#gruppo di lettura,

GDL - Ritorno a Riverton Manor - Tappa #4

lunedì, novembre 21, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 16 Comments


Buongiorno cari lettori, come state oggi? Io sono tornata a casa, dopo il turbinio di emozioni che ha riempito il fine settimana. Una presentazione al bookcity regala veramente delle sensazioni uniche, accompagnate da una buona dose di adrenalina.
Ma voi volevate chiacchierare riguardo all'ultima parte del romanzo vero? Lo abbiamo terminato!!! Santo cielo, mi stavo abituando ad avere sempre questo volume con me, come se fosse un'appendice. Me ne farò una ragione. E poi potremmo sempre leggerne un altro, no?



COSA È SUCCESSO:
L'inizio di una nuova vita per la cameriera di Riverton : Hanah, Teddy e Grace si trasferiscono a Londra dopo la luna di miele e per loro è l'inizio della fine, anche se ancora non lo sanno.
Deborah, la cognata di Hannah, rende la vita di quest'ultima davvero difficile: il ritorno di Robbie scatenerà delle gelosie mal celate, fino ad arrivare all'epilogo che ormai conosciamo bene.
Il Ritorno a Riverton Manor è stata l'azione definitiva, la relazione clandestina tra Hannah e l'amico d'infanzia di suo fratello è destinata a diventare qualcosa di più e loro hanno preso una decisione ben precisa, la fuga. 

IL MIO PENSIERO:
Oh mio dio, oh mio Dio, veramente?? Questa parte l'ho divorata senza tregua, perchè i sentimenti di Hannah sono descritti con passione, non ho potuto fare a meno di innamorarmi anche io, nonostante non nutra una simpatia pazzesca per Robbie. La fedeltà e la dedizione di Grace sono commoventi, sospetta di essere la sorella della sua padrona e non chiede nulla per non turbarla, rinuncia al marito che avrebbe voluto al suo fianco, nasconde segreti peccaminosi non suoi per non infangare il nome dei Luxton, rischiando lei stessa, considerando che il resto della servitù le è ostile. Io non credo che sarei riuscita così bene nell'intento.
Il finale mi ha stupita: che il poeta dannato non si fosse ucciso lo avevo capito da un pezzo, ma non ero arrivata ad immaginare un finale così pazzesco, la mia fantasia si è fermata prima.
Ma ci rendiamo conto che Hannah ha ucciso l'amore della sua vita? Per salvare la sorellina odiosa e viziata?
Ecco, adesso io vi parlerò dei personaggi  che proprio non sono riuscita a digerire:


  Niente, la sorellina proprio non mi è andata giù. Se all'inizio ero riuscita a tollerarla, alla fine invece l'avrei buttata nel laghetto. Esuberante, invidiosa, arrogante, stizzosa, ma sopratutto gelosa di tutto quello che la sorella possiede. Si comporta come una ragazzina viziata, senza rispetto e amor proprio. Probabilmente a qualcuno potrebbe far pena o tenerezza, a me invece ha fatto venire l'orticaria.


Vogliamo parlare della perfida cognata? Una donna che si insinua nella vita di due sposini e non ci pensa nemmeno a rimanere in disparte. Ovviamente è dalla parte del fratello, come probabilmente è normale che sia, e anche se di male non ha fatto nulla, (per quanto mi riguarda si è comportata peggio Emmeline, essendo la sorella di Hannah) i suoi atteggiamenti autoritari, da padrona di casa che ha tutto sotto controllo mi hanno irritata, tanto da non capire come mai  Hannah non si sia mai sbarazzata di lei.

Niente, ci ho provato, ma con queste due donne proprio non sono riuscita a legare, ogni volta che mi sono capitate davanti ho provato l'istinto di strappare le pagine, ma poi l'amore per i libri non me lo ha permesso. 
Se devo pensare al romanzo totale, il mio voto si aggira intorno al 5. E' il secondo romanzo della Morton per me, anche questa volta le emozioni che mi ha regalato sono state parecchie e sfaccettate. L'ultima parte, la migliore: quella orchestrata meglio, ricca di colpi di scena e tensione. Sono contenta che al buio sia uscita proprio questa trama, non credo che avrei letto il libro e sarebbe rimasto sullo scaffale, aspettando ed elemosinando il mio tempo, che non è mai abbastanza. Quindi ringrazio proprio voi per averlo votato, inconsapevolmente.

Domani ci sarà una sorpresa per voi, sul mio blog e quello di Daniela. Collegatevi  domani mattina e andate a vedere!





