#Recensione,

Recensione - E' solo un cane (dicono) M. Morpurgo

venerdì, ottobre 28, 2016 Baba Desperate Bookswife 0 Comments

Buongiorno lettori, come state? Oggi vi presento la mia amica Francesca, che oltre ad essere una lettrice è anche volontaria presso la Biblioteca Comunale. Ha due cagnetti che sono fenomenali e ci tenevo che leggesse  questo libro, sia perchè pensavo potesse essere di suo gradimento, sia perché avevo piacere che scrivesse un suo pensiero all'interno del blog, freco fresco di ristrutturazione. 


Il libro
E' solo un cane (dicono) di Marina Morpurgo
Editore: Astoria| Pagine 100 | Pubblicazione 2016 | Prezzo 12,00€ | Sinossi Qui

Genere: Narrativa Italiana 


0 commenti:

#Recensione,

The Boy Band

martedì, ottobre 25, 2016 Baba Desperate Bookswife 3 Comments


Il libro
The Boy Band - Li amavo da morire di Goldy Moldavsky
Editore: DeAgostini| Pagine 400 | Pubblicazione 2016 | Prezzo 14,90€ | Sinossi Qui

Genere Young Adult 


Notizie sull'autore
Goldy Moldavsky è nata in Perù ma è cresciuta a Brooklyn, dove vive tutt’ora. The Boy Band è il suo romanzo d’esordio, ed è autobiografico solo in parte.


Recensione

Questo libro parla di un amore, di quelli folli, che si provano quando si è troppo giovani per innamorarsi con la testa, e tendenzialmente lo si fa con la pancia e con il cuore, che batte all'impazzata, accompagnato dalle farfalle che svolazzano nello stomaco. 
Spesso questi sentimenti si provano per persone irraggiungibili e più sono lontane dalla quotidianità e più la fantasia vola.
Questa è la storia di quattro ragazzine americane, fan sfegatate di un gruppo musicale: i Ruperts. Farebbero qualunque cosa pur di intravedere i loro ragazzi del cuore, postare su Twitter una foto, avere un autografo e cose così. Hanno affittato una camera d'albergo, nello stesso posto dove avrebbero alloggiato loro, nella speranza di incontrali. In effetti una di loro, Apple, si imbatte in uno di loro e lo rapisce, portandolo all'interno della stanza, imbavagliato e legato. 
Questo ragazzo muore. Ops. La situazione è sfuggita loro di mano. Colpi di scena, menzogne, mezze verità, fiducia, c'è tutto in ballo. La protagonista, che è l'Io  narrante, dovrà fare delle scelte, prendere una posizione e stare da una parte, quella delle sue amiche, o dall'altra, quella della giustizia. 

3 commenti:

#Giveaway,

Un nuovo vestito per Baba - Giveaway

lunedì, ottobre 24, 2016 Baba Desperate Bookswife 55 Comments


Buongiorno amici lettori. Se siete appena entrati e vi siete  posti la domanda: "avrò sbagliato blog?" allora è tutto ok. Non sono impazzita, ho solo cambiato vestito. Ho fatto la sborona, me ne rendo conto, ma...sono stata vicina a chiudere il blog, per una serie di vicissitudini personali, quindi ho preso per mano la mia amica Denny, che guarda caso è una grafica, e le ho spiegato che avrebbe dovuto cambiarmi la vita. Sono una fanciulla di poche pretese. 
Ma dovete sapere che questa donnina prende le cose alla lettera, così ha creato un marchio, ha smantellato un blog e ha lavorato su questo template che assomiglia più ad un sito vero e proprio. Sì, la vita me l'ha cambiata, anche perchè adesso non basta scrivere una bella recensione e pubblicarla, bisogna cercare immagini, giocare con la macchina fotografica, fare attenzione alle dimensioni, inserire html - miei acerrimi nemici - come se non ci fosse un domani, insomma, Denny mi ha preso alla lettera. 
Volete sapere come mi sento? Bene. Come se avessi ristrutturato casa. Certo, gli scatoloni son ancora in giro, devo mettere in ordine, però mi accompagna una sensazione di freschezza rigenerante. 
Chi è Denny? Giusto, non ve ne ho mai parlato: sono la sua testimone di nozze, ha due cani, i suoi capelli sono castani e veste casual. Ah non era quello che volevate sapere? Ops. È sposata con Claudio. Va bene, va bene la smetto.

