Feltrinelli,

Ti consiglio un libro #20 - Un libro che parli di libertà

venerdì, aprile 29, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 4 Comments

Questa è una rubrica nata per far conoscere dei libri senza un criterio particolare. Un paio di volte al mese troverete i nostri (Salvia, La Libridinosa, Un libro per amico, La Biblioteca di Eliza) consigli sui rispettivi blog. Questa settimana una donnina a caso ha pensato di scegliere un libro che parlasse di libertà.


Titolo: Le Tartarughe tornano sempre
Autore: Enzo Gianmaria Napolillo
Casa Editrice: Feltrinelli


Sinossi: Salvatore è nato quando in pochi conoscevano il nome della sua isola: un luogo di frontiera posto alla fine del mondo, con il mare blu e la terra arsa dal sole. È cresciuto sulle barche, vicino alle cassette di alici, con lo sguardo nell’azzurro, sopra e intorno a lui. Forse è lì che tutto è cominciato, tra ghirigori nell’acqua e soffi nel vento. Di sicuro è lì che ha conosciuto Giulia, anche se lei vive a Milano con i genitori emigrati per inseguire lavoro e successo.Da sempre Giulia e Salvatore aspettano l’estate per rivedersi: mani che si intrecciano e non vogliono lasciarsi, sussurri e promesse. Poi, d’inverno, tante lettere in una busta rosa per non sentirsi soli. Finché, una mattina, nell’estate in cui tutto cambierà, Giulia e Salvatore scoprono il corpo di un ragazzino che rotola sul bagnasciuga come una marionetta e tanti altri cadaveri nell’acqua, affogati per scappare dalla fame, dalla violenza, dalla guerra.
Gli sbarchi dei migranti cominciano e non smettono più. L’isola muta volto, i turisti se ne vanno, gli

4 commenti:

Chiatto,

Recensione - "Ti amo ma niente di serio" di Anna Chiatto

giovedì, aprile 28, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 9 Comments

Buongiorno miei cari come state? vorrei tanto parlavi del mio periodo NO, ma inizierei e non smetterei e visto che questo è un blog all'interno del quale si parla di libri e non di sfighe che inseguono Salvia, anche se potrebbe apparire comico, mi attengo a quello che è l'argomento principale: LIBRI!!!
Dopo aver conosciuto virtualmente la frizzante e simpatica Anna - che ha un amore per Bruges proprio come me , e lavora al fianco di Brizzi che è il mio idolo - ho deciso di leggere il suo primo romanzo, perchè credo nelle coincidenze e nel destino, nonostante non ne capisca un'H di segni zodiacali. A voi il mio pensiero.






Titolo: Ti amo ma niente di serio
Autore: Anna Chiatto
Casa Editrice: Piemme                                                     
Pagine: 324
Prezzo: 17,50€
Pubblicazione:  12 aprile 2016
Sinossi: Qui sul sito Piemme
                           
       




VOTO:
Notizie sull'autore:

Femmina, napoletana e del cancro. In altre parole un uragano potrebbe prendere il suo nome.
Dice che esistono gli scrittori e quelli che raccontano storie. Lei ha sempre una storia da raccontare. Lascia il suo paesino in provincia di Napoli ad appena diciotto anni e gira il mondo. Oggi vive a Roma, l’unica città capace di adottarla.
Dice sempre quello che pensa. E poi lo scrive nel suo blog Tutti lo pensano ma io lo dico. Le cose di cui non riesce a fare a meno sono tre: la sua nonna, i grassi saturi, viaggiare.
Organizzatrice di eventi e wedding planner, con un trascorso nel meraviglioso mondo dell’editoria.
Ti amo ma niente di serio è il suo primo romanzo.



Chi è Emma? Oh, bene lei è una wedding planner che per riuscire a mantenere il suo appartamento in una zona centrale della Capitale, di notte lavora al bancone del bar all'interno di una discoteca. Di giorno ha a che fare con spose isteriche e madri dalla lacrima facile, mentre quando tramonta il sole infila una maglietta sexy e serve da bere ai marpioni assetati.

