore di Thorn, l’uomo che credeva di odiare più di chiunque al mondo. Sennonché Thorn è scomparso...

---------------ATTENZIONE SPOLER------------------
Finalmente ho potuto prendere in mano questo secondo volume che a tutti gli effetti non vedevo l'ora di leggere. Non perderò tempo in inutili ciance e passerò subito all'attacco!
Ofelia finalmente ha tolto i vestiti di Mime e si è presentata a Faruk, non senza timori da parte di Thorn, Berenilde e zia Roseline. Faruk l'ha riconosciuta come futura moglie di Thorn, come una lettrice (quindi preziosa) e le ha concesso la sua protezione. Però deve leggere Il Libro. Il futuro marito non è per niente dell'idea, così dichiara di volerlo leggere lui non appena avrà acquisito i poteri della moglie, prima di allora non permette che la futura moglie faccia qualcosa che lui non ritiene opportuno. In questo modo Lo Spirito di Famiglia cosa farà fare alla ragazzina? Il ruolo di vicenarratrice è suo. Riuscirà a conquistare l'attenzione del distratto Re? Ne va della sua vita, su questo non ci piove. Per fortuna ci riesce, lei diventa più popolare a corte e riesce a ottenere un ruolo rispettabile. Nel frattempo l'ambasciatore Archibald, il donnaiolo, colui che riesce a far cadere quasi ogni donna ai suoi piedi, dimostra interesse sempre più costante nei confronti di Ofelia, che invece lo rifiuta, un po' per paura di cedere alle sue lusinghe e un po' ovviamente per virtù. Se per il momento il rapporto con il futuro marito è praticamente agli sgoccioli, di una freddezza indescrivibile, l'amicizia con l'ambasciatore cresce. Oddio...amicizia è una parola grossa, però è quello che più assomiglia ad un rapporto. Certo, è fatto di scambi reciproci, nulla per nulla, ma almeno sa che quell'uomo non potrà mai mentirle. Onde evitare che la vita di Ofelia sia in pericolo, le mettono alle calcagna due Valchirie, pronte a proteggerla da ogni pericolo. Purtroppo fanno parte della Rete, così, qualsiasi conversazione, atteggiamento, insomma qualunque cosa quelle due vedano...le vedranno in diretta tutti i componenti della Rete, Archibald compreso. Che imbarazzo! 
Durante il suo soggiorno nel Gineceo Ofelia riceve un biglietto in codice da parte di Gaela: Renard  è stato imprigionato nelle segrete e lei dovrebbe fare di tutto per tirarlo fuori. L'unico modo è chiederlo come servitore ad Archibald, sperando nella sua voglia di fare uno scambio. Ci riesce, e lei per ricambiare dovrà leggere una pipa, la pipa che ha toccato l'ultimo ospite sparito a Chiardiluna. 

Cosa posso dirvi? Molto semplice: non sopporto più Thorn e spero che Ofelia si fidanzi con l'Ambasciatore. No, non sto scherzando, sono seria! Il primo libro ok...ma adesso questo atteggiamento non lo tollero più. Magari si riscatterà, ma per il momento vorrei quasi che la nostra fanciulla si invaghisse di qualcun altro anche se...per il momento deve fare attenzione a restare viva. 
Una cosa che invece ho molto apprezzato è stato  l'atteggiamento di Berenilde nei confronti del Cavaliere: prendere le sue difese in maniera così forte è stato un bel gesto. 
Per tutto il resto del libro devo ammettere di non aver provato grandi emozioni, l'autrice ha descritto la nuova condizione della protagonista, ha fatto capire come funzionerà la sua nuova vita, ma dal mio punto di vista non è successo molto. Sono certamente curiosa di proseguire perché mi ha stupito l'atteggiamento di Renard, il suo comportamento quasi offeso non l'ho decifrato e non vedo l'ora di scoprire come evolveranno le cose. 
Mi ha fatto sorridere l'arrossamento della zia di fronte al bacio del rubacuori: sono proprio scoppiata a ridere!! Tutto il resto...cosa dirvi, mi dilungherei inutilmente. Spero proprio che decolli un po', perchè va bene gettare le basi, ma mi piacerebbe più azione, almeno un po'. Anche le rappresentazioni di fronte a Faruk mi annoiano, lui stesso è noioso. insomma voglio un po' di brio per la miseria! 
E adesso tocca a voi dirmi le vostre impressioni, non abbiate paura di spoilerare nei commenti, tanto ci ho già pensato io per tutto il post! Vi ricordo le tappe proprio qui sotto, la prossima settimana ci leggeremo su Ombre di Carta! 


TAPPE:
30 settembre 2019: iscrizioni e calendario. Scrivetemi nei commenti la vostra email e io vi notificherò i post come promemoria. Inizio lettura -QUI

7 ottobre 2019: Tappa 1 - lettura fino a pagina 135 ovvero fino al sotto-capitolo "La pipa" compreso. Discussione sul blog Desperate Bookswife

14 ottobre 2019: Tappa 2 - lettura da pag 135 fino a pagina 277 ovvero fino al sotto-capitolo "La carovana" compreso. Discussione sul blog Ombre di Carta

21 ottobre 2019: Tappa 3 - lettura da pagina 277 fino a pagina 418 ovvero fino al capitolo "Il grido" compreso. Discussione sul blog sul Blog Desperate Bookswife

28 ottobre 2019: Tappa 4 - lettura fino al termine del romanzo. Discussione sul blog e considerazioni finali. Sul blog Ombre di Carta.

You Might Also Like

9 commenti:

  1. Ahahah Baba, mi hai fatto ridere! Io Thorn non lo sopporto dall'inizio, quindi nulla di nuovo su questo fronte... spero però che la Dabos ci fornisca qualche elemento in più per comprenderne il carattere, perché il fatto di essere un "bastardo" odiato da tutti non è a parer mio sufficiente per giustificare la sua arroganza e il suo comportamento quasi sociopatico. Di Archibald apprezzo il fatto che non possa mentire; credo che Ofelia potrebbe sfruttare un po' di più questa caratteristica dell'ambasciatore per approfondire le dinamiche di Chiardiluna. Sono un po' preoccupata per Renard, spero che si riprenda presto e che il suo ingresso al servizio di Ofelia e della sua famiglia acquisita possa portare un po' di novità. Anch'io spero che questo secondo volume decolli presto, comincio a essere un po' stufa della mancanza di azione e voglio vedere un po' più di movimento, soprattutto da parte di Thorn, a cui forse abbiamo attribuito aspettative troppo alte (complice anche il titolo del primo volume, che faceva presumere fosse un co-protagonista)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia! Esatto!! Io credevo che i protagonisti fossero due, invece sono tutti più protagonisti di lui. Ma soprattutto quasi lui ha a che fare con la storia. Pazzesco direi. Vedremo! Nel frattempo aspettiamo, non possiamo fare altro

      Elimina
  2. Ciao, Berenilde nonostante il bel gesto continua a starmi antipatica, molto molto antipatica. La scenetta della zia Roseline che arrossisce è stata troppo divertente ma anche Ofelia che urla in faccia alle Valchirie per incontrare Archibald mi ha fatto morire. In questi capitoli non c'è molta azione ma almeno la protagonista sta iniziando a tirare fuori gli attributi e in questo mi sta piacendo decisamente di più. Thorn è sempre troppo impersonale se non si dà una svegliata finirà per risultare il fidanzato più odioso del secolo😅

    RispondiElimina
  3. Sono daccordo con te voglio azione é troppo lento vediamo un po' queste lettere se portano un po d'azione. Come fa Renald a non essere felice di vedere Ofelia dopo che gli ha salvato la vita... 🤔

    RispondiElimina
  4. Concordo sulla mancanza di azione, sinceramente che noia le scene con Faruk! Mi piace molto il rapporto che si sta creando tra Ofelia e l'Ambasciatore e sono contenta che siano tornati in scena Gaela e Renard. Ovviamente sono curiosissima di scoprire cosa accadrà ora che lui sarà al fianco della protagonista e soprattutto di capire il perché del suo strano comportamento.
    Thorn è indecifrabile, nel primo libro l'ho sempre più o meno "difeso" aspettandomi una sua rimonta ma ammetto che questo comportamento sta iniziando a stancare anche me. Vista l'ultima frase della sinossi ho paura che nemmeno stavolta riuscirà a migliorare, direi che possiamo classificarlo anche come "il protagonista meno protagonista mai esistito!" XD

    RispondiElimina
  5. Prima o poi li leggerò anch'io.

    RispondiElimina
  6. Ciao ragazze!!! Scusate ma arrivo in ritardo perché pur avendolo letto, non ero riuscita ancora a trovare un momento per commentare.
    A parte che mi sono resa conto solo qui di essere andata troppo avanti con i capitoli, perché evidentemente il numero di pagine non corrisponde e quindi da ora in poi seguirò i titoli dei capitoli, anche io penso che questa parte introduttiva sia stata decisamente troppo lunga. Inoltre mi ha fatto rabbia leggere nella trama che Thorne sparisca perché evidentemente non è qualcosa che succeda all'inizio del libro e quindi mi suona come una sorta di spoiler.
    A me diversamente dalle vostre opinioni, Thorn non dispiace perché leggo nelle sue reazioni e nei suoi comportamenti un affetto che non riesce ad ammettere e anzi mi chiedo come possa essere così cieca Ofelia da non rendersene conto... però è vero anche che pure lui potrebbe modificare un po'il suo modo di dimostrarlo dicismoe direi che lo faccia..ma mi sa che io di questo abbia letto qualcosa in più rispetto a voi quindi mi fermo per non rischiare.
    Renard e Gaela e soprattutto l'architetta a me sono sempre piaciuti fin dallo scorso volume quindi sono contenta tornino qui. Archibald non lo so onestamente a tratti mi sta simpatico ma a tratti mi insospettisce e quindi non me la sento di sbilanciarmi ancora ma fatto sta che sembra l'unico vero amico della ragazza a corte attualmente.
    Invece Berenilde mi sta piacendo molto più in questo che nel libro precedente dove l'avevo un po'odiata nonostante si porti dietro anche lei il suo bel carico di sofferenze che secondo me non e stato ancora completamente svelato.
    Mi sta incuriosendo tantissimo tutta la fitta rete di misteri che sta venendo a galla ma in particolare la parte degli dei che troviamo a spezzoni tra i capitoli, perché sono convinta che sia legata al motivo per cui Faruk si comporti in maniera così strana, in particolare in relazione alla storia della bambola.

    RispondiElimina
  7. Ah dimenticavo! Come si fa a non ridere al pensiero di tutti questi oggetti che si animano e si muovono e reagiscono all'umore di Ofelia? A me fa scompisciare ogni volta che ne parla!!!😄

    RispondiElimina
  8. Ciao :) Tra un impegno e l'altro sono riuscita a leggere, e a commentare, solo ora!
    Che dire? Concordo pienamente con te su tutto!
    Abbiamo letto più o meno 1/4 del romanzo e ora come ora non ho la benchè più pallida idea di che cosa voglia realmente parlare l'autrice in questo libro, dato che si è trattato solo di una luuunghissima introduzione. Spero davvero che presto compaia un po' d'azione, perchè altrimenti non credo di riuscire ad arrivare a fine romanzo!
    Faruk è noiosissimo come personaggio, anche il fatto che non ricordi niente e quindi è sempre necessario ripetergli le cose mi ha annoiato da morire dopo la prima volta.
    Thorn... stendiamo un velo pietoso! Non l'avevo sopportato nel primo romanzo, ma qua mi è sembrato ancora peggiore! Nella scena in cui chiama Ofelia e le dà un appuntamento di MEZZORA per parlare della loro "situazione" ho davvero sperato che lei attraversasse uno specchio e andasse a prenderlo a calci nel didietro, perchè se li sarebbe meritati tutti! Spero che si dia una mossa a cambiare, e lo faccia in meglio, perchè ora come ora spero che alla fine dell'ultimo romanzo Ofelia resti single, perchè è meglio che essere circondata da uomini così (anche Archibald, che a me sta proprio antipatico a pelle)

    RispondiElimina