55 commenti:

recensione,

Squadra speciale minestrina in brodo

sabato, ottobre 22, 2016 Baba Desperate Bookswife 6 Comments

Buongiorno lettori. Oggi non vi annoierò inutilmente ma vi lascerò leggere in santa pace il mio pensiero su questo libro. Ciaoooooooo.

 

Il Libro


Squadra speciale Minestrina in brodo di Roberto Centazzo
Editore Tea | Pagine 256 | Prezzo €14,00 | Pubblicazione 2015 | Sinossi: Qui sul sito Tea

Genere: Giallo - Narrativa Contemporanea

Notizie sull'autore

È autore dei romanzi della serie che ha come protagonista il giudice Toccalossi, pubblicati dai Fratelli Frilli Editori: Giudice Toccalossi, indagine all’ombra della Torretta (2010), Toccalossi e il fascicolo del ’44 (2011), Toccalossi e il boss Cardellino (2012), Toccalossi cerca casa(2013) e Toccalossi e l'impicciona (2015). Sempre con protagonista il giudice Toccalossi, ha pubblicato il romanzo Signor giudice basta un pareggio, scritto a quattro mani con il giornalista Fabio Pozzo (TEA, 2013).

Recensione

Genova. Il periodo è proprio quello che stiamo vivendo. Le spiagge sono intasate da Vu Cumprà dalla pelle del colore dell'ebano e dai fisici scultorei. Tanti arrivano dal Senegal, altri non si sa, ma comunque da paesi lontani, dove le speranze sono minime e le aspettative sono verdibiancherosse. Ogni tanto le forze dell'ordine rastrellano questi omoni e li portano in caserma, perquisiscono loro le borse, e poi li lasciano andare, ma nessuno si prende la briga di rimandarli a casa, questi interventi sono fatti per dimostrare che non si sta con le mani in mano. Dietro a questi sguardi scuri dal sorriso candido c'è un'associazione a delinquere: Loro, un po' come il Tu sai chi di Harry Potter, è talmente temuto da non poter essere nominato, infatti Loro fanno paura, le forze dell'ordine no.

6 commenti:

Bompiani,

Central Park

giovedì, ottobre 20, 2016 Baba Desperate Bookswife 13 Comments

Buongiorno lettori, come state? Oggi vi parlerò di un libro che ho letto grazie a #librogeograficamentesparpagliato. Un'iniziativa organizzata dalle LGS, che prevede una lettura a catena: ovvero un libro che passa di mano in mano, fino al ritorno a casa (quando le poste non lo perdono per strada). Questo volume è stato messo a disposizione da Laura del blog La biblioteca di Eliza.

Il Libro

Central Park di Guillaume Musso
Editore Bompiani | Pagine 320 | Prezzo €18,50 | Pubblicazione 2015 | Sinossi: Qui sul sito Bompiani

Genere: Thriller

Notizie sull'autore

Guillaume Musso (Antibes, 4 giugno 1974) è un romanziere francese, professore di scienze economiche e sociali al Centro Internazionale di Valbonne. Skidamarink (2001) è il suo primo romanzo, con uno stile che mescola enigmi e complotti tra Arturo Pérez-Reverte e Dan Brown. Nel 2004 L’uomo che credeva di non avere più tempo diventa un best-seller tradotto in più di venti lingue e che ha avuto un adattamento cinematografico. Con Central Park si conferma grande scrittore di thriller dal respiro internazionale.