You Might Also Like

16 commenti:

  1. Ciao Baba, la penso esattamente come te, soprattutto su Emmeline che a me non è mai andata giù, dall'inizio alla fine. Il finale l'ho adorato, per quanto tragica questa sorta di "triangolo" non avrebbe potuto concludersi diversamente secondo me. L'unico appunto che mi sento di fare al romanzo riguarda proprio Grace: non so se mi sono persa qualcosa io, ma la sua "scoperta" è più un'epifania che si svolge nella sua testa, avrei voluto che venisse spiegata meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia, che antipatia per Emmeline. Grrr. Si,in effetti hai proprio ragione, la parentela fra Grace e Hannah & C. non viene minimamente spiegata, insomma lascia libera interpretazione al lettore.

      Elimina
  2. ciao! ebbene sì è finito... peccato! l'ultima parte è stata un vortice di colpi di scena ed emozioni.... bello!
    non avrei immaginato che Robbie fosse stato ucciso da Hannah... Ursula è nipote di Florence!! e Marcus che torna e ricomincia a scrivere, bello! e chissà ...ho intravisto una simpatia fra lui e la regista...
    una bella vita intensa quella di Grace!!!
    Questa esperienza del GDL mi è piaciuta molto ..il confrontarsi è sempre un arricchimento....
    grazie a tutte ! alle organizzatrici e alle compagne di lettura..
    alla prossima, allora ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Angie ebbene siamo giunte alla fine. Siamo anche state fortunate, il libro è valido, quindi una buona compagnia. Pensa che io me lo sono persa il collegamento tra Florence e Ursula, mannaggia che sbadata.
      Grazie perchè io mi sono divertita molto, una bella esperienza. Chissà, che dite, ne facciamo un altro??
      a presto

      Elimina
  3. Sisterrrrrr lo sai vero che io il 5 non glielo do? Perché a me questa cosa che il fatto che Grace sia figlia di Frederick ma alla fine lo sa solo lei mi ha proprio indispettito. È l'unico appunto che mi sento di fare a questo libro!
    Il colpo di scena è stato fantastico, per molto tempo ho pensato che Robbie fosse stato ucciso da Emmeline o addirittura da Grace ma mai avrei pensato ad Hannah... Dai dai leggiamone un altro, magari appena smaltita un po'la pigna delle case editrici! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sister per la miseria, con te in cinque sono impossibili, ma ormai ci sono abituata. Anche a me è dispiaciuto non sapere quel particolare sulla paternità del Sig. Fredrick. Io non lo so, mentre la scriverò capirò il voto esatto, la tastiera ha quel dono, farmi capire proprio mentre scrivo. Siiiii un'altra Morton dai!! Vediamo quante pazze ci seguiranno? ah ah ah

      Elimina
  4. Sono d accordo con voi. Il colpo di scena finale e stato veramente inaspettato.
    Per quanto riguarda la lista dei personaggi io aggiungerei anche Teddy, non sopporto gli uomini senza spina dorsale.
    Non vedo l ora di iniziare un altra lettura a tappe con voi.consideratemi giá prenotata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma buona sera! bel finale eh!! Niente male. Si, in effetti anche Teddy non è che spicchi per la sua simpatia.
      Uhhh ma vai sul blog a votare, ti aspetto!!

      Elimina
  5. Mi è piaciuto tantissimo questo romanzo!! Ed anche io come te non sopportavo proprio Emmeline, odiosa, viziata, egocentrica e chi più ne ha, più ne metta!!!
    Un altro personaggio che proprio non ho "digerito" è stato Teddy, non mi è piaciuto il suo farsi manipolare da tutti, prima dal padre poi dalla sorella!!!
    Quest'ultima parte è veramente ricchissima di colpi di scena, perché non avrei mai creduto che proprio Hannah premesse il grilletto, per salvare quella sorella che le ha solo reso la vita impossibile!!! Ma sicuramente il loro "amore" di sorella era più forte di tutto il resto....
    L'unica cosa che non ho amato molto è il finale così aperto, nel senso l'autrice lascia molto all'immaginazione, soprattutto per capire il legame tra Frederick e la madre di Grace...io ho bisogno di certezze eheheheh
    Non vedo l'ora di iniziare un'altra lettura insieme....mi è piaciuta tantissimo quest'avventura :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, guarda ero così arrabbiata con Emmeline e Deborah che mi sono scordata Teddy e il suo essere un mollusco. Io avevo addirittura pensato che fosse proprio Teddy ad uccidere il rivale, invece l'autrice si è fatta beffe di me. Come ti capisco, anche io amo di più le certezze, però questo romanzo mi conquistata proprio tanto. Alla prossima, sono felice che ti sia così divertita :-)

