#gruppo di lettura,

GDL - Ritorno a Riverton Manor - tappa #2

lunedì, novembre 07, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 15 Comments


Signore e Signori buongiorno!! E come iniziare questa settimana di inizio novembre? Ovviamente con la seconda tappa di questo GDL. Stiamo leggendo il primo libro scritto da Kate Morton, un'autrice che ho conosciuto grazie ad un regalo che mi è stato fatto due anni fa. L'ho apprezzata subito, dalle prime pagine, nonostante i capitoli lunghi (che solitamente non amo) e le descrizioni un po' prolisse. Ma quando un autore sa scrivere...beh può dilungarsi quanto vuole.  Quello che mi ha maggiormente colpito della Morton è che non puoi distrarti un momento che subito infila un particolare che non puoi perdere per seguire bene la storia. Questa donzella è un genio.

Ma torniamo a noi. Cosa è successo in questa seconda parte? Ricapitoliamo:

I ragazzi sono partiti per la guerra, sia Alfred il domestico, che David, il fratello di Hannah ed Emmeline Hartford. Il primo è tornato, con qualche problema che non vuole svelare, ma sulle sue gambe, mentre il giovane David ha lasciato la sua vita per difendere la corona.
Grace ha sempre più compiti da svolgere, poichè Nancy lavora anche alla ferrovia e durante l'assenza di Alfred ha giocato il ruolo di Jolly. Spesso ha avuto l'onore di vestire le due signorine Hartford, che ne frattempo, dopo la morte dello zio, sono diventate le legittime padrone di casa.
Grace invece è molto preoccupata per Alfred, con il quale immaginava un futuro, mentre lui le dice chiaramente che non è così, che le lettere che si sono spediti durante la sua assenza non valgono nulla, sono da dimenticare. Lei è sconvolta, vorrebbe aiutarlo, ma non sa da che parte cominciare.
Hannah invece è molto cresciuta, vorrebbe partire per Londra, abitare da sola e trovare un lavoro come segretaria. Invece...si sposerà.Con Teddy, Luxton, un giovane rampollo che non sembra nemmeno piacerle molto. Il padre non lo accetta, perchè questo ragazzo è il figlio dell'uomo al quale ha svenduto la sua azienda, l'uomo che non ha voluto aiutarlo, l'uomo che non gli ha lasciato scelta. Se Hannah lo sposerà, non avrà più il diritto di tornare a casa. E Grace? Partirà con lei, nelle vesti della sua cameriera personale.

Le mie impressioni:
Innanzi tutto sono un po' rimasta basita perché avevo capito (ovviamente male) che anche Hannah avesse preso quel treno, per andare in guerra a mettere in pratica le sue doti strategiche, scappando dalla tenuta, invece i capitoli non ne parlano affatto. Poi...oddio muore David. Ma veramente? Immaginavo delle lacrime, uno struggimento maggiore, ma dimentico che parliamo di inglesi, per di più dell'inizio 900, i sentimenti vengono mascherati maggiormente, per pudore. 
Ancora un interrogativo ce l'ho, ed è sulla madre di Grace: lei lavorava presso quella prestigiosa famiglia e poi, una volta partorito, prende la porta e si cimenta come sarta, lavorando senza padrone. Insomma io sono quasi convinta ci sia stato del tenero tra lei e qualcuno all'interno della casa.
Infine passiamo al matrimonio: questo non me lo aspettavo proprio. Adesso sono molto dispiaciuta che Hannah lasci la casa. Le cose cambiano, si cresce, ma io sono una persona inadatta ai cambiamenti repentini, devo essere un pochino preparata, invece questo è stato un colpo basso. Che fine farà il rapporto tra lei e Alfred? Il giovane Robbie che ruolo avrà in questa storia? Si tornerà alla tenuta oppure ormai è un capitolo chiuso? No, si tornerà, questo lo so, ma solo di passaggio o ci ritrasferiremo? Quante domande!
Questa parte l'ho gradita, il libro sta prendendo forma ed è una continua sorpresa. Mi piace l'epoca trattata, adoro l'ambientazione, e questo continuo passare dalle stanze della servitù a quelle dei signori. Non c'è che dire, la storia mi entusiasma. 

Ora invece vi parlerò di alcune parti che ho approfondito:
La musica: Ad un certo punto Robbie e David, all'interno del copione scritto dalla regista Ursula, si rifugiano all'interno di una fattoria. Siamo nel 1917, ad ottobre inoltrato. E' notte e tre soldati, dopo aver camminato per moltissime ore cercano riparo. Lo trovano all'interno di una fattoria abbandonata, cercano di riposare, ognuno a suo modo, David rilegge una lettera ormai consumata, Robbie porta all'amico un grammofono. Quello che ascolteranno è questo: 

Claude Debussy, morto il 25 marzo 1918 a Parigi, è considerato e celebrato in patria e nel mondo come uno dei più importanti compositori francesi, nonché uno dei massimi protagonisti del simbolismo musicale. Debussy, come il Mila ci conferma, viene anche identificato nell'"impressionismo musicale", anche se lo stesso compositore ne nega l'appartenenza nonostante le chiare influenze simboliste di Verlaine e Mallarmé.
Grazie alla sua grande fama, il nome di Claude Debussy e in particolare il pezzo per piano Clair de Lune è noto anche a chi non è appassionato di musica classica ed è spesso presente in opere di narrativa e cultura popolare.

La citazione:
Grace ama leggere, e lo fa segretamente, ma anche Hannah ha spesso un libro tra le mani. Ci troviamo in sala, da poco le sorelle hanno appreso di aver perso per sempre il loro adorato fratello e c'è una frase che proprio mi ha colpito:

Ora erano soltanto loro due. La morte di David aveva sfasciato il triangolo. Uno spazio chiuso che si spalancava. Due punti di per sè sono instabili, senza un terzo elemento capace di accordarli. Liberi di vagare, possono perfino prendere direzioni opposte. Se il legame fra loro è troppo rigido finisce  prima o poi per spezzarsi. Se è elastico consentirà loro di allontanarsi, ma una volta che la tensione avrà raggiunto l'apice li costringerà a rimbalzare indietro facendoli schiantare l'uno contro l'altro.

Non avevo mai pensato ai rapporti a tre in questi termini. Io sono figlia unica però, quindi, in fondo, un rapporto a forma di triangolo dovrei averlo avuto con i miei genitori. e in effetti, pensandoci attentamente è proprio così: quando eravamo tutti insieme si finiva sempre per trovare un accordo. Qualcuno di voi ha due fratelli? Sarei curiosa di sapere cosa ne pensate.

La lettura:
Mi sto dilungando, vi scrivevo prima che Hannah ama trascorrere parte del suo tempo in compagnia di libri. In questo caso le sue letture sono abbastanza impegnative, si tratta di James Joyce, famoso per aver scritto "Gente di Dublino". In questo caso l'autrice cita "Ritratto dell'artista da giovane" o conosciuto anche come "Dedalus", pubblicato in unico volume nel 1916. E' un romanzo a tratti autobiografico. Il romanzo descrive gli anni formativi della vita di Stephen Dedalus, l'alter-ego di Joyce, un'allusione all'architetto della mitologia greca, Dedalo e a Santo Stefano, il martire cristiano che denunciò la sua stessa comunità. Voi lo avete letto? Io no e onestamente non so se lo farò e comunque non nell'immediato.



Adesso...aspetto i vostri commenti con enorme curiosità e non lesinate le parole, raccontatemi le vostre impressioni, le citazioni che preferite, insomma dai che si chiacchiera!!
Ovviamente il prossimo appuntamento è fissato per lunedì 14 novembre, sul blog di Dany.

You Might Also Like

15 commenti:

  1. Uhhh finalmente mi posso rimettere a leggere questo libro! Ma parliamo della tappa in questione...
    Anche io alla fine della prima tappa avevo capito che Hannah fosse salita su quel treno e invece bohhh, ci saremo rincitrullite ahahahah.
    Hai ragione sister, le domande sono tantissime, prima tra tutte come rientrerà in cena Robbie nella vita delle sorelle che a quanto pare hanno un po'il vizio di contendersi gli uomini.
    Qual è il segreto della mamma di Grave? Secondo me - e adesso sgancio la bomba- Grace è figlia di un amore clandestino tra sua madre e Frederick ed è per quel motivo che la donna ha dovuto lasciare la tenuta in passato.
    Alfred che ruolo ha nella storia? È solo una comparsa per arricchire la storia o a lui sarà destinato un ruolo più importante?
    Hannah riuscirà, almeno all'inizio, ad avere un matrimonio felice?
    Se dovessi andare avanti troverei altri mille interrogativi!
    Comunque concordo con te, adoro la storia ed adoro la sua ambientazione! Insomma per ora la Morton non delude!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno! Ecco, brava, quante domande interessanti che hai posto. Anche io ho quel pensiero che mi frulla per la testa: Grace sarà una sorella di Hannah ed Emmeline? Sono pagine e pagine che ho questo pensiero. E Alfred? Non riesco proprio a comprendere come si conquisterà un posto importante all'interno della vita di GRace, visto che quest'ultima sta andando via. E poi Robbie (che a me è sempre molto piaciuto a dire la verità), non vedo l'ora di scoprire cosa accadrà. Vedremo. Comunque ho ascoltato musica classica durante tutta la stesura del post!

      Elimina
    2. Anch'io ho questo pensiero su Grace dall'inizio del libro praticamente! Vedremo se avremo ragione.. PEr il resto ho i vostri stessi interrogativi e sono presissima ormai, dalla storia. Continuo a non comprendere bene il personaggio di Hannah sinceramente..che il suo carattere anticonformista, alla fine, sia tutto fumo o niente arrosto? Oppure ci sorprenderà?

      Elimina
    3. Sabrina, vedi, allora la pensiamo allo stesso modo. Hannah è ambigua eh? Non ho capito se si è sposata perchè ha sentito la conversazione manipolata da lady Violet e quindi si è sentita punta, per la sua idea di libertà, oppure per far contenta la sorella, ma tanto, in questo modo, se ne va lo stesso...Boh, lo scopriremo a breve!

      Elimina
    4. Anche io ho avuto la stessa impressione che Grace sia una sorellastra di Hannah ed Emmeline, perché a un certo punto parla anche di un lascito che le è stato fatto ed è quello che le ha permesso di studiare dopo che si è separata dal marito

      Elimina
  2. alla fine della prima tappa, mi è balenata l'idea che Grace sia figlia di Frederick... in questa tappa ne ho avuto la conferma!! Lady Violet che, parlando con Lady Clem, getta lì una battuta sbirciando Grace e la mamma di Grace che non si informa sulle circostanze della morte della vecchia padrona, ma che ha una "serena espressione" alla notizia della morte della stessa... questa è stata per me la conferma!! mi è anche piaciuto l'episodio del copione... con pochi tratti, la Morton ha ricreato la tragedia della Grande Guerra.... struggente!
    anche la seconda parte del libro, mi ha intrigato molto!!

    ps:
    due comunicazioni:
    - rispondo qui all'email inviatemi... mi fa piacere riceverle...quindi aspetto le successive!!! ;)
    - vorrei chiedere la cortesia di sapere il titolo del capitolo con cui si chiudono le tappe....perché????? perché leggo su ebook e l'impaginazione riprende dall'inizio per ogni capitolo...... :(
    devo farmi il conto e non è sempre esatto [questa tappa, x me, era finita un capitolo prima.... e ho dovuto rimediare quando ho capito che i commenti erano andati oltre quello che avevo letto io.... :( ]
    quindi ....grazie.. in anticipo! se è possibile avere questo
    supporto... altrimenti ... va bene lo stesso!!! ;)
    ciao!
    alla prossima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Angie. Bene, mi fa piacere che la mail sia stata gradita :-)
      Immagino che tu non abbia la suddivisione in parti, vero? Perchè nel cartaceo c'è scritto "Prima PArte" ecc.
      L'ultimo capitolo che dovrai leggere, quindi compreso, per la terza tappa è "LA scelta".

      Veniamo al libro, credo che la maggior parte di noi sia convinta che Grace sia la figlia del padrone di casa, vedremo se l'autrice ci stupirà oppure no, ma per il momento è l'unica cosa che ho capito, per il resto sono curiosissima, ma non capisco dove finiremo. Concordo, ha fatto un ottimo lavoro e ha ricreato un'atmosfera proprio triste. A presto!

      Elimina
  3. Mi unisco al vostro coro nel pensare che Grace sia figlia di Frederick, devo dire che l'abbiamo pensato tutte! Non vedo l'ora di andare avanti e vedere che cosa succederà, faccio sempre fatica a staccarmi da questo libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia! Ormai aspettiamo solo più il certificato di nascita :-) . Gran bel libro, non ci piove

      Elimina
  4. Ecco, mi sa che a questo punto è palese che Grace sia la figlia di Frederick ^^ Resta da vedere se lei lo scoprirà mai.
    A fine prima tappa io avevo capito che Hannah aveva donato a Robbie il suo nastro dei capelli come portafortuna non che fosse partita.
    Il suo matrimonio mi ha lasciata perplessa, ma Teddie a me non dispiace, mi sembra sinceramente di idee liberali e magari con lui Hannah troverà un po' di quella libertà che desidera. Lo spero per lei.
    Emmeline invece è ancora un po' troppo piccola per poterla giudicare. Attendo la prossima tappa.
    Purtroppo lo stile un po' lento della Morton ancora non mi cattura, mi era già capitato. Scrive storie bellissime, ma un po' pesanti per i miei gusti. comunque sono curiosa di vedere come va a finire e cosa è realmente accaduto in riva al lago.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera! Si, io credo che lei lo scoprirà, me lo sento, altrimenti mi arrabbio, perchè se non lo scopre lei...restiamo a bocca asciutta anche noi! Eh si, dona il nastro per capelli, poi però descrive una scena dove, a me è sembrato, che lei scomparisse all'orizzonte insieme a fumo del treno, ma a questo punto, mi sono sbagliata di certo. Io di Teddie non mi sono fatta un'idea, però non sono contenta che lo sposi perchè mi sembra una forzatura. Boh, magari invece mi ricrederò, ma tanto torna in gioco Robbie...
      Io mal sopporto le storie prolisse, ma la Morton è un'autrice che al contrario non mi pesa. Però sono contenta che comunque la storia ti piaccia. Alla prossima :-)

      Elimina
  5. Mi sono iscritta di nuovo al blog..forse stavolta a Mister Blogger starò più simpatica..
    comunque ho letto tutta la tappa e anche un po' di più..non ce l'ho fatta a fermarmi...
    condivido l'idea che Grace sia la figlia di Frederick, e mi ha dato sui nervi l'atteggiamento di Hanna che si è voluta sposare a tutti i costi nonostante i pareri contrari sia della sorella che del padre...sono curiosa di sapere che ruolo avrà nel seguito Robbie e perchè si suicida..e soprattutto vorrei capire se Markus è solo colui al quale vanno le confidenze di Grace o se invece ricopre un ruolo importante nella storia...
    io intanto vado avanti..sono troppo curiosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia, oh, ecco allora blogger ti aveva tolta e poi non ti aveva più fatto tornare, guarda che è pazzesco. Adesso ci sei però, evvivaaa. Nemmeno io sono felice che si sia sposata, perchè oltre ai pareri negativi della sorella e del padre, manco lei sembra così convinta, a questo punto mi sembra solo orgoglio. Mi raccomando Giulia non leggerlo tutto eh!!!! Kiss

      Elimina
  6. Anche io come Giulia ho fatto fatica a smettere di leggere e sono andata un po' avanti...lo ammetto :) questo libro mi ha preso veramente tanto!!! Mi ha catturata!!
    Non vedo l'ora di capire qual'è l'enorme segreto che Grace ha custodito fino ad ora! E sono curiosa di capire qual'è il ruolo di Markus in tutta questa storia, se è solo l'espediente per raccontare i fatti o se avrà un ruolo più attivo...
    Sono pienamente convinta che Hannah abbia scelto di sposarsi solo ed esclusivamente per poter andarsene di casa e a me Teddie non piace...sarà perché il padre mi sta proprio antipatico e siccome credo che da un pero non nasca un melo...ho paura che anche lui si riveli allo stesso livello del padre! Staremo a vedere...
    Via corro a leggere la terza parte...non riesco a smettere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina. Eh Teddie non ho molto capito come sarà, però così, a pelle, non mi fa impazzire. Il padre e la madre invece sono proprio odiosi. A presto, ciaoooooo

      Elimina