Recensione

Alberi frondosi, qualche scoiattolino grigio che sbuca timidamente dal ramo di una quercia, persone che sfidano l'alba per fare una corsetta e un po' di panchine, ancora libere vista l'ora. Un maschio sui trentacinque anni e una ragazzona bionda e avvenente sono uno accanto all'altra, addormentati come due amanti dopo una notte infuocata. Sono ammanettati. Avranno fatto sesso estremo? Si saranno giurati amore eterno? Ahhhh sono due pazzi appena scappati dal manicomio. No. Loro non si conoscono, non si sono mai visti e non abitano nemmeno in America. E si, perché il parco che ho appena descritto è Central Park. In questo romanzo c'è una sola cosa certa: NIENTE E' COME SEMBRA. Chi sono questi due sconosciuti? Cosa fanno con le manette ai polsi? Chi è il buono e chi il cattivo? Di chi ci si può fidare? Dove andremo a finire? Ma alla fine c'è un assassino? Come diavolo sono arrivati lì? Sono tante le domande che il lettore si pone dopo poche pagine, ma fino all'ultimissima non avrà risposta e per quanto si scervelli non riuscirà ad entrare nella mente dell'autore francese, che in fatto di fantasia è proprio avanti. E' difficile scrivere una recensione di un romanzo come questo senza fare spoiler, che personalmente tollero poco, quindi cercherò di esprimere solo i miei intimi pensieri. Credo che una storia di questo tipo la si ama, oppure la si odia. I due protagonisti sono detestabili, e l'antipatia dura per tutto il tempo della lettura e non c'è nulla che possano fare per affievolire la loro posizione. Non importa, la storia vola, e anche se surreale, a volte incredibile, non mi chiedete perché, ma ci sta. Sarà che lo stile di Musso mi ha convinta, sarà che mi piacciono quei libri che riescono ancora a stupirmi, ma questa trama, che a volte sembra uno di quei film americani che avevano il caro Mel Gibson come protagonista, con me ha fatto centro. Preparatevi ad un moto perpetuo, ad una corsa quasi contro il tempo, indossate le vostre scarpe da ginnastica preferite e iniziate a rincorrere questi due protagonisti fuori di testa, che trascorrono il loro tempo ad inseguire la verità, che continua a scivolargli dalle dita, fino ad arrivare all'epilogo, forse un po' esagerata e dal finale un po' tirato, ma che, scusate la ripetizione, ci sta! Un Musso che ancora mi mancava e che sopratutto grazie a questo stravagante romanzo, mi ha fatto capire una cosa: devo recuperare un altro libro per comprendere se fa davvero al caso mio.

Voto

e 1/2

 

Punti forti:

La follia dell'autore. Eh già, secondo me solo un "pazzo" può scrivere un romanzo così. Ovviamente in senso buono!
Il-non-capirci-assolutamente-niente-e-quando-uno-pensa-di-aver-compreso-viene-immediatamente-azzittito. Mi è capitato spesso di arrivare alla fine di un thriller o di un giallo e pensare "carino sul serio, ma in fondo me l'aspettavo". In questo caso tutto ciò non avvenuto. Altro punto a suo favore. Dimenticavo. Non è un thriller. Non illudetevi.

Punti deboli:

Diciamo che spesso l'autore si dilunga un po' troppo sulle descrizioni del luogo, come se a qualcuno realmente interessasse sapere il nome della via, quella perpendicolare, quella parallela e infine la posizione gps. Un po' di refusi ed errori di traduzione, compreso qualche tempo verbale. Forse un po' troppi.

13 commenti:

#Recensione,

Nega, ridi, ama. Diario tragicomico di una menopausa

martedì, ottobre 18, 2016 Baba Desperate Bookswife 10 Comments

Buongiorno lettori come state? Beh, qui non ci si lamenta: freschetto, ma non troppo, nebbia accettabile...insomma quando arriva il Natale? Ah no, prima c'è il mio compleanno. Giusto. Dopo queste chiacchiere senza senso vi lascio ad un libro che mi ha fatto sorridere, ma mi ha anche gettato addosso un po' d'ansia. Perchè? E leggete, su!!!