      Elimina
  6. Il libro mi è piaciuto moltissimo, ma ancora di più leggerlo con voi!!! Come "un libro per amico" (non mi ricordo il nome) non mi è andato giù che non venisse fuori la paternità di Fredrick e quindi il rapporto tra Hannah, Emmeline e Grace. Ma per il resto..bello bello! A me non è dispiaciuto il personaggio di Emmeline, nel senso che la capisco..così lasciata sola a se stessa, è stato l'unico modo di reagire che le fosse possibile, così ingenua e giovane che era quando è rimasta sola a Riverton. Sono contenta che, anche se in tarda età, Grace ed il suo amore si siano ritrovati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina, eh si tu e la Dany (un libro per amico) avete avuto reazioni simili. A me è piaciuti così tanto che ci sono passata sopra ah ah ah. No Emmeline invece proprio no, comprendo le motivazioni che tu mi elenchi, che in realtà sono più che giuste, però mannaggia, io sono figlia unica e non posso comprendere, però gliel'ha fatta proprio sporca. Sicuramente era un modo di attirare l'attenzione, ma ha fatto casino per tutto il libro!!!! Anche io sono felice che Grace ed Alfred si siano ritrovati. Alla prossima lettura insieme spero! A presto

      Elimina
  7. Io sono forse l'unica un po' fuori dal coro. Da un lato mi è piaciuto, dall'altro vi ho riscontrato altri difettucci che non ho apprezzato. Il primo è quello citato da tutte, che Grace sia figlia di Frederick. Perché aggiungere questo particolare se non porta a niente? Un altro è quello su Marcus che avrei preferito sviluppato di più come figura. Anche il fatto che Ursula sia la nipote di Florence mi sembra del tutto irrilevante. Poi magari sono io che esagero eh.
    Per quanto riguarda l'ultima tappa, mi è piaciuta più delle altre, forse perché finalmente si svela il mistero. Sospettavo che Robbie non si fosse suicidato, ma non avrei mai pensato ad Hannah. Inoltre capisco il senso di colpa di Grace: se avesse ammesso di non conoscere la stenografia, probabilmente Hannah non l'avrebbe usata, rischiando su una lettera normale. Di contro era un particolare su cui l'autrice aveva già insistito, da lettrice mi ero chiesta che importanza potesse avere. Mi è spiaciuto per Hannah, ma forse è stato un bene che se ne sia andata prematuramente. ormai aveva perso tutti.
    Mi sono comunque divertita un sacco a discutere con tutte voi del libro e spero di poter rifare l'esperienza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dru, beh meno male, una voce fuori dal coro regala sempre nuovi punti di vista. Una saggia autrice mi ha insegnato che non si inseriscono all'interno di una storia spunti che non portano a nulla, come non si inseriscono personaggi che non servono. In questo caso il cognome di Grace è un po' un mistero, in tutti i sensi. PEr me è stata una lettura molto, molto piacevole, tanto da voler leggere un altro romanzo firmato Morton, chissà quando però!! Anche io mi sono divertita, grazie ancora e a presto!

      Elimina
  8. Eccomi! un po' in ritardo, ma mi pedonerete!
    Questo romanzo mi è piaciuto particolarmente! un po' perchè è stata una vera rivelazione, e tanto per le atmosfere che la Morton ha saputo creare. Questa tappa è stata la più coinvolgente, con un finale che definire a sorpresa è proprio un eufemismo! Emmeline crescendo è diventata una figura piuttosto negativa, anche se l'incidente in auto mi fa sospettare non sia stato una casualità. Hanna è sicuramente una figura di donna tormentata, che non può vivere liberamente il suo amore, e nel momento in cui lo perde non ha più ragione di vivere. Grace, invece, nonostante sia in effetti solo la voce narrante, mi sembra sia stata lasciata in secondo piano, anche se lei stessa aveva un segreto non di secondaria importanza, che poteva essere sviluppato in maniera un po' meno frettolosa. Bello il ritorno di Alfred (anche questo lasciato in secondo piano, ma ci sta tutto), ne sono stata felice. Mi ha sorpreso anche l'accenno (peccato solo un accenno) al fatto che Ursula fosse una discendente (se non addirittura la figlia) di Hanna; non l'avrei mai sospettato. comunque molto molto coinvolgente! è stato difficile rispettare le scadenze, l'avrei voluto leggere tutto di un fiato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia, sono proprio felice che ti sia piaciuto (tranquilla, anche io sono spesso in ritardo).
      Grace è stata una grande narratrice, e allo stesso tempo un personaggio a tutti gli effetti, con i suoi segreti e la sua vita difficile fatta di rinunce.
      Rispettare le scadenze è sempre complicato quando un romanzo ci appassiona, ma sei stata brava, hai stretto i denti!!! Alla prossima Giulia, un abbraccio grande

      Elimina