AAA...Autori Emergenti,

AAA...Autori Emergenti : Recensione di "Eva e l'assoluto" di M. Belli

lunedì, giugno 29, 2015 Baba_Books Desperate Bookswife 5 Comments

Buongiorno, innanzi tutto devo ringraziare Michela per avermi inviato una copia del suo romanzo e poi devo scusarmi con lei, perché nonostante io l'abbia letto lo scorso mese, non sono riuscita a pubblicare la recensione prima, per motivi organizzativi. Comunque, meglio tardi che mai, diceva qualcuno, quindi vi lascio al mio pensiero!








Titolo: Eva e l'assoluto
Autore: Michela Belli
Casa Editrice: Self Publishing
Pagine: 152
Prezzo: 5,99€ cartaceo

Sinossi: Qui su Amazon

Notizie sull'autrice:
Michela Belli è nata a Napoli il 21 giugno 1982. E' laureata in lingue e letterature dell'Europa e delle Americhe presso l'Istituto Orientale di Napoli. L'accompagnano da sempre una passione sfrenata per Virginia Woolf e Vasco Rossi. Attualmente vive a Follonica, Maremma Toscana, dove gestisce un hotel con la sua famiglia. Vive un felice matrimonio ed è la mamma orgogliosa e perdutamente innamorata di Virginia.


VOTO:



COMMENTO:

Eva è una ragazza come tante, una di noi, forse per meglio dire, molto simile a me, piena di contraddizioni, come la stessa autrice la definisce: Dolce e Scorbutica, Fragile e Determinata. Non è bella come Marilyn, ricca come Bill Gates o simpatica come Claudio Bisio, è una donna comune, con i suoi sogni che attendono di essere esauditi e la sua vita quotidiana che scorre senza infamia e senza lode.
Ovviamente ci sono batticuori e amicizie a colorare di rosa il romanzo, ma anche battibecchi e delusioni, come in ogni storia anche solo lontanamente vera.

Cosa mi ha colpita fin da subito? L'autrice mette sul tavolo immediatamente un tema caldo: i problemi legati all'editoria, le infinite corse ad ostacoli che gli autori devono affrontare spesso per niente, e le stesse difficoltà all'interno della casa editrice. Le riunioni a volte inutili, le tempistiche e le scelte spesso incomprensibili.
Eva è per La Letteratura, per autori di un certo spessore, non per i romanzetti che vendono, ma che sono scritti con i piedi o semplicemente fanno parte di quel genere che interessa oggi. Un romanzo come si deve non passa di moda, ci accompagna per la vita, mentre probabilmente tale X che ha scritto il libricino di fantascienza del momento, al 90% fra un anno sarà dimenticato dall'umanità.

Ovviamente c'è molto altro, c'è la personalità di Eva, che vien fuori da subito, il suo passato con Christian De Foix, ragazzaccio figlio di personaggi di un certo calibro che non hanno mai tollerato la loro relazione, l'amica del cuore Vero, che sopporta ogni sclero e ogni attacco causato dall'ira (perchè Eva ha un piccolo problema di autocontrollo)...e poi c'è Gaby, l'amico, il porto sicuro, ma sarà solo quello?

Michela Belli mi ha colpita dalle prime pagine, il suo stile pulito, l'ironia con la quale affronta le situazioni, la sua protagonista molto molto incasinata e con in testa una grande confusione, ma allo stesso tempo determinata come pochi altri! Un'autrice che ha deciso di percorrere la strada del self publishing, ha capito di essere pronta a mettersi in gioco in un mondo molto difficile, in un periodo all'interno del quale tutti scrivono per passione o semplicemente perchè "fa figo". Essere notati, distinguersi dalla massa non è facile, ma per quanto mi riguarda lei ci è riuscita, senza un editor alle spalle ha scritto una storia credibile, e non sembra proprio alle prime armi. Purtroppo non basta una laurea in lettere e la passione per la lettura, bisogna avere altre capacità e sono certa che Michela le abbia. 
Mi ha comunicato una frase che mi ha colpita: "l'idea che qualcuno legga quello che ho scritto mi emoziona e mi rende felice". Io spero vivamente che Michela possa avere maggiori soddisfazioni, come quella di vedere le sue storie pubblicate da una grande Casa Editrice. Io faccio il tifo per lei!

Salvia

You Might Also Like

5 commenti:

  1. Avevo segnalato sul blog questo libro, mi fa piacere che ti sia piaciuto.. in effetti sembra davvero interessante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Si mi ricordo :-) ! È stato molto piacevole leggere questo romanzo, che al suo interno contiene un po' di tutto. ;-)

      Elimina
  2. È un mondo duro, dove gli autori sono l'ultima ruota del carro, nonostante siano la parte fondamentale che muove l'ingranaggio dell'editoria. In bocca al lupo a questa autrice emergente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cuore, si, in bocca al lupo e spero che si possano aprire dei portoni per lei :-)

      Elimina
    2. E chissà magari lo leggerò anch'io!

      Elimina