Il Libro

Nega ridi ama - Diario tragicomico di una menopausa di Rossella Boriosi
Editore Giunti | Pagine 320 | Prezzo €18,50 | Pubblicazione Settembre 2016
Sinossi: Qui sul sito Giunti

Genere: autobiografico

Notizie sull'autrice

Rossella Boriosi, classe '66, milanese di nascita e perugina per scelta, sfoga le sue paturnie nel web e ovunque le venga richiesto – principalmente in magazine dedicati alla genitorialità (GenitoriCrescono, Blogmamma, Sm(all)Families) e nei blog al femminile (La 27esima Ora, Style.it). La sua camera di decompressione si chiama Grimilde, il blog personale dove raccoglie le storie e i punti di vista di gente dell'età di mezzo. Che non è la mezza età..

Recensione

Arriva il giorno che ti avvicini ai trentaquattro anni e tua amica blogger ti dice: "Sister, leggeresti con me il libro che presenterò al Bookcity?" E tu che fai? Le chiedi: " Ok, speravo me lo chiedessi, ma che libro è?" Così Dany mi risponde ridendo: " Nega, Ridi, Ama. Diario Tragicomico di una menopausa."
....
"Ok..., lo leggo volentieri!
Dovete sapere che io difficilmente mi tiro indietro, quando sul tavolo vengono girate queste carte:
-ironia
-autrice
-italiana
La menopausa non so ancora bene cosa sia? Cioè sì, lo so, ma non ho molto approfondito l'argomento fino ad ora, nel senso che mia madre un giorno mi disse: "Baba, da oggi in poi non mi chiedere fratelli perchè mamma ha chiuso la serranda, sei ufficialmente figlia unica". Poi è arrivato qualche repentino cambiamento umorale e qualche sventagliata con un pezzo di giornale a dicembre, con -10 C°. Ecco, io mi ero fermata lì.

10 commenti:

GDL,

Gruppo di lettura - RITORNO A RIVERTON MANOR - Iscrizioni

lunedì, ottobre 17, 2016 Baba Desperate Bookswife 23 Comments



Buogiorno readers! Eccoci finalmente al grande giorno! La scorsa settimana sul blog mio e di Dany - Un libro per amico- vi abbiamo chiesto di votare un libro al buio per il nostro gruppo di lettura. Avevate a disposizione quattro trame e nient'altro per scegliere quello che più avreste voluto leggere. Per prima cosa vi ringraziamo per l'entusiasmo verso questa idea, e speriamo di ritrovarvi ora qui, ad iniziare questa avventura.
La trama che avete decretato vincitrice è stata la trama 2, quindi ecco il libro che leggeremo insieme nelle prossime settimane.

23 commenti:

Di Francia,

Recensione - Amiche di penna di Mastrocinque e Di Francia

venerdì, ottobre 14, 2016 Baba Desperate Bookswife 17 Comments

Un'intensa pioggia persevera sulle colline piemontesi, le ossa sono umidicce, i cappottini bagnati e le scarpe un po' infangate. Cosa si può fare? Accendere il camino, accomodarsi sulla poltrona e leggere qualcosa di interessante. 



Il libro
Amiche di penna di Di Francia e Mastrocinque
Editore Mondadori | Pagine 204 | Prezzo 18,50€ | Pubblicazione settembre 2016
Genere Narrativa italiana | Sinossi: Qui sul sito Mondadori

Notizie sulle autrici:
Marosella Di Francia, napoletana, ha insegnato italiano e storia nelle scuole superiori. Ha pubblicato, insieme a Valerio Caprara, ... E ci vediamo sotto alla funicolare (Napoli, Massa editore, 2004). Con Daniela Mastrocinque ha scritto la sceneggiatura Gli amanti di Parigi(Napoli, Esa, 2013) e questo è il loro primo romanzo.

Daniela Mastrocinque, napoletana, ha insegnato italiano e storia nelle scuole superiori. È autrice di racconti comparsi in varie raccolte antologiche, tra cui Caffè ' Alla ricerca del tempo perduto. Con Marostella Di Francia ha scritto la sceneggiatura Gli amanti di Parigi (Napoli, Esa, 2013) e questo è il loro primo romanzo.