9 commenti:

Giveaway,

LGS TRIVIAL GIVEAWAY - seconda edizione - Seconda Tappa

martedì, aprile 26, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 16 Comments


Buongiorno lettori! Eccoci finalmente giunti alla seconda tappa di questa nuovissima edizione del Lgs Trivial Giveaway. 
Oggi sono qui per presentarvi il secondo libro che dovrete leggere.
Martedì 03 maggio  vi invierò una mail contenente tre domande, diverse per ognuno di voi, relative al libro. Dovrete inviare le risposte entro le ore 17 di lunedì 09 maggio. Io vi risponderò segnalandovi eventuali errori e indicandovi il punteggio raggiunto nella seguente tappa più quello precedente.
Vi chiedo la cortesia di prestare attenzione a quello che scrivete per evitare errori di battitura. 
Per ogni risposta esatta vi sarà assegnato un punto e riceverete invece 5 punti se risponderete correttamente a tutte e tre le domande. Per qualsiasi ulteriore dubbio vi rimando al post di presentazione qui

E adesso veniamo al libro:




Titolo: Agnes Browne Mamma
Autore: Brendan O'Carrol
Editore: Neri Pozza
Pagine: 176.




Sinossi: Agnes Browne, trentaquattro anni, bella, proletaria, simpatia irresistibile, ha un banco di frutta e verdura al mercato del Jarro, turbolento quartiere popolare di Dublino, sette figli come sette gocce di mercurio e un’autentica venerazione per Cliff Richard. 
Purtroppo ha anche un marito che lascia i suoi guadagni agli allibratori, per poi rifarsi con lei a suon di ceffoni. 
Ogni mattina Agnes esce di casa alle cinque per incontrare l’amica Marion e iniziare insieme la giornata, in allegria, e il venerdì si gioca a bingo, per poi finire al pub di fronte a una pinta di birra e a un bicchiere di sidro. 
Non una gran vita, a parte le risate con Marion e le altre, al mercato. Finché, un bel giorno, Rosso Browne muore, lei rimane sola e comincia a godersi davvero l’esistenza. È l’inizio di un carosello di vicende esilaranti, in coppia con Marion, autentico genio comico, e alle prese con i figli che le propinano dilemmi adolescenziali, obbligandola a improvvisarsi consigliera (con grande spasso dei pargoli) o a vestire i panni dell’angelo vendicatore. Insomma, senza quel treppiede del marito attorno, la nostra Agnes pare tornata la ragazza dublinese che è stata – tanto che non manca uno spasimante, un affascinante bell’imbusto francese ignaro degli equivoci della (e sulla) lingua. 
Intanto la vita continua, nella Dublino di fine anni settanta, tra gioie e dolori, un colpo basso della sorte e un girotondo di risate con Marion, i figli che crescono e, in testa, un sogno che sembra irrealizzabile. 


Notizie sull'Autore: Autore, attore, regista, sceneggiatore e commediografo, Brendan O’Carroll è uno dei più celebri showman irlandesi. Negli ultimi dieci anni la sua carriera è stata un susseguirsi di trionfi: dall’acclamato programma radiofonico Mrs Browne Boys, al best seller d’esordio, Agnes Browne mamma(Neri Pozza 2008), tradotto in numerose lingue e seguito dagli altrettanto fortunati I marmocchi di Agnes (Neri Pozza 2008) e Agnes Browne nonna (Neri Pozza 2009), fino ai grandi successi teatrali e alla fama internazionale regalatagli dal film La storia di Agnes Browne, tratto dal primo libro della serie.


Spero che questo libro vi piaccia: io ho pianto un po', sopratutto dal ridere!!
Per il momento vi saluto e vi dò appuntamento alla prossima tappa. Per qualsiasi informazione scrivetemi qui: desperatebookswife@gmail.com

Ci rileggiamo presto...


TERZA TAPPA: 10/05/2016 blog La biblioteca di Eliza




16 commenti:

Feltrinelli,

Recensione - "Le Tartarughe tornano sempre" di E.G. Napolillo

mercoledì, aprile 20, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 14 Comments




Titolo: Le tartarughe tornano sempre
Autore: Enzo Gianmaria Napolillo
Casa Editrice: Feltrinelli                                                        
Pagine: 217
Prezzo: 15,00€
Pubblicazione:  settembre 2015
Sinossi: Qui sul sito Feltrinelli

                                      
VOTO:


Notizie sull'autore: Enzo Gianmaria Napolillo è nato nel 1977. Vive tra Como e Milano, ma sogna di stare su un’isola del Mediterraneo. Ha esordito nel 2009 con Remo contro (Pendragon), che ha avuto ottime recensioni e tre ristampe in pochissimi mesi. Le tartarughe tornano sempre (Feltrinelli, 2015) è il suo secondo romanzo.




La storia di come questo volume sia arrivato a casa mia è molto semplice: la Libridinosa, sotto consiglio del leggendario Lorenzo Marone lo ha letto e infine mi ha quasi obbligato a leggerlo. E io: "ma no Laura, non so se fa per me, io sono sensibile, e poi scappo dalle storie che mi procurano lacrime." E Laura :" Forse non sono stata chiara, devi leggerlo bambina, perché se non lo farai, avrai perso una bella occasione". ( Ok è vero la conversazione originale è diversa da questa, ma tralascio le minacce psicologiche inferte dalla mia "genitrice virtuale").

14 commenti:

Giallo,

Recensione - "Fuga da Villa del Lieto Tramonto" di Minna Lindgren

lunedì, aprile 18, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 8 Comments

Buongiorno amici come state? E anche questa settimana è iniziata, mia figlia ha la febbre, io dopo aver pagaiato lungo il Po per tutta la domenica ho le braccia indolenzite...ma veniamo a noi: ecco il mio pensiero sul secondo capitolo della Trilogia di Helsinki gentilmente inviatomi dalla casa editrice Sonzogno. Non mi resta che lasciarvi in compagnia di Irma, Siiri e Anna- Liiza. 




Titolo: Fuga da Villa del Lieto Tramonto
Autore: Minna Lindgren
Casa Editrice: Sonzogno                                                            
Pagine: 320
Prezzo: 17,50€
Pubblicazione:   14 aprile 2016
Sinossi: Qui sul sito Sonzogno

                                      VOTO:

Notizie sull'autore: Minna Lindgren è giornalista, melomane e vive a Helsinki. Dopo Mistero a Villa del Lieto Tramonto (2015), Fuga da Villa del Lieto Tramonto è il secondo episodio della fortunata trilogia finlandese, tradotta in molti paesi tra cui Germania, Inghilterra, Francia e Stati Uniti.



Dopo quasi 300 giorni dall'uscita del primo capitolo di questa trilogia finlandese, eccomi nuovamente qui a raccontarvi le mie impressioni sulle vecchine che abitano in questa particolare casa di riposo, no, non è un ospizio , ma si tratta di appartamenti clinicamente assistiti, alcuni di più, altri meno, a seconda del piano nel quale questi sono stati collocati.

8 commenti:

Brizzi,

Recensione - "Ho sposato una vegana. Una storia vera , purtroppo" di F. Brizzi

venerdì, aprile 15, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 19 Comments

In ritardo - ormai mi conoscete - ma eccomi!! Venerdì, tempo di recensioni e di letture, di tazze di tè e di biscottini, l'importante che le foglie adoperate per l'infuso siano bio e i biscottini privi di glutine, di zucchero raffinato, di miele e ovviamente di latticini. Riuscirete a godervi la vostra merenda? Claudia sì.







Titolo: Ho sposato una vegana - una storia vera purtroppo
Autore: Fausto Brizzi
Casa Editrice: Einaudi                                                                
Pagine: 132
Prezzo: 12,50€
Pubblicazione:   2016
VOTO:
Notizie sull'autore: Fausto Brizzi (Roma, 1968) è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico. Con il suo film d'esordioNotte prima degli esami ha vinto il David di Donatello e il Nastro d'Argento. Tra le altre sue opere: Ex, Maschi contro femmine, Com'è bello far l'amore, Pazze di me. Per Einaudi ha pubblicato Cento giorni di felicità (2013), tradotto in Francia, Stati Uniti, Germania, Gran Bretagna, Spagna, Brasile, Israele, Repubblica Ceca, Slovacchia, Serbia, Turchia, Australia, Se mi vuoi bene (Stile Libero 2015 e Super ET 2016) e Ho sposato una vegana (2016).




Fausto e Claudia sono due personaggi pubblici molto diversi, lui è un  regista ed autore, lei un'attrice famosa, lui è onnivoro tendente al carnivoro convinto, lei è Vegana estremista. Lei è una gran gnocca e lui è un pesciolino innamorato. Quale potrà mai essere il risultato? Lei prepara piatti assolutamente vegetali e salutisti mentre lui si adatta e quando la bella Claudia è in tournè...il topino balla a suon di amatriciane e bistecche al sangue.

