Corbaccio,

Recensione - "Sarò come mi vuoi" di Greta Simeone

sabato, agosto 06, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 11 Comments

Carissimi lettori buongiorno!! Quasi tutte le persone che conosco sono in vacanza, ma io tengo duro e sono qui, davanti al pc a scrivere il mio pensiero su di un libro che difficilmente avrei letto se non me lo avessero caldamente consigliato. Che brutto errore avrei commesso!! Siete curiosi di sapere perchè?





Titolo: Sarò come mi vuoi
Autore: Greta Simeone
Casa Editrice: Corbaccio
Pagine: 288
Prezzo: 16.00€
Pubblicazione: 2016
Sinossi: Qui sul sito Corbaccio
Genere: Romance


 

Notizie sull'autrice:
Greta Simeone è lo pseudonimo sotto il quale si cela una ex romantica, che vive in provincia, ha una passione per i vecchi film, per Frank Sinatra e per Candy Crush. Non crede più all’amore, ma le piace raccontarlo e dev’essere a lieto fine

Io lo so già cosa vi starete chiedendo: come mai la Baba, la donnina anti-romanticismo, quella che quando il suo fidanzato alla seconda uscita l'ha portata ad ammirare le stelle lei ha chiesto dove fosse il bowling, ha letto un romanzo spudoratamente romantico? Perchè mi è stato caldamente consigliato da Dani - qui la sua recensione , che conosce i miei gusti e cerca sempre di farmi leggere storie adatte al mio umore. 

No, non avrei mai comprato un libro dal titolo che ricorda una sottomissione e un bel viso di in copertina. Ma questo è il classico esempio di come l'abito non faccia il monaco. Nemmeno questa volta.

Gina Tocco si aggira intorno ai trent'anni, per un decennio si è occupata della contabilità di una piccola azienda che produceva calze. Crisi lavorativa italiana, l'azienda chiude i battenti e Gina si ritrova con un pugno di mosche e tanta insicurezza. Le prova tutte, ma non arriva nemmeno a fare i colloqui, fino a quando "Tutti i gusti", noto sexy shop in via di espansione, non la accoglie negli uffici per un incontro conoscitivo. Paolo e Giovanni sono i due soci fondatori e le danno una possibilità: lei potrebbe essere la persona giusta per presentare il catalogo di giochi erotici direttamente nelle case delle curiose signore, ma Gina se vuole quel posto di lavoro dovrà lavorare su se stessa, e affidarsi ai consigli di Paolo, che di seduzione se ne intende.

Divertente: già perchè la trasformazione di Gina in Gena - la pronuncia è la medesima ma Gena è più esotico- è spassosa. Da sciatta ed insicura ragazza a Femme Fatale in poche settimane. Ma sopratutto, immaginate di tenere in mano un dildo o un rabbit e spiegarne ogni funzione come se si trattasse dell'ultimo sbattitore elettrico. Vi sfido a non diventare del colore della passata rustica Barilla.

Romantico: in ogni romance che si rispetti c'è una protagonista alla quale batte forte il cuore e Gina non si tira indietro affatto, anzi si tuffa a capofitto in una storia un po' sgangherata ma decisamente caliente.

Sexy: secondo voi, in un libro dove la fanciulla, per pagare l'affitto vende giocattolini sexy, poteva mancare del sano sesso? No, non manca. Ma a differenza di quelle storie che contengono solo descrizioni spinte, volgari e scusate, ma per me vomitevoli, in "Sarò come mi vuoi" il sesso è descritto senza strafare, piccante al punto giusto, mantenendo in qualche modo l'eleganza che contraddistingue tutto il romanzo.


Punti forti:
  • Se le descrizioni della location sono praticamente inesistenti, i personaggi sono definiti alla perfezione, il carattere di ognuno è ben delineato, tanto che il lettore a metà libro potrebbe buttar giù il profilo psicologico di ognuno.
  • Mi è piaciuto scoprire con delicatezza le esperienze che hanno portato i personaggi ad essere quello che oggi leggiamo: ogni trascorso, ogni lacrima, ogni delusione aiuta a formare il carattere e la personalità. Non importi che si tratti di un romanzo rosa o di un libro impegnato, spesso è il contorno a fare la differenza.
  • E' una storia sobria ma mai banale, adatta ad un pubblico adulto, che vuole distrarsi, sognare ed arrossire un po', con il sorriso disegnato sulle labbra.

Quindi...non vi resta che andare in libreria e chiedere di Gina. Io bevo decine di caffè, lei litri di camomilla, ma ci siamo piaciute. Spero che possiate stringere un'amicizia duratura, state tranquilli, lei non tradirà la vostra fiducia, garantisco io :-)




You Might Also Like

11 commenti:

  1. Mi incoraggi! Ho fatto un test, non ricordo dove, ed è uscito fuori che io corrispondo a lei in amore... devo preoccuparmi? ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai!!!! Eh si allora questo è un incoraggiamento vero e proprio :-)

      Elimina
    2. Ma dai!!!! Eh si allora questo è un incoraggiamento vero e proprio :-)

      Elimina
  2. Ciao, non mi ispirava questo libro, ma la tua recensione mi ha convinto, lo leggerò. Grazie! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilaria, mi fa molto piacere!! Spero che Gina ti conquisti :-)

      Elimina
  3. Sono felicissima che ti sia piaciuto e che ti abbia regalato quei momenti di distrazione di cui avevi bisogno! E poi sono felice perché Gina si merita un grande successo, in barba alle sfumature! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava sister!!! proprio così, in barba alle sfumature!! Forza Ginaaaaa sei tutti noi :-)

      Elimina
  4. Ciao!!!
    Che bella recensione!! si vede proprio che GIna ha fatto breccia! ;)
    Anch'io l'ho letto, ma sebbene mi sia piaciuto non mi ha entusiasmato così tanto.. però premetto che io non sono un'amate di questo genere di libri, quindi mi è andata anche bene! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jasmine! Ti dirò, nemmeno io sono un'amante del genere, forse proprio per questo ho amato così tanto questo libro, ma sono contenta di sapere, proprio perchè abitualmente non ne leggi, che ti abbia tenuto una piacevole compagnia :-) grazie di essere venuta a trovarmi, a presto!!

      Elimina
  5. lo voglio leggere assolutamente! Sembra proprio adatto a me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaraaaaaaa devi leggerlo e farmi sapere cosa ne pensi, io sono certa che ti piacerà un sacco!!!

      Elimina