#gruppo di lettura,

GDL - Il priorato dell'albero delle arance - Tappa 5

martedì, febbraio 11, 2020 Baba Desperate Bookswife 11 Comments


Buongiorno amici lettori come state? Oggi siamo qui per discutere la Quinta Parte di questo gruppo di lettura, fino ad oggi abbiamo letto 592 pagine.
Facciamo un ripasso:

TITOLO: Il priorato dell'albero delle arance
AUTRICE: Samantha Shannon
CASA EDITRICE: Oscar Vault Mondadori
PAGINE: 800
PREZZO: 26 € cartaceo - 10,99€ ebook

 La trama:
La casata di Berethnet ha regnato sul Reginato di Inys per mille anni. Ora però sembra destinata a estinguersi: la regina Sabran Nona non si è ancora sposata, ma per proteggere il reame dovrà dare alla luce una figlia, un'erede. I tempi sono difficili, gli assassini si nascondono nell'ombra e i tagliagole inviati a ucciderla da misteriosi nemici si fanno sempre più vicini. A vegliare segretamente su Sabran c'è però Ead Duryan: non appartiene all'ambiente della corte e, anche se è stata istruita per diventare una perfetta dama di compagnia, è in realtà l'adepta di una società segreta e, grazie ai suoi incantesimi, protegge la sovrana. Ma la magia è ufficialmente proibita a Inys. Al di là dell'Abisso, in Oriente, Tané studia per diventare cavaliere di draghi sin da quando era bambina. Ma ora si trova a dover compiere una scelta che potrebbe cambiare per sempre la sua vita. In tutto ciò, mentre Oriente e Occidente, da tempo divisi, si ostinano a rifiutare un negoziato, le forze del caos si risvegliano dal loro lungo sonno.
DISCUSSIONE - ATTENZIONE SPOILER
E così dopo discrete ( e discutibili) avventure, Loth e Ead sono riusciti a mettere piede a Ignys, ovviamente il loro obiettivo è quello di salvare la regina Sabran, migliore amica di lui e amante della maga combattente.
Riescono ad intrufolarsi grazie alle barche dei pescatori ma non riusciranno a varcare l'ingresso senza spargere del sangue. Ead riuscirà ad arrivare al capezzale della regina, ridotta ad uno scheletro, troppo debole per qualunque cosa, ma da vera combattente si riprenderà, mostrando il suo carattere e indubbiamente felice di poter riabbracciare il suo amato amico d'infanzia e a malincuore la donna che le ha raccontato un sacco di bugie dopo che lei, La Regina, si era aperta come un bocciolo rosa (in tanti sensi...).
Dopo frettolose spiegazioni non mancherà il ricongiungimento carnale ed affettivo, a seguito delle nomine ufficiali durante una festa, all'interno della quale sua maestà si mostrerà senza più la bambina in grembo e dichiarerà di essere stata tradita da chi avrebbe dovuto più sostenerla: Igrain Crest.
Kalyba nel frattempo racconta la verità a Ead e Meg, affermando che lei è la madre naturale di Sabran Prima, quindi l'attuale regna di Ignys è una sua discendente, poi, ovviamente, riesce a rubare  Ascalon, appena ritrovata dalle due donne. Il bello però deve ancora venire: mentre a corte si prendono decisioni sul da farsi (Il ritorno del grande cattivo è imminente, habemus data) Ead viene avvelenata da una sua sorella del Priorato. Il veleno dovrebbe essere mortale, ma la Viscontessa è in coma, chissà se permanente oppure no.