19 commenti:

AAA...Autori Emergenti,

Associazione a delinquere #11 - disquisizione sugli autori emergenti

mercoledì, aprile 13, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 21 Comments


Buongiorno lettori, siamo giunti al momento dedicato alle nostre chiacchiere mensili. Ma quale sarà mai l'argomento scelto dalle tre pazze? Ebbene sì, oggi tocca agli emergenti, perchè ogni tanto riescono ad essere una bella nota dolente.
Alzate le cornette che mondialc...ehm...le tre delinquenti vi aspettano!!

Salvia: Ragazze, ragazzuole, 
Libridinosa: Siamo vecchie, tre vecchie carampane
Eliza: si, ma parlate per voi
Libridinosa: io ho fame
Eliza: eh mangia , ok iniziamo benissimo direi. Se finisce come mercoledì sera, siamo ai coppi.
Salvia: I coppi? cioè le tegole?
Eliza: i coppiii , insomma, siamo alla frutta
Libridinosa: Io mi rifiuto di parlare di mercoledì sera
Eliza: Chissà come mai
Libridinosa: non ho ancora capito chi è morto e chi ha trombato nel delitto ( Le regole del delitto perfetto)
Salvia: Basta, adesso voglio parlare io. Gli autori emergenti.
Libridinosa: Pimpinooooooo
Eliza: adesso spiegate al mondo cosa è un pimpino
Salvia: io mi rifiuto, lo cercheranno su Wikipedia
Libridinosa: io, come Salvia, mi rifiuto
Eliza: vergognatevi
......
......

21 commenti:

Heaberlin,

Recensione - "Gli occhi neri di Susan" di J. Heaberlin

lunedì, aprile 11, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 16 Comments

Buongiorno lettori, sono riuscita a destabilizzarvi vero? Eh già, ho pubblicato una bella recensione vuota. Dovete sapere che io ogni tanto programmo le bozze dei post e poi per mancanza di tempo non porto a termine il lavoro. Ok, questa è la volta buona, la recensione c'è!!! Non è positiva ma c'è.







Titolo: Gli occhi neri di Susan
Autore: Julia Heaberlin
Casa Editrice: Newton &Compton                                                                  
Pagine: 327
Prezzo: 12,00€
Pubblicazione:  31 marzo 2016
Sinossi: Qui sul sito Newton

Notizie sull'autrice: Nata in Texas, è una giornalista pluripremiata, che ha lavorato per varie testate locali («Fort-Worth Star Telegram», «The Detroit News» e «The Dallas Morning News»). Con Gli occhi neri di Susan è arrivata in vetta alle classifiche degli Stati Uniti e presto dal suo romanzo sarà tratto un grande film. Vive a Dallas. Per maggiori informazioni, visitate il sito juliaheaberlin.com.

VOTO: 

















Avete presente quanto prendete tra le mani un libro dalla cover promettente, la sinossi niente male e in fondo siete eccitatissimi perchè la casa editrice ve lo ha mandato in anteprima, inviandovi una copia  addirittura fuori commercio? Ecco, a me è capitato proprio così, ma ho dovuto attendere più di quindici giorni prima di potergli dedicare il giusto tempo. Purtroppo. 

16 commenti:

Caboni,

Ti consiglio un libro #19 - "un libro con la copertina gialla"

venerdì, aprile 08, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 15 Comments

Questa è una rubrica nata per far conoscere dei libri senza un criterio particolare. Un paio di volte al mese troverete i nostri (Salvia, La Libridinosa, Un libro per amico, La Biblioteca di Eliza) consigli sui rispettivi blog. Questa settimana abbiamo pensato di scegliere un libro con la copertina gialla.


Titolo: La custode del miele e delle api
Autore: Cristina Caboni
Casa Editrice: Garzanti
Pagine: 360
Prezzo: 16,40€

Recensione: Qui

SINOSSI:
Angelica non è mai riuscita a mettere radici. Non ha mai voluto legarsi a niente e nessuno, sempre pronta a fuggire da tutto per paura. C'è un unico posto dove si sente a casa, ed è tra le sue api. Avvolta dal quieto vibrare delle loro ali e dal profumo intenso del miele che cola dalle arnie, Angelica sa di essere protetta e amata. È un'apicultrice itinerante e il miele è la sola voce con cui riesce a far parlare le sue emozioni. Perché il miele di lavanda può calmare un animo in tempesta e quello di acacia può far ritrovare il sorriso. E Angelica sa sempre trovare quello giusto per tutti, è il suo dono speciale. A insegnarglielo è stata Margherita, la donna che le ha fatto da madre durante l'infanzia, quando viveva su un'isola spazzata dal vento al largo della Sardegna. Dopo essere stata portata via da lì, Angelica ha chiuso il suo cuore e non è più riuscita a fermarsi a lungo in nessun luogo.

