Bracken,

If I say...#10 - Nave

giovedì, settembre 07, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 6 Comments

If I say è una rubrica che io e Daniela abbiamo adottato nella quale vi parleremo di uno o più libri che ci vengono in mente grazie ad una determinata parola. Un'associazione di idee per farla breve!

LA PAROLA DEL GIORNO: NAVE
Allora io capisco che Daniela abbia scelto questa parola, leI partiva per le ferie prendendo una di quelle belle navi che l'avrebbero trasportata fino in Sardegna, quindi in qualche modo, si è sentita
ispirata. Però non è Sister che tu possa mettere me in croce eh? Alla fine non ho fatto niente di male! ah ah ah! Ti stai vergognando almeno un pochino? No, conoscendoti, nemmeno un po'.

Durante il mese di giugno io e mio marito abbiamo portato mia figlia Isotta all'Acquario di Genova, ma abbiamo deciso di visitare anche il Museo del Mare GALATA (che tra l'altro vi consiglio perché magnifico: interattivo, adatto anche ai più piccoli, di facile comprensione). Durante la visita però sono stata attratta da due argomenti in particolare: la vicenda dell'Andrea Doria e la tratta degli schiavi. Ecco, se penso a Nave, il primo libro che mi viene in mente è proprio questo.


Nella notte del 25 luglio 1956, il lussuoso transatlantico Andrea Doria si sta avvicinando a New York. All’improvviso, dalla nebbia sbuca come un fantasma la rompighiaccio Stockholm e squarcia il fianco della nave italiana, condannandola a un inesorabile naufragio. A bordo si scatena il panico, ma la più imponente operazione di salvataggio marittimo della storia mette in sicurezza quasi tutti i passeggeri. Poi sul caso Doria cala il silenzio. Troppi gli interessi sotto la sciagura, forse anche troppi i pregiudizi verso gli italiani. Finché, cinquant’anni dopo, una sopravvissuta raccoglie le testimonianze degli altri superstiti, i documenti ufficiali, i pareri di autorevoli esperti per ricostruire l’intera vicenda. E riportare a galla tutta la verità.






Un altro libro che ho comprato per colpa della copertina è proprio questo:"Passenger". Che tra l'altro non vedo l'ora di leggere!!

In una terribile notte, la giovanissima Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all'improvviso in un mondo sconosciuto, ha un'unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un'abilità di cui lei ha sempre ignorato l'esistenza. Fino a ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell'oceano, e disposta a tutto per ritornare alla propria epoca, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, giovane capitano della nave, alla disperata ricerca di un oggetto misterioso e di inestimabile valore, in grado salvare il suo futuro. Ma i tentativi di Etta trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio e tempo, tradimento e amore.




Senza nemmeno farlo apposta ho scelto due libri editi dalla stessa casa editrice. E a voi? Se dico NAVE, cosa vi viene in mente? Dai, datemi qualche spunto!

Quindi non vi resta che andare a vedere cosa ci propone la mia sister Daniela! Cliccando proprio qui.
E non scordatevi di votare il prossimo argomento, compilando il modulo qui sotto!

You Might Also Like

6 commenti:

  1. A me è venuto subito in mente Novecento, di Baricco! Passenger ha una copertina bellissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Bellissimo e l'ho anche letto!! E me ne sono scordata

      Elimina
  2. Se vi devo dire la verità ieri sono andata in biblioteca e mia figlia voleva a tutti i costi un libro sul Titanic...per cui se volete ho tipo 4/5 titoli che lo riguardano 😂😂😂😂😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, puoi elencarmi tutti i titoli interessanti se vuoi!!!

      Elimina
  3. Conversazione notturna Sergio Ghio. La nave in bottiglia

    RispondiElimina