Recensione
Lo ammetto, un altro libro che non avrei preso in considerazione. Perchè? Così, non c'è una ragione ben precisa, ma poi ho pensato: "Baba, sei o non sei sempre alla ricerca di autrici italiane? Ecco, allora leggilo". E così ho dato ascolto alla mia vocina interiore e ho iniziato ad immergermi in questa lettura.

17 commenti:

Brooks,

Blogtour: L'armonia segreta di G. Brooks - Tappa 2 - Intervista

martedì, ottobre 11, 2016 Baba Desperate Bookswife 42 Comments

Buongiorno a tutti lettori, avete visto che sorpresa? Eh già, oggi ospito una cara ragazza, Marina, che ci parlerà dell'autrice di questo romanzo. Ci darà qualche informazione sulla sua vita, ma sopratutto oggi avremo l'occasione di leggere l'intervista. Io non ho fato nulla, lo ammetto, mi sono limitata a fare un passo indietro, oggi i protagonisti sono Marina e Mrs. Brooks.


Riassumendo:

Il blogtour sarà ospitato da nove blog, secondo questo calendario:


Tappa 1 – Un libro per amico – Presentazione e incipit - 10 ottobre 2016
Tappa 2 – Desperate Bookswife – Intervista a Geraldine Brooks - 11 ottobre 2016
Tappa 3 – Last Century Girl - I personaggi - 12 ottobre 2016
Tappa 4 – Un profondo oceano di libri - Le mogli di David - 13 ottobre 2016
Tappa 5 – Every Book Has its story - David nell’arte 1 - 14 ottobre 2016
Tappa 6 – MemoriaRem - David nell’arte 2  - 17 ottobre 2016
Tappa 7 – Books in Kensington Gardens- Estratti - 18 ottobre 2016
Tappa 8 – The bookworm - Recensione - 19 ottobre 2016
Tappa 9 – La casa del del gioco perduto - Estrazione vincitore - 21 ottobre 2016


Regole per partecipare:
  • Unirsi ai lettori fissi di tutti i blog che partecipano all’iniziativa;
  • Cliccare Mi piace alla pagina Facebook della Casa Editrice Neri Pozza;
  • Commentare tutte le tappe del blogtour lasciando almeno in una tappa la propria mail.
Il vincitore sarà estratto tramite il sito random.org tra tutti quelli che avranno seguito correttamente le regole.


Buongiorno lettori! Dopo la presentazione del blogtour fatta da Daniela del blog Un libro per amico, desideravo presentarvi l’autrice e soprattutto farvi partecipi dell’incontro che si è tenuto lo scorso Settembre durante Pordenonelegge, in cui ho avuto modo di incontrare l’autrice, Mrs. Brooks.                                                           Questa di fatto non è la presentazione del libro, quanto uno scorcio sulla vita ed i pensieri dell’autrice, chiave per un’attenta e più completa lettura del suo ultimo romanzo e per farci comprendere cosa l’abbia portata a scrivere un libro sul Re David.

42 commenti:

Del Rosso,

Recensione - Breve storia di due amiche per sempre di Francesca Del Rosso

lunedì, ottobre 10, 2016 Baba Desperate Bookswife 14 Comments

Buon lunedì a tutti, oggi vi racconterò una storia di Amicizia, scritta da Francesca Del Rosso. L'autrice non è al suo primo libro, ma questo è il suo esordio nella categoria "romanzi". Siete pronti? 



Titolo: Breve storia di due amiche per sempre
Autore: Francesca Del Rosso
Casa Editrice: Mondadori
Pagine: 204
Prezzo: 17,50€
Pubblicazione: 27 settembre 2016
Genere: Narrativa contemporanea italiana


Notizie sull'autrice:
Francesca Del Rosso, giornalista, oggi è freelance per scelta dopo anni in Rcs Mediagroup. Autrice del programma "Il Falco e il Gabbiano" condotto da Enrico Ruggeri su Radio24, collabora con la Radio Svizzera Italiana e Vanity Fair. Nel 2010 è uscito Mia figlia è una iena. Quello che le mamme pensano e non dicono (tradotto anche in Francia) e nel 2012 Dizionario bilingue italiano-bambinese, bambinese-italiano (Mondadori). Nel 2014 ha pubblicato il romanzo-memoir Wondy (Rizzoli), in cui racconta con profondità e ironia la sua esperienza di super eroina alle prese con il tumore al seno. Si definisce "una accanita lettrice e una viaggiatrice seriale".

