#Nadia,

Keep Calm and Read Nadia #12 - Il Chirurgo

martedì, ottobre 31, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 4 Comments

Buonasera signori! Questa sera vi lascio in compagnia di Nadia, un po' in ritardo, ma non provo nemmeno a spiegarvi il delirio...scappo al lavoro, ciau ne!!



Recensione Il chirurgo di Tess Gerritsen (Rizzoli e Isle I)

Trama:
A Boston vengono scoperti i cadaveri di due giovani donne orrendamente mutilate. Scattano immediatamente le indagini, affidate alla detective Jane Rizzoli, donna determinata e tenace, ma frustrata per le discriminazioni di cui è oggetto nell'ambiente lavorativo. Jane individua ben presto un nesso tra l'orripilante rituale del serial killer, denominato "il chirurgo" per la sua conoscenza delle tecniche operatorie, e quello di un assassino che anni prima, a Savannah, aveva violentato, seviziato e ucciso diverse donne. Jane scopre anche che l'ultima vittima del killer di Savannah è riuscita a sfuggirgli e a ucciderlo e che, dopo il fatto, si è trasferita proprio a Boston, dove lavora come chirurgo.


                                                 Antefatto: 
partecipo alla challenge organizzata da Baba e Daniela, e, nonostante il thriller sia uno dei miei generi preferiti, ho avuto parecchie difficoltà nel trovare una serie da leggere per questo obiettivo. Perché le serie poliziesche degli autori che amo le ho già lette tutte, e ho avuto esperienze deludenti con autori che invece altri adorano (per esempio Carrisi mi ha lasciato molto amaro in bocca). Allora ho chiesto consiglio a Daniela, che mi ha consigliato Tess Gerritsen e la sua serie con protagoniste Rizzoli e Isle. Ero un po’ titubante perché avevo in mente il telefilm, e mi irrita un sacco leggere un libro senza potermi creare la mia versione personale dei protagonisti (SONO MATTA LO SO!). Ho voluto provare e devo ammettere che questo romanzo ha saputo conquistarmi, non solo perché è scritto bene, ma perché è un thriller nel vero senso della parola, con un ritmo incalzante che impedisce al lettore di chiuderlo prima di arrivare alla fine.
In questo primo volume della serie facciamo la conoscenza con Jane Rizzoli, una poliziotta tosta e brillante, anche se non priva di difetti: è impulsiva, testarda e per niente diplomatica. Cresciuta con due fratelli maschi, le sue capacità sono sminuite dalla famiglia anche ora che lavora alla Omicidi, e per questo lei è sempre sulla difensiva e si pone malissimo con quasi tutti i suoi colleghi, convinta che essere donna la penalizzi e che pertanto si debba impegnare il doppio per emergere. Mi è piaciuto moltissimo il suo carattere, così “normale” e per nulla perfetto, mi sono riconosciuta in alcune delle sue risposte taglienti e per questo ho provato subito un’immediata simpatia.
La Rizzoli in questo primo romanzo divide la scena non con Maura Isle (che ancora non conosciamo e comparirà nel secondo volume della serie), ma con il detective Thomas Moore, che avrà un importante ruolo per quanto riguarda la vicenda di Catherine Cordell, la dottoressa presa di mira dal “Chirurgo”. Moore è soprannominato “san Tommaso” per il suo nome e cognome ma anche per la sua integrità morale. Anche questo è un personaggio ben costruito, con le sue fragilità e la sua umanità.
Anche il Chirurgo ha la possibilità di “dire la sua” grazie ai capitoli in cui la Gerritsen ne esprime i pensieri in corsivo. La sua personalità è ben delineata e coerente nonostante la pazzia.
Se devo trovare un difetto a questo primo volume è il fatto che non è possibile per il lettore comprendere chi sia l’assassino, e questo mi è dispiaciuto perché, avendo letto tanti gialli finora, mi diverto a ingaggiare una specie di battaglia con lo scrittore. Spero che nei romanzi successivi questo sia fattibile, perché continuerò di sicuro la serie!

You Might Also Like

4 commenti:

  1. Felicissima di aver azzeccato il consiglio soprattutto perché con un'intenditrice del genere come te non era mica facile!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci hai davvero preso Dany! Grazie mille! Ora devo solo trovare il modo di proseguire la serie... sono anche in ritardo coi Cazalet! :-(

      Elimina
  2. Ciao Nadia! Dunque anche a me Daniela l'ha consigliato, ma io non l'ho ancora letto, sono diligente solo a metà! Comunque devo recuperare. Ma è una serie...aiutooooo per un po' non voglio più sentirne parlare ah ah ah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah ti capisco Baba, infatti nonostante questo primo episodio mi sia piaciuto tantissimo, al momento sono ancora ferma! A dire la verità è un periodo in cui vado molto a rilento con le letture... ma conto di recuperare al più presto!

      Elimina