15 commenti:

Bonvicini,

Recensione - "Correva l'anno del nostro amore" di Caterina Bonvicini

giovedì, aprile 07, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 10 Comments







Titolo: Correva l'anno del nostro amore
Autore: Caterina Bonvicini
Casa Editrice: Garzanti
Pagine: 264
Prezzo: 9,90€
Pubblicazione:  2014

Sinossi: Qui sul sito Garzanti

VOTO:

Notizie sull'autrice:
Caterina Bonvicini (1974), cresciuta a Bologna, vive e lavora tra Roma e Milano.  Ha pubblicato con Garzanti i romanzi Correva l'anno del nostro amore (2014), Il sorriso lento(2010, premio Bottari Lattes Grinzane) eL'equilibrio degli squali (2008, vincitore di numerosi premi tra cui Rapallo e Grand Prix de l'héroïne Madame Figaro), tradotti in diversi paesi da editori prestigiosi come Gallimard in Francia e S. Fischer in Germania. 
Con Einaudi ha pubblicato Penelope per gioco(2000), Di corsa (2003) e I figli degli altri (2006). È autrice di due romanzi per ragazzi: Uno due tre liberi tutti! (Feltrinelli, 2006) e In bocca al bruco (Salani, 2011). Con Alberto Garlini ha scritto L'arte di raccontare (Nottetempo, 2015).


10 commenti:

Giveaway,

LGS Trivial Giveaway - Seconda Edizione

martedì, aprile 05, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 14 Comments

Saaaaalveeeee!!! Che fate? Noi LGS giriamo in una ruota come criceti impazziti! E, girando girando, abbiamo pensato bene che farci del male solo con la Challenge non era sufficiente. Quindi, vuoi non tirare fuori una seconda edizione del Trivial Letterario che tanto successo ha riscosso tra voi nell'autunno scorso?
E allora, preparate i portafogli perché stiamo per darvi la lista dei quattro titoli che abbiamo scelto per questa edizione!
Ma, ovviamente, prima dobbiamo spiegarvi tutto, che altrimenti poi si fanno impicci e voi cominciate a scriverci, a telefonarci e a suonare i campanelli di casa nostra!


TAPPE


Il Trivial Letterario prenderà il via oggi e si chiuderà martedì 7 giugno con la proclamazione del vincitore.


14 commenti:

Neri Pozza,

Recensione - "Agnes Browne Mamma" di B. O' Carroll

lunedì, aprile 04, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 11 Comments

E adesso vi ripropongo una recensione che scrissi un anno e mezzo fa, ancora sul blog "Scribacchiando in Soffitta" . Un romanzo che ho molto amato, anzi, una serie fantastica composta da quattro libri. Io ho letto per primo "Agnes Browne Ragazza", anche se cronologicamente è stato scritto per ultimo, io l'ho letto per primo :-).






Titolo: Agnes Browne Mamma
Autore: Brendan O'Carroll
Casa Editrice: Neri Pozza
Pagine: 176
Prezzo: 14,50€
Pubblicazione:  1991

Sinossi: Qui sul sito Neri Pozza

VOTO


Notizie sull'autore:
Autore, attore, regista, sceneggiatore e commediografo, Brendan O’Carroll è uno dei più celebri showman irlandesi. Negli ultimi dieci anni la sua carriera è stata un susseguirsi di trionfi: dall’acclamato programma radiofonico Mrs Browne Boys, al best seller d’esordio, Agnes Browne mamma(Neri Pozza 2008), tradotto in numerose lingue e seguito dagli altrettanto fortunati I marmocchi di Agnes (Neri Pozza 2008) e Agnes Browne nonna (Neri Pozza 2009), fino ai grandi successi teatrali e alla fama internazionale regalatagli dal film La storia di Agnes Browne, tratto dal primo libro della serie.


11 commenti:

Edizioni la gru,

Oggi sono io - Riepilogo #2 : marzo 2016

venerdì, aprile 01, 2016 Baba_Books Desperate Bookswife 22 Comments

Buongiorno lettori come state? Quasi non ci credo nemmeno io ma sono riuscita ad impostare la rubrica! Ok non è niente di speciale ma per me è un traguardo :-)
Ho letto 8 libri, sette cartacei e un eBook. Qualche delusione ma in linea di massima posso ritenermi soddisfatta!! 


22 commenti: