#gruppo di lettura,

GDL Leggendo Serialmente #3 Seconda Tappa - Wonder

giovedì, luglio 06, 2017 Baba_Books Desperate Bookswife 15 Comments


Buongiorno carissimi! Eccoci giunti a questo terzo Gruppo di Lettura seriale che ci porterà tra le pagine della serie Wonder Story di R.J. Palacio edito da Giunti.Chiunque può partecipare a questo gruppo di lettura, unica regola: voglia di spoilerare con noi su questa serie per ragazzi tanto famosa e di cui si è tanto parlato in rete. 
Prima di cominciare vi ricordo le tappe relative ai diversi volumi.




WONDER
29 giugno 2017 - Un libro per amico: discutiamo insieme da pag. 0 a pag. 168 (prime quattro parti). Link qui
06 luglio 2017 - Desperate Bookswife: commenteremo insieme da pag. 171 a pag. 285 (dalla parte quinta fino alla fine del libro).




IL LIBRO DI JULIAN
Ci comportiamo come se la quadrilogia fosse raccolta in un unico volume, quindi abbiamo appena terminato il volume uno ma senza ulteriori presentazioni iniziamo a leggere il secondo.
13 luglio 2017 - Un libro per amico: commento da pag. 0 a pag. 121, ovvero tutto il libro.





IL LIBRO DI CHRISTOPHER
20 luglio 2017 - Desperate Bookswife: commenteremo da pag. 0 a pag. 120 ovvero l'intero libro






 

IL LIBRO DI CHARLOTTE
27 luglio 2017 - Un libro per amico: commenteremo da pagina 0 fino a pagina 156, ovvero tutto il volume.








ATTENZIONE SPOILER!!!!!


Buongiorno a tutti! Allora come state? E' volata un'altra settimana e nemmeno me ne sono accorta...ma l'estate è anche questo, cambiano i ritmi, la scuola finisce, le vacanze iniziano, insomma nel mio caso le letture ne risentono un pochino, ma ormai ci sono abituata e non mi stupisco più. Ridendo e scherzando abbiamo terminato il primo libro (bisogna ammettere che rispetto ai precedenti gruppi di lettura...questo è stato molto più semplice da gestire no?). Ma dove eravamo arrivati? Oltre al punto di vista del nostro protagonista impareremo a conoscere il fidanzato di Via, ovvero Justin,  e poi quello dell'ex migliora amica di Via, Miranda. Justin è un ragazzo con una marcia in più: la sua famiglia è decisamente più disastrata di quella di Via e August, nemmeno si sono accorti quando ha deciso di vendere il suo violino classico per uno più alternativo, robe da matti. Il suo arrivo in famiglia è importante perché permette a Via di sentirsi comunque normale, allargando la cerchia di persone che amano suo fratello. 
Miranda invece mi ha fatto una grandissima tenerezza, il suo personaggio è veramente poco approfondito e invece avrei desiderato un maggiore peso. Il suo distacco da Olivia è stato doloroso, più per lei, nonostante si fosse fatta un'altra amica e quindi non fosse sola. Quando però la famiglia e il rapporto in casa non è al top...secondo me tutto fuori risulta più complicato, sopratutto durante il periodo adolescenziale. Il suo amore per August è sincero, probabilmente lo vorrebbe davvero come fratello: lo conosce da quando è piccola ed è abituata ad averlo sempre intorno, quindi oltre ad aver perso la compagnia della sua amica ha dovuto rinunciare anche all'affetto incondizionato di Auggie. 
Secondo voi si è sentita male durante lo spettacolo per cercare di recuperare il rapporto con Olivia? Oppure è un semplice film che ho costruito io? Bellissimo quando la coinvolgono nei festeggiamenti e la "obbligano" ad andare a cena con loro. 
Per quanto riguarda August...beh questa parte del libro è magnifica: la sua crescita è sorprendente, sopratutto durante il campeggio. Nonostante sia stato un lungo percorso, sopratutto doloroso, è emozionante constatare come il bene riesca a vincere e l'amicizia sia un valore importante. 
Adoro il preside che assomiglia ad una zucca, Mr Kiap è favoloso e il suo elogio alla gentilezza, beh quello è fenomenale, sopratutto adatto a dei ragazzini delle scuole medie. Vorrei davvero che tutti imparassimo ad essere più gentili del necessario. Credo che il mondo sarebbe migliore. 
Questo romanzo mi ha conquistata, più scrivo e più penso agli insegnamenti che regala e più sale all'interno della mia classifica personale. Avevo paura che si trattasse di una storia lacrimevole sulla diversità, di quelle da riempire fazzoletti ad ogni pagina, mentre l'ho trovato costruttivo e veritiero, sopratutto dal punto di vista di Olivia, che nonostante ami August, non nega le difficoltà che è obbligata ad affrontare. L'autrice sottolinea quanto sia difficile essere diversi e sopratutto quanto l'aspetto fisico possa condizionare il giudizio e trasformare un'anomalia fisica in "demenza" o "handicap cognitivo". Quindi concordo con la quarta di copertina: Mai giudicare un libro una persona dalla copertina dall'aspetto.
E voi cosa mi dite? Quale personaggio vi è piaciuto di più? Siete curiosi di leggere insieme i vari punti di vista? C'è qualcuno che vi ha infastidito? 
Forza, forza, spoiler come se non ci fosse un domani!!

You Might Also Like

15 commenti:

  1. Ciao. Eccoci alla seconda parte del libro.
    Devo dire che in questa seconda parte del libro si concretizza una sorta di riscatto da parte del nostro giovane protagonista. August continua ad affrontare prove difficili: questa volta al cospetto dei più grandi la prova è davvero dura!
    E sarà proprio questa circostanza a far emergere quanto di meglio possa esserci attorno a lui: i suoi amici. Quegli stessi che lo guardavano da lontano, che non mancavano occasione per prendere le distanze da lui (in un modo o nell'altro), nella parte finale del libro abbattono ogni barriera. Il finale è più che positivo anche se, lo ammetto, non credo che nella realtà sia tutto così facile. Per ragazzi come August le prove sono continue. Da bambini, da ragazzini ed anche da adulti. Perchè, come dicevo nel commentare la prima parte del libro, la diversità quantomeno incuriosisce... nel peggiore dei casi spaventa. E se le reazioni dei ragazzini sono comunque istintive e dettate dalla meraviglia, durante la crescita non sempre le cose migliorano in modo deciso. La storia di August ha un lieto fine ma mi chiedo: quanto durerà? Quando ci vorrà prima che arrivi qualcun altro a far notare in modo pesante la diversità di August? Ho trovato interessante il punto di vista del fidanzato di Via: schietto, anche lui, nell'ammettere di aver avuto qualche problemino sulle prime nel relazionarsi con il fratello della sua amata. Mi è piaciuto molto il personaggio di Miranda che, secondo me, incarna alla perfezione tante adolescenti di oggi: si trovano ad adattarsi alla situazione, ad integrarsi in un gruppo per omologarsi ma senza rinunciare fino in fondo ai suoi sentimenti e all'amicizia.
    Bella l'immagine della cena, davvero bella!
    Molto azzeccato, secondo me, il voler dare la parola ai vari personaggi anche nel raccontare la stessa situazione: i diversi punti di vista rendono l’insieme più completo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, si hai ragione, il lieto fine nella vita non spesso c'è. Però voglio sperare che ogni tanto capiti. No, la tranquillità di August non durerà perché sarà sempre il diverso purtroppo, ogni volta dovrà ricominciare da capo. Però credo che questo libro dovrebbero davvero leggerlo tutti. Un bacino, alla prossima settimana

      Elimina
  2. Ecco io temevo che il libro fosse semplicistico o troppo infantile. Invece è perfetto per tutti e devo ammettere che sono stata sull'orlo delle lacrime e su ​un'altalena di emozioni.
    Justin e Miranda mi hanno fatto una grande tenerezza. Anche se Justin a scrivere tutto in minuscolo senza una sola maiuscola mi ha innervosito molto. Che sia perché a casa viene considerato al pari di un oggetto in disuso e si sente minore?
    È assolutamente vero e lo so per esperienza, quando la famiglia pecca si vive tutto molto male e si può tendere a fare errori, un po' come Miranda che ha scelto di diventare reginetta. Ma poi secondo me ha fatto marcia indietro e capito che Auggie ed Olivia contano di più. Spero in un recupero totale dei rapporti.
    La scena del campeggio è stata crudele, molto. È reale, purtroppo io non vedo con troppa positività agli adolescenti coi diversi. E anche con gli uguali se sentiamo i fatti di cronaca.
    Però resto affezionata ad Olivia che si è sempre messa da parte per gli altri.
    Insomma sono stata strabiliata!
    Davvero una splendida lettura anche se meno impegnativa per organizzazione rispetto agli altri gdl seriali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono così presa che ormai ho finito Julian! Ne parleremo, ma è top anche quello!

      Elimina
    2. Ciao Sorairo, sono molto felice che tu sia rimasta strabiliata. Una lettura interessante e commovente. Io non vedo l'ora di iniziare Julian!

      Elimina
  3. Bello! Mi piacciono tutti i personaggi, anche se i miei preferiti sono - oltre ad August - Jack e Summer, coloro che in modo diverso hanno saputo andare oltre.
    Bella la parte del campeggio, stappacuore la parte del cane.
    Miranda ha sicuramente cercato di dare a Via quello che si meritava, probabilmente anche vedendo che tutta la sua famiglia, come sempre, era presente e tenendo a quella famiglia più di quanto abbia mai dimostrato prima di quel momento.
    Adoro i piccoli momenti di Auggie con la madre e il padre, la scena dove il padre gli confida di aver buttato via il suo casco da astronauta perché gli mancava la sua faccia mi ha molto emozionato.
    Ora sono curiosa di vedere cosa ci dirà Julian del suo comportamento... Spero potrà risollevarsi perché fino ad ora è quello che mi ha lasciato con l'amaro in bocca! Corro a leggere!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sister per il cane ho pianto un sacco. Una pena tremenda. Chiusa parentesi. Anche a me Julian ha proprio infastidito, non so se sarò in grado di "scusarlo" o anche solo comprenderlo. Vai che la prossima tappa è tua

      Elimina
  4. Libro bellissimo, dovrebbe essere letto da tutti, adulti e ragazzi, visto che ha davvero tanto da insegnare e lo fa in modo leggero e delicato, con l'ironia e la simpatia dei personaggi arriva al cuore e lascia una sensazione particolare.
    Il racconto corale secondo me è stato fondamentale per apprezzare appieno il messaggio che l'autrice voleva comunicarci, grazie ai diversi punti di vista riusciamo ad avere una visione a 360° e i continui cambi aiutano a rendere la narrazione più scorrevole.
    Il mio personaggio preferito rimane Via, mi è piaciuto tanto il suo modo di affrontare le situazioni, il suo rapporto con il fratello e con i genitori. Miranda ha fatto un gesto molto bello, sicuramente ha finto di stare male per riscattarsi agli occhi dell'amica e cercare di ricostruire il rapporto.
    Non mi vergogno di dirvi che la parte dedicata a Daisy mi ha fatta piangere, inoltre ho trovato meraviglioso il discorso finale del preside e, anche se rimane un personaggio discutibile, mi è mancata la presenza di Julian in questa seconda parte, quindi sono particolarmente curiosa di scoprire cosa avrà da dirci nel suo libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, tranquilla ho pianto molto anche io durante la parte dedicata alla cagnona, e anche alla fine, quel preside è meraviglioso. Julian, beh lui è proprio un antagonista perfetto e realistico. Vedremo...

      Elimina
  5. vedo che questa serie piace molto ma a me non ha mai ispirato... cmq la parte spoiler non l'ho letta, che non si sa mai ;-)
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Amri, si mi è piaciuta tantissimo questo libro e sono felicissima di averlo letto. Spero che tu possa cambiare idea un giorno! Baci :-)

      Elimina
  6. lo so, mi ripeto, ma devo ribadire che questo è stato uno dei libri più belli che abbia mai letto...mi ha fatto aprire gli occhi su tanti comportamenti che demonizziamo, ma che poi ci ritroviamo ad avere.
    Entrando nel vivo della discussione, la seconda parte di questo libro è eccezionale. Troviamo un August che riesce a farsi valere, e riesce a farsi apprezzare per quello che è. Ritroviamo Miranda, carissima amica di Via fino alle medie, che poi si è allontanata come spesso succede tra ragazze. Ma l'affetto vero, quello rimane, come dimostra Miranda nel rinunciare allo spettacolo (e si anch'io ho pensato che l'avesse fatto apposta) pur di dare l'opportunità di recitare da protagonista a Via. Ho adorato Justin, ragazzino maturo che accetta la disabilità di August senza farsi affatto turbare.
    Il personaggio negativo di questo libro è Julian, ma è davvero così negativo? io non credo, ma staremo a vedere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia, la penso proprio come te, libro magnifico? Julian proprio non mi va giù però, qualsiasi cosa lui abbia subito in passato o qualsiasi sia la sua situazione familiare...non è giustificabile. Sono comunque curiosa di leggere il suo punto di vista!

      Elimina
  7. Ciao Barbara! ^_^ Come dici anche tu, questo libro mi ha proprio conquistata!! ♥ Fin dalle prime righe ne sono stata rapita e ho divorato con grande piacere i vari capitoli, i vari punti di vista dei personaggi e le diverse esperienze narrate anche da personaggi diversi (che così mi hanno permesso di comprendere meglio il perché di alcuni atteggiamenti e l'evolversi di taluni personaggi).
    Sinceramente non saprei quale tra le due parti preferire (intendo per la divisione che è stata fatta per il GDL), ma il libro mi è piaciuto moltissimo interamente!! Ci sono alcuni personaggi che da subito mi hanno convinta appieno, Auggie in primis!!, oltre a Summer, ed altri che mi hanno stupita piano piano, ovvero Jack, che è forse quello che si è evolutmo maggiormente nel racconto e che ha cambiato moltissimo la "sua vita scolastica" pur di conquistarsi e mantenere la sua vera amicizia con August!! ^_^ Inoltre sono stata nettamente stupita in positivo da Miranda (che scommettevo ci fosse un motivo della sua repentina mutazione) e assolutamente NO che non si è sentita male poco prima dello spettacolo: ha intenzionalmente voluto lasciare il ruolo da protagonista a Via per renderla felice e rendere la sua famiglia orgogliosa di lei vedendola sul palco!! ^_^ E alla fine un gesto così è stato premiato, perché si è riconquistata l'amicizia di Via, dopo tanti mesi! ^_^ ♥
    Inoltre sono enormemente felice per l'esito finale di tutti i compagni di scuola nei confronti di Auggie, che l'hanno fatto dannare per un anno intero, ma alla fine son riusciti a capire il suo vero valore, la sua simpatia e quanto forte sia come ragazzino!! :D
    Libro decisamente da leggere, a qualunque età!!! ;-D

    RispondiElimina
  8. Ho finito il libro, e spero di poter scrivere presto la recensione...
    Mi è piaciuto molto, devo dirlo. La crescita di August, ma anche degli altri ragazzi, è immensa, ed è stato bello leggerla. Povera cagnolina però :( Ho pianto solo in quel momento xD

    RispondiElimina