Questo è un libro che parla di amicizia, quindi scrivo una breve premessa:
al mondo esistono tanti tipi di rapporti che noi chiamiamo amicizia: quelle conoscenze passeggere, che assomigliano a delle rondini, che con i primi freschi migrano. Sono intense, lasciano un bel ricordo, ma poi, per qualche motivo prendono il volo. Poi ci sono i rapporti di amicizia legati alla quotidianità, colleghi simpatici, compagni di banco divertenti, vicini di casa festaioli. Non sanno tanto di noi, ma fanno parte della nostra vita.
Ci sono invece amicizie durature, come alberi secolari, che cadono a terra solo se colpiti da un fulmine o abbattuti dall'uomo. Questi rapporti crescono lentamente, un piccolo seme viene piantato nel terreno, e ogni breve temporale mette alla prova la resistenza di questa pianta, più supera le intemperie e più avrà possibilità di diventare grande.

Tessa è stata tradita, da suo marito, sì, quell'uomo affascinante, che insegna all'università, che spesso la sera rientra a casa tardi perché deve aiutare Luis con la tesi.

14 commenti:

GDL,

GDL al Buio - Adesso scegliete voi!

sabato, ottobre 08, 2016 Baba Desperate Bookswife 27 Comments


Buongiorno lettori belli, quest'oggi io la Dany vi proponiamo un Gruppo di Lettura. Si ma...non uno qualsiasi, sceglierete voi il libro da leggere, AL BUIO.
Come? Dove abbiamo nascosto i titoli? Siiiiiiisteeeeeer, che hai dimenticato di mettere le immagini e i titoli? 
Ah no, dimenticavo, questa volta dovrete sforzarvi, leggere le sinossi e votare quella che più vi piace. Quante volte vi sarà capitato di farvi irretire dal titolo stuzzicante o dalla copertina perfetta?
Questa volta le protagoniste saranno le trame, quindi forza, inforcate gli occhiali e leggete:



TRAMA 1 
Allegra Lunare ha vent'anni, è nel momento in cui la vita, per molti, comincia: invece per lei finisce, e deve trovare il coraggio d'iniziarne una nuova. Allora Allegra scrive: per non avere paura, per salvarsi l'infanzia, per non dimenticare il senso delle persone e delle cose che sono state il suo mondo fino a quel momento. Scrive una lettera ai nuovi inquilini che abiteranno la casa dove ha vissuto con la sua bizzarra famiglia, prendendo spunto dagli oggetti che rimangono nell'appartamento e da quei pochi che porterà con sé. Ognuno di essi racconta una storia: quella di suo padre, universitario rivoluzionario, e della mamma, giovanissima modella americana; la nascita di suo fratello Giuliano, con la sindrome di Down; l'amore magico tra Adriana e Matilde; l'incontro strepitoso con Zuellen; le cose che ha imparato a teatro e al circo. Fra cui la più importante: dopo il numero dei trapezi – quando trattieni il fiato e la felicità sembra spezzarsi a ogni passo – arriva sempre il numero dei pagliacci...

27 commenti:

Eco,

Ti consiglio un libro #28 - Ambientato nel medioevo

venerdì, ottobre 07, 2016 Baba Desperate Bookswife 8 Comments

Questa è una rubrica nata per far conoscere dei libri senza un criterio particolare. Un paio di volte al mese troverete i nostri(Baba, La Libridinosa, Un libro per amico, La Biblioteca di Eliza) consigli sui rispettivi blog. Questa settimana vi consigliamo un libro ambientato nel medioevo.



Titolo: Il nome della rosa
Autore: Umberto Eco
Casa Editrice: Bompiani
Pagine:624
Prezzo:14,00€

TRAMA:
Ultima settimana del novembre 1327. Il novizio Adso da Melk accompagna in un’abbazia dell’alta Italia frate Guglielmo da Baskerville, incaricato di una sottile e imprecisa missione diplomatica. Ex inquisitore, amico di Guglielmo di Occam e di Marsilio da Padova, frate Guglielmo si trova a dover dipanare una serie di misteriosi delitti (sette in sette giorni, perpetrati nel chiuso della cinta abbaziale) che insanguinano una biblioteca labirintica e inaccessibile. Per risolvere il caso, Guglielmo dovrà decifrare indizi di ogni genere, dal comportamento dei santi a quello degli eretici, dalle scritture negromantiche al linguaggio delle erbe, da manoscritti in lingue ignote alle mosse diplomatiche degli uomini di potere. La soluzione arriverà, forse troppo tardi, in termini di giorni, forse troppo presto, in termini di secoli.

Ecco, questo è un libro che ho amato talmente tanto da rileggerlo svariate volte: la prima durante gli studi liceali, obbligata dal docente, la seconda volta durante il periodo universitario, per scelta, e la terza volta in età adulta, per riassaporare quelle atmosfere e sopratutto la scrittura che tanto mi aveva colpito negli anni precedenti. Purtroppo, a mio avviso, questo thriller scritto dall'autore piemontese è riuscito talmente bene da bruciare in partenza tutti gli autori che successivamente ha scritto romanzi che lievemente si sono avvicinati a questo genere. 
Se per caso avete letto, che so io, i romanzi di Simoni...beh se non lo avete ancora fatto procuratevi il capolavoro di Eco. Sublime.

Adesso andiamo a leggere i consigli delle altre LGS: Dany, Laura e Laura 2.0

Alla prossima,


8 commenti:

Gazzola,

Recensione - Un po' di follia in primavera di Alessia Gazzola

mercoledì, ottobre 05, 2016 Baba Desperate Bookswife 15 Comments

We We We eccomi in ritardo!! Se vi dovessi raccontare il pasticcio che ho combinato con il file di questo romanzo ridereste per giorni interi. Ma devo ringraziare Tommaso dello staff Longanesi per la pazienza, credo che mi abbia bollata come disastro certificato, ma non mi ha mandato a stendere, forse perché le ho ricordato vagamente Alice...




Titolo: Un po' di follia in primavera
Autore: Alessia Gazzola
Casa Editrice: Longanesi
Pagine: 304
Prezzo: 16,90€
Pubblicazione: 26 settembre 2016
Notizie sull'autrice:
Alessia Gazzola, medico chirurgo specialista in medicina legale, è nata nel 1982 a Messina. L’allievaè il romanzo con cui nel 2011 ha esordito nella narrativa e che ha fatto conoscere e amare al pubblico italiano, e a quello dei principali Paesi europei dove è uscito, un nuovo e accattivante personaggio, Alice Allevi. Alice è ancora al centro dei romanzi Un segreto non è per sempre (2012),Sindrome da cuore in sospeso (2012), Le ossa della principessa (2014) e Una lunga estate crudele(2015). Nel 2016 ha pubblicato Non è la fine del mondo e Un po' di follia in primavera, l'ultimo romanzo della serie L'Allieva.

Se devo pensare ad un'amica che vorrei al mio fianco, Alice sarebbe la candidata perfetta: gioviale, allegra, curiosa, chiacchierona, disordinata, pigra quanto basta, spassosa da morire, ma sopratutto, pasticciona. Talmente pasticciona da far sembrare me, una persona normale.
Gli anni passano, gli studi proseguono - lenti e svogliati - , la sede di medicina legale della Capitale non è ancora crollata per colpa della sbadata Allieva, e la clandestina collaborazione con l'ispettore Calligaris prosegue indisturbata. Alice è sempre la stessa, condivide un lussuoso appartamento con Cordelia, studia il minimo indispensabile e si caccia sempre in situazioni imbarazzanti, tenendo un po' il piede in due scarpe.