Cosa dirvi bellezze? Continuo a rimanere della mia idea: troppa carne al fuoco, troppi personaggi che si intersecano, troppe trame messe una sopra l'altra e lasciatemelo dire senza che nessuno si offenda...troppi amori omosessuali tutti insieme.
Ci sono dei personaggi che ad oggi ritengo inutili, e non sto dicendo che prima o poi non verranno fuori, ma per il momento il loro apporto è davvero minimo. Credo anche che, tenere in piedi la storia di personaggi per farli incontrare giusto alla fine per l'eventuale battaglia finale (immagino eh...) sia uno spreco di tempo e di pagine. Questo è considerato da tanti l'Epic Fantasy dell'anno, ma io trovo questo libro confusionario, complicato da seguire e con delle parti davvero lasciate a loro stesse. Le persone muoiono come se non ci fosse un domani, senza nemmeno lasciare il tempo al lettore di versare una lacrimuccia. Sabran non la sopporto, a me sembra una persona senza spina dorsale. Ead al contrario è esagerata dall'altra parte. E Tanè? A chi serve? quale sarà il suo ruolo? Perchè raccontare il suo passato, le sue origini, le sue amicizie, scrivere nomi, far scervellare il lettore se poi, come ormai ho compreso, si tratta di un personaggio secondario? Queste cose mi fanno arrabbiare perchè leggo nel tempo libero, perchè a questo libro è stata dedicata un'edizione fantastica e invece per me vale davvero molto poco.
E voi? Cosa ne pensate? Vi leggo!!!

 Le tappe:

-14 gennaio 2020 - sul blog Un libro per amico, discussione fino a pagina 116, ovvero capitolo 10                                     compreso. QUI
-21 gennaio 2020 - sul blog Ombre di Carta, discussione fino a pagina 239 ovvero capitolo 22                                           compreso. QUI 
-28 gennaio 2020 - sul blog Desperate Bookswife, discussione da pagina 243 a pagina 386, ovvero                                  fino al capitolo 37 compreso QUI 
4 febbraio 2020 - sul blog Un libro per amico discussione da pagina 389 a pagina 483, ovvero fino                                al capitolo 48 compreso. QUI
11 febbraio 2020 - sul blog Desperate Bookswife discussione da pagina 487 a pagina 592, ovvero                                 fino al capitolo 57 compreso.
18 febbraio 2020 - sul blog Ombre di Carta discussione da pagina 595 fino a pagina 683, ovvero                                  fino al capitolo 65 compreso.
-25 febbraio 2020 - SU TUTTI I BLOG discussione da pagina 687 fino alla fine + mini recensione. 

Kiss for You.

You Might Also Like

11 commenti:

  1. Ti do ragione su tutti i fronti tranne che su Tanè che per quanto mi sia veramente antipatica sarà fondamentale per il proseguo della storia. Infatti è in possesso della seconda gemma necessaria a rinchiudere il Senza Nome. Senza fare troppe previsioni sono quasi certa che alla fine lei e Ead si uniranno per fermare il Nemico. Probabilmente assieme a Loth che avrà forse recuperato la spada? 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te sull'importanza eventuale di Tanè... ma è stata gestita malissimo, a mio avviso.

      Elimina
  2. Che barba si può dire? Sto leggendo per finire e non è per niente una bella sensazione.
    L'unica che continua a piaciucchiarmi è Ead che però viene per il momento stesa.
    Capisco cosa intendi dire di Tanè... È vero, ha la gemma, si sa già che avrà un ruolo ma fino ad ora che personaggio insulso è stato?
    Comunque mi sembra che questo libro (a parte gli accoppiamenti vari o tentati tali) manchi proprio di emozioni! A me non arriva e non so se è caratteristica del genere (che mi illumini qualche amante dell'epic Fantasy) o se è l'autrice che non è in grado di arrivare... O magari sono io che non capisco! 😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mi sto annoiando a morte e di epic fantasy ne ho letti un sacco. È questa autrice che proprio non ci sa fare la storia è insulsa, i personaggi freddi e lo stile narrativo troppo distaccato. Leggi il signore degli anelli per gli epic fantasy o la saga di Shannara, uno qualsiasi dei libri della Marion zimmer bradley. Sono vecchi ma splendidi

      Elimina
    2. Siamo sulla stessa lunghezza d'onda

      Elimina
  3. Ammetto che questa tappa mi è piaciuta molto e soprattutto è stata velocissima da leggere, forse perché ha concentrato gran parte della narrazione a Ignys. Personalmente ho trovato un po' troppo repentina la riuscita della "missione" di Ead e Loth nel liberare Sabran, portare tutti dalla propria parte e giustiziare Crest, pensavo che le cose si complicassero e invece da questo punto di vista non ci sono stati grandi colpi di scena.
    Mi ha stupita e inquietata, invece, la storia di Kalyba e della sua discendenza, penso che Ead e Meg siano state ingenue a farsi soffiare Ascalon così ma sicuramente accadrà qualcosa di sorprendente nei prossimi capitoli.
    Concordo sulla presenza di troppe figure secondarie che vengono nominate, spesso solo accennate per poi scomparire, creando solo confusione.
    Su Tanè ho i vostri stessi dubbi, penso anche io che diventerà più importante andando avanti proprio perché possiede la seconda gemma ma il suo personaggio non mi è mai piaciuto quindi non riesco a considerarla più di tanto, spero solo che l'autrice non faccia morire Ead perché continua ad essere la mia preferita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao -federica, sono contenta che ti stia piacendo. In qualche modo scorre, ma non ho proprio voglia di leggerlo. Anche io, per quello che posso...faccio il tifo per Ead

      Elimina
  4. Ciao ragazze! Caspita, che finale col botto in questa tappa! Ead colpita dal dardo intriso di Sorella Crudele non me l’aspettavo proprio! Diciamo che mi sembra un po’ forzato che sia soltanto in coma dopo essere stata ferita con un veleno pensato per uccidere, ma Ead è stata dall’inizio il personaggio più forte e apparentemente imbattibile, quindi ci sta… Spero che Loth riesca a giungere in Oriente e a convincere l’Eterno Imperatore della bontà delle proprie intenzioni, se così non dovesse essere la vedo davvero difficile per lui. Certo che Sabran è veramente sfigatissima… beh, diciamo che la situazione può soltanto migliorare a questo punto! Per quanto mi riguarda il libro mi sta piacendo, credo che la sua forza non stia tanto nei personaggi, che sono piuttosto unidimensionali e difficili da amare, quanto nella struttura, complessa ma a mio parere coerente e originale. Vedremo come si consluderà, in ogni caso sono contenta di averlo comprato e letto con voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia! Pensa che io invece avrei detto che non ti sarebbe piaciuto. Sono contenta. Anche io sono felice di leggerlo con voi, anche se mi sta pesando come un macigno sul groppone. Vedremo come si concluderà

      Elimina
  5. Grazie Baba, grazie, perchè non mi fai sentire l'unica a pensarla così!
    Davvero, il mio commento potrebbe benissimo essere un copia e incolla del tuo, perchè la penso esattamente come te!
    In questo romanzo succedono davvero troppe cose, ma allo stesso tempo non succede niente. Ad un certo punto, dopo un paio di capitoli dove si avevano Ead e Sabran come protagoniste, stavo anche incominciando ad interessarmi alla storia, ma poi si è nuovamente passati a tutt'altra storia, quella di Tanè (inutilissima per me), e stop, la magia s'è completamente persa.
    I personaggi, poi, non mi piacciono per niente, li trovo tutti molto piatti ed insignificanti.
    Non so, proprio non ci siamo rispetto quello che mi aspettavo. Posso dire che non vedo l'ora che finisca?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiiiii, Giuls sì! Non vedo l'ora che termini e siamo in due. Io ti dico solo che ringrazio di aver organizzato insieme alle mie "socie" questo gruppo di lettura e ringrazio voi per le adesioni perchè altrimenti lo avrei comprato (ed è tutto tranne che economico), iniziato e lanciato dalla finestra. Almeno così lo porterò a termine.

      Elimina