AAA...Autori Emergenti,

AAA...Autori Emergenti - novità in vista!

mercoledì, marzo 09, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 13 Comments

Buongiorno lettori come state? Ecco a voi tre autrici emergenti che hanno bisogno di farsi un po' di pubblicità, su, forza, leggete un po' queste trame!!! 



Titolo: Le cicatrici dell'anima
Autrice: L. Cassie
Casa Editrice: Self-Publishing
Prezzo: 1,99€ e-book
Pubblicazione: 31 gennaio 2016

Link per l'acquisto: qui


SINOSSI:Cicatrici dell’anima” è una raccolta di pensieri scritta per dare voce a quelle parole trattenute troppo a lungo nel mio cuore.
Sono pensieri scaturiti da tutto ciò che mi circonda, dalla mia stessa vita, dalle persone che ne fanno parte e da ciò che mi capita di osservare nelle vite altrui. Sono citazioni, più o meno lunghe, che raccontano la vita vista con i miei occhi e le mie emozioni e, soprattutto, secondo il mio passato. 
In questo libro cerco di descrivere l’adolescenza femminile, le varie sfumature dell’amore e della vita, spero possiate rispecchiarvi. Buona lettura.

NOTIZIE SULL'AUTRICE: L. Cassie nasce nel 1993 a Torino ed è in Piemonte che trascorre la sua infanzia, crescendo a pane e libri. Intraprende un percorso scolastico che la qualifica Estetista nel 2010, abilitandosi qualche anno più tardi. A Gennaio 2015 apre un piccolo spazio sul web, denominato "L. Cassie - Blog", con il quale collabora, come promoter e recensitrice, con note Case Editrici. A poco a poco riscopre una vecchia passione, quella per la scrittura, ed è grazie a quest'ultima che decide di dar luce al suo primo romanzo “Una nuova vita”. Pochi mesi dopo realizza una seconda opera intitolata “Ascolta il mio silenzio”. Nell’Ottobre 2015 comincia la sua collaborazione con la rivista “Eclettica, la voce dei blogger”, gestendo la rubrica “La libreria di L. Cassie”. Ed è nel Gennaio 2016 che pubblica un nuovo opera, una raccolta di citazioni intitolata “Le cicatrici dell’anima”.




Titolo: La collezionista di sogni
Autore: Valentina Bellucci
Casa Editrice: Youcanprint
Pagine: 446
Prezzo:18,00€ cartaceo - 1,99€ e-book
Pubblicazione: 1 febbraio 2016

SINOSSI:

“Non si direbbe che Londra sia una prigione, finché non ci vivi dentro e te ne accorgi” 
Per Tristan e Mary Lou, Londra è proprio come una prigione, e vittime sono proprio loro: due ragazzi adolescenti, incompresi dal resto dei compagni e testimoni di vite complicate. 
Mary Lou Finger ha sedici anni, la passione per la lettura e una vita incasina; è bella ed è brava a scuola, ma non basta, a casa sua vive un inferno. 
Tristan Colin, il ragazzo più sfigato della scuola, è chiuso in se stesso da un vuoto incolmabile. 
Un giorno però le loro vite saranno destinate ad incrociarsi e sarà proprio mentre si imbatteranno l’uno nell’altra che Tristan avrà intenzione di invitarla ad uscire. 
Ma cosa accadrebbe se lei dovesse accettare? E come mai ogni sabato mattina Tristan scompare? Dove va? 
La vita di Mary Lou sembra davvero molto confusa, fino a quando un incontro inaspettato cambierà tutto il suo modo di vedere le cose. Sarà proprio lì, alla Boy and Dolphin Fountain, in Hyde Park che conoscerà Annabel, una ragazza di dodici anni, intelligente e spigliata, che dalla vita ha tutto, ma che sarà costretta a crescere troppo in fretta e ad affrontare qualcosa di molto più grande di lei. 
“La collezionista di sogni” è un romanzo commovente, una storia di amore e di amicizia, ma soprattutto una storia di vita. Parla dell’amore nelle sue mille sfaccettature, in una realtà che spezza il cuore e ci ricorda l’importanza dei sogni. 
NOTIZIE SULL'AUTRICE:Valentina Bellucci è nata il 13 novembre 1988 a Livorno, ma vive da tutta una vita a Santa Luce, un piccolo paesino medievale sperduto tra le dolci colline pisane. L'amore per l'arte e la letteratura la porta a dipingere e a scrivere racconti, poesie e romanzi. Gestisce alcuni blog letterari e gruppi su Facebook organizzando interviste, anteprime, recensioni e gare di cover.

La collezionista di sogni è il suo secondo romanzo.

Per contattare l'autrice scrivere a valentinabellucci.posta@gmail.com

Blog:

Un estratto del romanzo...





Suona la sveglia. La spengo. Passano cinque minuti e suona di nuovo. 
Devo andare a scuola ma non ne ho voglia, mi tiro le lenzuola fin sopra la testa e la lascio suonare. Ma dopo un po’ mi infastidisce e allora allungo il braccio fuori dal letto per spegnerla, poi mi giro dall’altra parte con la faccia rivolta verso il muro. 
Adesso c’è silenzio. Un silenzio che mi pesa. Che mi pesa da tre anni. Quel genere di silenzio che quando lo ascolti diventa assordante, e vorresti soltanto che sparisse dalla tua testa e ti accorgi che urlare è l’unico modo. Ma non lo faccio, non urlo, me ne resto zitto, per paura che mia madre mi senta. L’ultima volta che è successo e lei mi ha sentito, le sedute con la psicologa sono aumentate. 
Chiudo gli occhi, il vuoto, poi il nulla. Stringo le lenzuola tra i pugni come aspettandomi che cambi qualcosa, o che il dolore mi uccida, ma non succede niente. Mi sembra di riviverlo ancora, come se non fossero passati tre anni, come se il tempo si fosse fermato a quell’attimo, ma quando riapro gli occhi davanti a me vedo il solito muro bianco. 
Alla fine decido che devo alzarmi se non voglio fare tardi alle lezioni. 
Raggiungo la porta del bagno trascinando i piedi, la apro ed entro dentro. Nello specchio il mio riflesso ha la faccia di un ragazzo di sedici anni, ma quando osservo gli occhi spenti, le occhiaie e le rughe d’espressione sulla fronte, mi convinco che anche l’età stessa è soggettiva. 
Mi passo una mano tra i capelli folti e lisci e penso che tutto sommato sia un disastro completo. 
Quando finirà? Mi chiedo. Quando? 
Penso che una fine non ci sia, penso che quando vivi la morte quella ti resta dentro per sempre. Penso che possano trascorrere tutti i giorni del mondo, e comunque sia tu resti lì, accanto a quel ricordo, perché senza di esso senti che non potresti vivere e ci resti aggrappato per non lasciartelo sfuggire, come se fosse un’ancora di salvezza, e invece senza saperlo è proprio a causa di quello che smetti di essere vivo. 
Ma anche se lo sapessi la cosa non mi sfiorerebbe minimamente. Non m’importa. Ogni giorno è uguale all’altro, niente posso aspettarmi che accada, tutto fila sempre allo stesso modo, come se il mio orologio interiore avesse smesso di battere, come se la morte, dopo che è arrivata, avesse deciso di non andarsene più via. 
La vedo bene, la morte. Negli sguardi della gente alla fermata dell’autobus, mentre salgo i gradini e guardo in faccia l’autista che ha l’espressione incazzata, mentre mi siedo a un posto vuoto e lascio che l’autobus mi porti a scuola, lì dove ci sono altri sguardi con la morte dentro. La vedo ovunque. Perché lei è sempre lì, presente, in ogni istante, anche se nessuno lo sa. C****, nessuno lo sa. 
I miei genitori pensano che tutto sommato stia bene, riesco a fingere con loro, come fingo anche con i professori e con la psicologa della scuola ovviamente, la stessa che mi hanno accollato tre anni fa, dopo quel giorno. Quella stessa psicologa che ha detto a mia madre “ne è rimasto scioccato”. Vorrei sapere cosa ne sa lei della parola scioccato. O della parola morte […]




Titolo: Emerald Gloom
Autore: Elle Caruso
Casa Editrice: Self Publishing
Pagine: 304
Prezzo: 2,99€
Pubblicazione: 28 febbraio 2016

SINOSSI: L'ultima cosa che Aaron Clark vede prima di essere investito sono i fari di un’auto, poi l’oscurità completa fino al risveglio in ospedale, due mesi più tardi.Fortunatamente, Aaron non subisce lesioni permanenti e una volta sveglio inizia a riprendersi rapidamente. Non tutto però torna alla normalità: la notte dopo il risveglio, Aaron rivive in sogno il momento dell’incidente ma, invece di essere investito, viene salvato da una ragazza che non ha mai visto prima. Da quel momento i suoi sogni sembrano trasformarsi in una sorta di esistenza parallela, così simile a quella reale che a volte diventa persino difficile distinguerle.
Ma ancora peggio dei sogni c’è il fatto di non riuscire più a comporre, proprio nel momento in cui il suo gruppo, gli Emerald Gloom, sembra sulla strada giusta per raggiungere il successo.
In una spirale di emozioni e sentimenti repressi, di legami indissolubili e di ferite mai rimarginate, inizia il viaggio alla scoperta dei luoghi più oscuri dell’animo di Aaron, protagonista controverso e tormentato, che nonostante la giovane età ha già conosciuto la morte ed è in costante lotta con la vita.
A far da cornice, la città di Seattle e le note dei brani più memorabili della musica grunge.

NOTIZIE SULL'AUTRICE: Alessia Caruso è nata il 20 Settembre 1991 a Cosenza, città dove tuttora vive e studia. E' prossima alla laurea in Economia presso l'Università della Calabria, ma non sa ancora cosa farà in futuro. Sa però che nel suo futuro ci saranno sempre i libri, il suo più grande amore.
Nel 2015 ha pubblicato il suo primo romanzo "Attraverso l'obiettivo" sotto lo pseudonimo di Elle Caruso.
Sempre con lo stesso nome ha pubblicato nel 2016 il suo secondo romanzo, "Emerald Gloom".

Link per l'acquisto: Amazon qui



Spero di avere stuzzicato la vostra curiosità :-)
Alla prossima,

Salvia

You Might Also Like

13 commenti:

  1. Io ho acquistato La collezionista di sogni" un po' di tempo fa perché mi ispirava molto, attirata soprattutto dalla copertina!!! Però devo ancora leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Autumn, mi fa piacere!!! Se ti andrà, fammi sapere cosa ne pensi, che io prima che riesca a leggerli, passerà un po' purtroppo :-(

      Elimina
    2. Si appena lo avrò letto ti farò sapere anche perché se riesco lo faccio rientrare nella challenge!! ;)

      Elimina
    3. Ohhh ok!! Allora la leggerò di sicuro :-)

      Elimina
  2. Ho letto proprio ieri sul blog "Gli alberi da libri" una recensione molto positiva su "Le cicatrici dell'anima". Credo che sia un libro che merita di essere conosciuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, bene!!! Ottima notizia questa :-) Pubblicizziamo che questi autori meritano di essere conosciuti

      Elimina
  3. Grazie per aver segnalato il mio "Emerald Gloom"! :)

    RispondiElimina
  4. Io ho letto la collezionista di sogni e devo dire che è stato un libro molto dolce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh bene :-) oggi queste autrici saranno proprio contente :-)

      Elimina
  5. forse quello che mi ispira di più e il secondo. tra l'altro bellissima la copertina!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Amri, eh si la copertina é decisamente d'effetto :-)
      Un abbraccio e a presto

      Elimina
  6. Ciao Salvia!
    "Le cicatrici dell'anima" me l'ero già segnato, ma non avevo ancora visto "La collezionista di sogni". Entrambi mi sembrano molto belli!! :)

    RispondiElimina