15 commenti:

Bosco,

Dimenticare uno stronzo

lunedì, ottobre 03, 2016 Baba Desperate Bookswife 6 Comments


Il miglior libro da donare ad un'amica con il cuore a pezzi: "Dimenticare uno stronzo" di F. Bosco

 

Il Libro

Dimenticare uno stronzo di Federica Bosco
Editore Mondadori | Pagine 244 | Prezzo €17,00 | Pubblicazione Settembre 2016

Genere:

 

Trama

Smettere di pensare allo stronzo che ci ha lasciato richiede un percorso di disintossicazione, come qualsiasi altra dipendenza. I primi tempi saranno durissimi, sarai fisicamente e moralmente a terra, e socialmente impresentabile. Dovrai forzarti a fare certe cose e impedirti di farne altre. Giorno dopo giorno ti sentirai meglio, inizierai a volerti più bene, a dimenticarlo e a pensare, dopo le tre settimane di detox, che forse, in fondo, non era che il solito stronzo. Federica Bosco ha elaborato questo metodo sulla propria pelle e lo illustra con acume e brillantezza da scrittrice. Dalla mindfulness alla corsa, dalla tecnica del "superhero" alla meditazione, dal gioco del "ma è ganzissimo!" allo yoga, mettendo in atto alcune semplici ma efficaci strategie saremo in grado di interrompere il pensiero ossessivo e riprendere il controllo della nostra vita. "Ti aiuterò a cercare alternative ai comportamenti

6 commenti:

Algra Editore,

Riepilogo Mensile #8 - Settembre 2016

domenica, ottobre 02, 2016 Baba Desperate Bookswife 4 Comments


Buongiorno come state? Con un giorno di ritardo vi propongo la mia lista. Ecco i libri che ho letto a settembre.

6 romanzi
1 racconto
1 yabadabadoo "L'uomo che inseguiva i desideri"






Titolo: La felicità è una pagina bianca
Autore: Elisabeth Egan
Casa Editrice: Nord

Recensione: qui

Fascetta: una trama convincente si è trasformata in un romanzo noioso.

Voto: 1,5 su 5


4 commenti:

Garzanti,

Recensione - L'uomo che inseguiva i desideri di Phaedra Patrick

sabato, ottobre 01, 2016 Baba Desperate Bookswife 11 Comments

Siete pronti? Oggi vi parlerò della storia di un quasi anziano signore, rimasto vedovo a sessantotto anni. Un uomo che di iniziative ne ha sempre prese poche, abituato a farsi cullare dalla dolce metà. Arthur Pepper invece intraprenderà un viaggio, che ricorderà per il resto della sua vita.






Titolo: L'uomo che inseguiva i desideri
Autore: Phaedra Patrick
Casa Editrice: Garzanti
Pagine: 288
Prezzo: 16,90€
Pubblicazione: Settembre 2016
Genere: Narrativa contemporanea




Notizie sull'autrice:
Phaedra Patrick ha lavorato come artista del vetro, come organizzatrice di festival cinematografici e come responsabile della comunicazione. Vive a Saddleworth, nel Nord dell'Inghilterra, con il marito e il figlio.

E se un giorno scopriste che la persona con la quale avete condiviso felicemente gli ultimi quarant'anni della vostra vita vi avesse tenuto nascosto il suo passato? Cosa fareste? No, troppo facile, inutile che mi rispondiate "chiedo alla persona in questione di darmi una spiegazione", perchè la compagna della vostra vita è morta. Un anno fa.
Ancora peggio, vero? Il vostro stomaco si contrae con una certa energia perchè vi assale la consapevolezza che le risposte voi non le avrete. No, non vi arrabbiate, non servirà a niente. Nemmeno piangere o chiudersi tra le vostre quattro pareti. Adesso mi scriverete che innaffiare Frederica, che è una felce per la miseria, vi stimola e vi rende vivi. Allora fatevelo dire, avete

11 commenti: